Stai leggendo: Le donne robot indimenticabili del cinema e della tv

Letto: {{progress}}

Le donne robot indimenticabili del cinema e della tv

Sono numerose le donne robot indimenticabili del cinema e della TV: da T-X di Terminator 3 a Eve di Wall-E fino a Borg Queen e la simpatica Rosie dei pronipoti.

Le donne robot del cinema e della TV che non si possono dimenticare Ex Machina

2 condivisioni 0 commenti

I robot affascinano da sempre tutti noi e nel corso del tempo hanno spopolato sia sul piccolo che sul grande schermo, divenendo talvolta veri e propri protagonisti di film e serie tv. D'altronde l'intelligenza artificiale ha un fascino tutto suo e l'idea che i robot possano sviluppare emozioni e pensieri autonomi ci seduce e intimorisce al tempo stesso. 

Sono stati in particolare gli androidi, robot dalle sembianze umane, e i cyborg, costituiti da parti biologiche oltre che artificiali, ad aver assottigliato il confine fra mondo artificiale e umano, per via dell'incredibile somiglianza. Basti pensare a un robot come T-X, la femme fatale di Terminator 3, in tutto e per tutto somigliante a una donna soldato, o a Pris Stratton di Blade Runner, la bella replicante ribelle e, di recente, le complesse e affascinanti donne artificiali, come la splendida e risoluta Maeve, della serie di Sky Atlantic Westworld.

Di seguito l'elenco di tutte le donne robot indimenticabili del cinema e della TV, alcune sensibili ed empatiche, altre dotate di fascino infernale:

T-X: il cyborg implacabile di Terminator 3

T-X, la donna Terminator dal fascino infernaleHDTerminator 3

T-X è un'autentica femme fatale dal nome robotico che dietro al fisico scolpito nasconde un'anima, avanzatissima, da Terminator. Dotata di endoscheletro con armamenti incorporati, ha un involucro esterno in metallo liquido e il suo compito è eliminare le macchine cibernetiche nemiche, oltre ai due protagonisti, Kate e John. Per riuscirci non utilizza armi ma soltanto la sua mano, provvista di cannone laser. Insomma, una vera macchina infernale programmata per uccidere i nemici, priva di alcuna emozione e men che meno del senso dell'empatia. 

Ava: il robot sensibile di Ex Machina

Il robot Ava di Ex Machina, dotato di straordinaria intelligenzaHDEx Machina

Ava è il nome dell'umanoide protagonista di Ex Machina, film del 2015 diretto da Alex Garland. Una donna robot che dimostra un'intelligenza sopra la media, ma anche sensibilità ed empatia straordinarie, a tal punto da assomigliare a un essere umano in carne ed ossa. Ideata da Nathan, CEO di un'azienda multimilionaria, Ava viene sottoposta a un particolare test per verificare se una macchina possa prendere coscienza di sé, pensando in modo autonomo. Ma trovare la prova della sua intelligenza non è un'impresa semplice perché non tutti sono disposti ad accettare la sua indipendenza.  

Pris: la replicante di Blade Runner

La replicante ribelle del film Blade Runner chiamata Pris StrattonHDBlade Runner

Pris è una replicante folle ed atletica, dalla resistenza sovraumana, in cerca dell'antidoto contro l'invecchiamento precoce della sua "specie". Programmata in origine per soddisfare il piacere dei soldati, Pris non accetta la sua condizione di schiavitù. Comprende, come altri Nexus 6, il valore della libertà e fa di tutto per conquistarla.

L'antidoto anti-invecchiamento a cui dà la caccia serve infatti a sfuggire al triste destino che l'aspetta: morire dopo pochi anni di vita per volere degli umani, che hanno condannato i robot della sua specie a una durata brevissima onde evitare lo sviluppo di emozioni proprie. Ma Pris, orgogliosa e coraggiosa, non ci sta e lotta per la sua sopravvivenza. 

Regina Borg: la diabolica villain di Star Trek

La regina robot di Star Trek chiamata Borg QueenHDStar Trek Voyager

Personaggio seducente del film Star Trek: Primo contatto e della serie tv Star Trek Voyager, Borg Queen è in grado di pensare e provare emozioni umane, abile nel comandare le collettività e mediare con altre razze. Una regina spietata che opera in nome del suo popolo, comunicando ed agendo in totale autonomia, capace di comprendere le emozioni, che talvolta giocano brutti scherzi. La sua prima comparsa sugli schermi risale al 1996, nel film Primo contatto, quando cerca di sedurre l'androide Data. Solo successivamente, nel 2001, fa la sua comparsa in Star Trek: Voyager (interpretata da Alice Krige). In due successivi episodi della serie tv a vestirne i panni è invece Susanna Thompson.

Eve: la robottina di Wall-E

La robot femmina del cartone animato Wall-E di nome EveHDWall-E

Eve, "Esaminatore di vegetazione extraterrestre", è un robot decisamente particolare, un modello avanzato che atterra sulla Terra abbandonata per una missione molto speciale, individuare eventuali forme di vita.

Nel corso del film si innamora di Wall-E, robot meno avanzato il cui compito è fare pulizia su quel che resta del povero Pianeta Terra. Rispetto a Wall-E appare priva di emozioni, perlomeno finché non si accorge del valore del suo dolce amico, scoprendosi capace non solo di amare ma anche di combattere per la libertà. Insomma, un altro robot che prende coscienza di sé!

Caprica 6: la femme fatale di Battlestar Galactica

La donna robot Caprica Six della serie tv Battlestar GalacticaHDBattlestar Galactica

Caprica Six è uno dei cosiddetti cyloni di Battlestar Galactica, seducente e bellissima. Muore in un attacco dei Cyloni contro gli umani ma la sua coscienza viene trasferita in un altro corpo. Caprica Sei può così tornare a vivere nella società cylone conquistandosi una certa fama. Interpretata dalla modella e attrice Tricia Helfer, è un Cylon di ultima generazione in grado di adattarsi alla forma umana e di comprenderne le emozioni, dotata di una memoria interna trasferibile su altri corpi, in caso di morte. 

Rosie: la domestica di I pronipoti

Rosie è la robot del cartone animato I pronipotiHDI pronipoti

Nella famiglia del futuro non poteva mancare una dolce robottina casalinga, lei è Rosie, modello fuori produzione a cui i pronipoti sono molto affezionati, tanto da decidere di tenerla con loro anziché rottamarla. Carina e disponibile, Rosie è un po' la tata vecchia maniera, sempre pronta ad assistere la sua famiglia e ad accontentare qualunque richiesta.

Rispetto ai robot umanoidi di ultima generazione è un po' antiquata ma l'empatia non le manca di certo, e in tal senso può benissimo essere considerata un'antesignana degli umanoidi in grado di provare emozioni.

Maria: l'antesignana di Metropolis

La donna robot del film del 1927 intitolato MetropolisHDMetropolis

Tornando molto indietro nel tempo, addirittura al 1927, come dimenticare Maria, la donna robot di Metropolis, film muto diretto da Fritz Lang. Ambientato nel 2026, il film mostra un futuro tetro in cui le differenze fra classi sociali si accentuano.

La Maria umana, insegnante e profeta, lotta a favore delle classi operaie sfruttate mentre la Maria robot, umanoide creato appositamente per depistare le persone, incarnazione della meretrice di Babilonia, ha il compito di distrarre i poveri dalle parole della sua omonima. Interpretata dall'attrice tedesca Brigitte Helm, è un androide creato dallo scienziato Rotwang nonché uno dei primissimi robot della storia del cinema.

Le mogli su misura: i robot di La donna perfetta

Una delle mogli trasformate in robot dai mariti nella Donna PerfettaHDLa donna perfetta

Nel film di Frank Oz del 2004, La donna perfetta, le mogli degli uomini di Stepford, cittadina del Connecticut, danno il meglio di sé in qualunque mansione e sono tutte bellissime. Brave casalinghe, gentili, cordiali, sempre pronte a soddisfare le voglie dei mariti, talmente perfette da non sembrare vere.

E in effetti un trucco c'è, perché i mariti le hanno sottoposte a una sorta di condizionamento mentale in grado di trasformarle in vere e proprie bambole umane. Ad accorgersene è la protagonista, Joanna, che insieme al marito riuscirà nel corso del film a salvare le povere vittime. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.