Stai leggendo: Yellow Submarine: la favola dei Beatles ora anche in formato cartaceo

Letto: {{progress}}

Yellow Submarine: la favola dei Beatles ora anche in formato cartaceo

Un albo illustrato e un pop-up con disegni originali di Heinz Edelmann celebrano i 50 anni del film.

Yellow Submarine, il sottomarino giallo dei Beatles Pixabay

2 condivisioni 0 commenti

C'erano una volta Paul, John, George e Ringo. C'era una volta Yellow Submarine. Per la precisione 50 anni fa.

Sembrerebbe l'incipit di una fiaba per bambini. Ed in effetti un po' lo è.

“Ottantamila leghe sotto i mari si stendeva Pepperlandia, una terra piena di colori, di canzoni e di felicità, dove la Banda del Sergente Pepper suonava sempre la tua canzone preferita.”

Yellow Submarine dopo 50 anni sembra non invecchiare mai, ma riesce ancora a stupire per il suo fascino visionario. Una pellicola animata del 1968 – diretta da George Dunning e ispirata alle musiche dei Beatles – che cattura l'essenza degli anni Sessanta, grazie agli splendidi disegni di Heinz Edelmann e a una storia intrisa di pace, speranza e, ovviamente, amore. “All you need is love” come cantavano appunto i Fab Four.

E proprio in vista del 50esimo anniversario dall'uscita, Gallucci Editore ha deciso di dedicare al film due libri speciali. Due pubblicazioni che portano il nome di Yellow Submarine e che sono intrise della stessa forza visiva, attraverso colori vivaci e battute sagaci. Inoltre il 6 luglio – due giorni prima della data di uscita nel 1968 – verrà proiettata la versione restaurata del film a Roma (al cinema Caravaggio) e a Milano (al teatro Guanella).

La storia del Sottomarino Giallo

Quella del Sottomarino Giallo è una storia con molteplici risvolti. Una melodia scritta dalla penna di Paul McCartney, quasi in forma di filastrocca, pensata per adattarsi alle corde vocali di Ringo Star, il batterista della band. La canzone fu subito un successo ma nessuno immaginava che da lì a poco avrebbe oltrepassato il mondo della musica per approdare sullo schermo.

I Fantastici Quattro erano nel pieno del loro periodo psichedelico di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band e reduci dal Magical Mistery Tour, il loro film per la BBC di cui avevano firmato anche la colonna sonora. A quel punto gli venne proposta la realizzazione di una pellicola animata tratta dal loro ultimo brano. La band, ormai lontana dall'attività live, decise di cogliere l'occasione al volo, non dovendosi occupare né della musica – affidata al loro produttore George Martin – né tantomeno della recitazione – se non nel breve cameo finale. Al termine delle riprese i Beatles furono ampiamente soddisfatti della bravura degli attori e degli sceneggiatori, fedeli alla loro ironia. Tuttavia, quella su Pepperlandia sarà l'ultima tappa della favola beatlesiana e del sodalizio della band, che di lì a poco decise di intraprendere cammini diversi.

I Beatles vs i Biechi Blu

Pepperlandia è una fiaba? Si, ma non solo. È una realtà umana idilliaca, un paradiso ottantamila leghe sotto i mari dove regna l'allegria e la canzone. Quella preferita da tutti i suoi abitanti. Fino a quando i cattivi Biechi Blu non decidono di invaderla e interrompere la musica della Banda del Sergente Pepper. È a questo punto che entrano in scena il Sottomarino Giallo e il suo capitano, che risalgono le ottantamila leghe per affiorare in superficie, nella città di Liverpool. Qui prenderanno a bordo quattro ragazzi, i Beatles, che raggiungeranno Pepperlandia per restituirle la sua musica e l'allegria.

Yellow Submarine: il libro in doppio formato

Le due versioni di Yellow Submarine faranno breccia nel cuore non solo dei bambini, grazie ai loro disegni semplici e ai colori vivaci, ma anche in quello degli adulti. Specie per chi è stato ed è ancora un fan dei Beatles.

Il primo è una riedizione dell'albo illustrato, con i disegni di Heinz Edelmann e i testi dei Beatles e ritradotto da Franco Nasi.

Albo a colori di Yellow SubmarineAmazon

Il secondo libro, invece, è un pop-up a fisarmonica che su un lato restituisce le immagini del film in formato tridimensionale, mentre dall'altro ci presenta i membri della band. Proprio come il film entrambe le edizioni attingono all'iconografia colorata degli anni Sessanta, senza tralasciare qualche pennellata psichedelica tanto cara alla band.

E voi, siete pronti ad entrare a bordo del Yellow Submarine?

Yellow Submarine in versione illustrata pop-upAmazon

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.