Stai leggendo: Quanto guadagna una donna che lavora alla Casa Bianca oggi?

Letto: {{progress}}

Quanto guadagna una donna che lavora alla Casa Bianca oggi?

Il rapporto annuale sugli stipendi dello staff della Casa Bianca è stato pubblicato in questi giorni. Andiamo a scoprire quanto guadagnano attualmente le maggiori collaboratrici del Presidente degli Stati Uniti.

Ivanka Trump getty images

1 condivisione 0 commenti

Questa settimana è stato pubblicato il rapporto del 2018 sugli stipendi dello staff della Casa Bianca, che ha rivelato quanto guadagnano le più importanti collaboratrici del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Il divario retributivo di genere non è ancora stato colmato. Sebbene il 49% dello staff sia composto da donne16 uomini percepiscono uno stipendio massimo di 179.700 dollari l'anno, mentre solamente 6 donne arrivano a guadagnare tale cifra. D'altronde, il rapporto dello scorso anno mostrava come ogni donna ricevesse 80 centesimi per ogni dollaro guadagnato dagli uomini.

Un'immagine de La Casa BiancaHDgetty images

Ma andiamo a vedere più nel dettaglio gli stipendi delle maggiori figure femminili che ruotano attorno a Donald Trump, giocando un ruolo fondamentale nel modo in cui il governo statunitense interagisce con gli americani e il resto del mondo.

Ivanka Trump

Ivanka TrumpHDgetty images

La figlia del Presidente Trump e dell'ex moglie Ivana, ha tenuto fede alla sua promessa di non accettare uno stipendio per il suo lavoro alla Casa Bianca. Tuttavia, secondo il New York Times, lo scorso anno lei e il marito avrebbero riscosso almeno 82milioni di dollari di entrate esterne.

Julie Radford

I collaboratori di Ivanka ovviamente non lavorano gratis. Il capo del suo staff, Julie Radford, guadagna circa 155.000 dollari all'anno.

Sarah Huckabee Sanders

Sarah Huckabee SandersHDgetty images

La portavoce della Casa Bianca fa invece parte di quella lista di impiegati che percepiscono uno stipendio massimo di 179.700 dollari.

Kellyanne Conway

Kellyanne ConwayHDgetty images

Anche la consigliera del Presidente rientra tra le poche donne della Casa Bianca che guadagnano tale cifra.

Hope Renee Hudson

Kellyanne Conway nel 2017 ha assunto Hope Hudson come capo del suo staff. La moglie del repubblicano Richard Hudson è attualmente tra coloro che guadagnano maggiormente alla Casa Bianca, con un salario di 155mila dollari. 25mila in meno del suo capo.

Lindsay Reynolds

In qualità di capo dello staff di Melania Trump, Lindsay Reynolds riceve lo stesso stipendio di 179.700 dollari della Sanders e della consigliera Conway.

Stephanie Grisham

La portavoce della first lady, Stephanie Grisham, ha raggiunto quasi il vertice della lista, con uno stipendio di 150mila dollari. Ha ricevuto uno dei maggiori aumenti di quest'anno, con più di 40mila dollari in busta paga rispetto al passato.

Mercedes Schlapp

Mercedes SchlappHDgetty images

La direttrice delle comunicazioni strategiche della Casa Bianca è entrata a far parte dell'amministrazione Trump a settembre 2017, percependo immediatamente il più alto stipendio possibile: 179.700 dollari.

Mira Ricardel

Mira Ricardel è entrata nel Consiglio di sicurezza nazionale ad aprile come assistente del presidente e vice consigliere per la sicurezza nazionale, con un salario di 179.700 dollari.

Robyn Colosimo

La consulente Robyn Colosimo è invece stata pagata oltre 167mila dollari.

Donald Trump e la first lady MelaniaHDgetty images
Il Presidente Donald Trump con la moglie Melania

Cifre importanti dunque, ma ancora inferiori rispetto a quelle dei colleghi uomini. Anche alla Casa Bianca, come in moltissimi altri campi, la parità di stipendio sembra dunque lontana da raggiungere.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.