Stai leggendo: La donna cosmopolita e raffinata di Chanel all'Alta Moda di Parigi

Letto: {{progress}}

La donna cosmopolita e raffinata di Chanel all'Alta Moda di Parigi

Completi in tweed, cappotti con lunghe file di bottoni, pencil skirt e l'immancabile tubino nero. Ecco la nuova collezione disegnata da Karl Lagerfeld per la maison parigina.

La nuova collezione Autunno Inverno 2018-2019 di Chanel Getty Images

9 condivisioni 0 commenti

Il recupero del passato si sposa con l'eleganza femminile. All'Alta Moda di Parigi non ci sono più dubbi: le collezioni presentate finora hanno come leitmotiv il ritorno al classico e ai tessuti pregiati che fanno parte dell'haute couture. La conferma è arrivata da Chanel che ha proposto abiti lunghi da cocktail, svolazzanti e dai colori come il bianco, nero e grigio perla. Solo qualche raro accenno alle nuance delicate come il verde acqua e rosa tenue.

Dopo gli abiti in taffetà - impreziositi dai pizzi e ricami - di Maria Grazia Chiuri per Christian Dior, adesso è il momento di Karl Lagerfeld per Chanel. Lo stilista ha disegnato i vestiti iper femminili in uno scenario come il lungosenna con tanto di souvenir parigini. Una vera e propria dichiarazione d'amore alla città che in questi giorni sta ospitando le nuove creazioni dedicate all'autunno inverno 2018-2018.

La nuova collezione di Chanel disegnata dallo stilista Karl LagerfeldHDGetty Images

Al Grand Palais le modelle hanno sfilato con gli abiti dal taglio lungo caratterizzati dalle scollature che scendono morbide sulle spalle, off-the-shoulder come vuole la tendenza moda anche per l'estate 2018. Il connubio tra la raffinatezza e l'immagine di una donna globetrotter che viaggia continuamente e va alla ricerca di posti nuovi da vedere e scoprire.

Una donna immersa letteralmente nelle atmosfere cittadine di una Parigi con le sue edicole e i libri che rendono omaggio alla fondatrice della storica casa di moda al 31 di Rue Cambon, Coco Chanel.

Lei, la creatrice dei completi blazer e pencil skirt, della borsa a tracolla matelassé e della petite robe noir, il tubino nero in jersey inventato nel 1926 sinonimo di semplicità. È stata proprio la designer a liberare la donna dalle forme rigide e dai corsetti come quelli che fanno parte della Belle Époque.

Una rivoluzione sia all'interno del fashion system sia dal punto di vista sociale che è ancora una volta la regina della collezione A/I 2018-2019. D'altronde la moda è fatta di continui rimandi e di ritorni a volte inaspettati, ma come ha affermato la stessa Coco Chanel:

L'eleganza non consiste nell'indossare un vestito nuovo.

E poi, si sa, lo stile resta. Come quello inconfondibile della maison che oltre agli abiti e ai completi blazer e gonne midi - declinati in più tonalità di grigio combinate con altri colori come il rosa -, gonne e maniche impreziosite da zip e cerniere, ha presentato anche lunghi cappotti che si distinguono per una lunga fila di bottoni.

Non mancano i tessuti come il velluto nero e altri adatti alla stagione invernale. Si alternano quelli più leggeri come la seta e lo chiffon trasparente. Solo qualche raro accenno ai glitter e alle paillettes che rifiniscono le gonne e gli abiti e li rendono così particolari.

La modella indossa un cappotto grigio della collezione A/I 2018-2019 di ChanelHDGetty Images

Abbandonate le piume, le stampe floreali, le gonne a palloncino e le nuance tipicamente primaverili come il rosa, verde e azzurro, la collezione di Chanel per la nuova stagione si tinge dei colori più freddi e classici. Senza per questo dimenticare alcune stoffe che ormai sono un tratto distintivo della casa di moda come il tweed.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.