Stai leggendo: Abbronzatura: le regole d'oro per una tintarella sana e duratura

Letto: {{progress}}

Abbronzatura: le regole d'oro per una tintarella sana e duratura

Relax, divertimento e ovviamente abbronzatura: ecco gli ingredienti giusti per un'estate da favola. Ed avere una tintarella perfetta è possibile, questo il vademecum adatto a tutti!

Due ragazze che prendono il sole. Pixabay

2 condivisioni 0 commenti

Finalmente estate. Attesa quanto? Tanto, forse troppo. Ora eccola qui. Relax, divertimento e ovviamente abbronzatura: gli ingredienti giusti per una delle stagioni più belle dell’anno. Un saluto al lavoro o all'università, è tempo di andare in ferie. L’obiettivo è lo stesso per uomini o donne non fa differenza: sfoggiare una tintarella sana e duratura, senza dimenticare di proteggersi sempre dai raggi solari. Perché se la pelle di porcellana resta sinonimo di nobiltà, avere un colorito lucente e dorato rende il corpo più sexy. Ecco i consigli infallibili per una tintarelle perfetta adatto a tutti i tipi di carnagione:

Abbronzatura veloce, le regole da seguire

Piedi con smalto rossoHDPixabay

Ferie brevi? Nessun problema, abbronzarsi anche quando il tempo scarseggia è possibile. Esistono segreti capaci di veri e propri miracoli. Il primo è prendere il sole vicino all’acqua. Piscina o mare poco cambia: i raggi solari riflessi sono più intensi e colorano la pelle più velocemente. Per questo, inoltre, è consigliato bagnare frequentemente il corpo.

Da tenere assolutamente in considerazione anche i così chiamati attivatori dell’abbronzatura, ovvero tutti quei prodotti facilmente acquistabili in ogni supermercato che accelerano il processo di produzione di melanina. E i rimedi naturali? Bagnati con un po’ di birra, il luppolo aiuta la pelle ad imbrunire, sfruttando al massimo i pochi giorni di vacanza!

Come far durare l'abbronzatura

Donna in riva al mare di spalleHDPixabay

Sole preso e abbronzatura perfetta. Il timore, ora, è quello di perdere il colorito in modo troppo veloce. Rischiando così un rientro a lavoro... pallido. Nessun problema, ecco come far durare a lungo l’abbronzatura. La parola d’ordine è idratazione: non lasciare che la pelle diventi secca, usa prodotti per nutrirla ogni giorno, preferendo quelli ricchi di vitamina D ed E. Non dimenticare di bere tanto e di consumare le carote.

Al momento della doccia - da preferire al bagno! - meglio evitare l’acqua troppo calda: aumenta l’esfoliazione, facendo sparire il colorito. L'ultimo accorgimento riguarda il bagnoschiuma: quelli troppo aggressivi sono da accantonare.

Pelle chiara, i segreti per un'abbronzatura perfetta

Donna che prende il sole in riva al mare.HDPixabay

Lo dicono tutti: la pelle chiara è regale. Eppure, anche le carnagioni più pallide risultano gradevoli quando abbronzate. Come fare? La preparazione inizia a tavola, dal cibo. Fare il pieno di acqua, vitamine e betacarotene aiuta a prendere colore: da preferire, dunque, la frutta e la verdura, con le carote ad occupare una posizione privilegiata. Sono buoni alleati anche gli integratori specifici. 

Qualche giorno prima della partenza per le vacanze, è bene eliminare le cellule morte attraverso uno scrub profondo su tutto il corpo. Il segreto più importante? Non avere fretta! La pelle chiara necessita di un’esposizione graduale per evitare scottature e bruciori. Usa con criterio anche la protezione solare e idrata sempre la pelle una volta fatta la doccia.

Abbronzatura, ecco come fare quando si ha la pelle scura

Mani di una donna sulla sabbia.HDPixabay

La pelle scura si abbronza più velocemente rispetto quella chiara. Banale da dire, impossibile da negare. Gli accorgimenti sono di meno, arrivare ad un colorito perfetto è sicuramente più semplice. Eppure, chi ha la carnagione scura rischia maggiormente rughe e pelle secca. Per questo la regola d’oro da mettere in pratica è non dimenticare mai di idratare il corpo. Dagli oli al doposole, arrivando alle creme lenitive e rinfrescanti: da portare sempre con sé e da utilizzare con frequenza.

Abbronzarsi con la lampada

Una donna che si fa una lampadaHDIstockphoto

Le nostre città sono piene di centri solari, abbronzarsi con le lampade ormai non rappresenta più una novità. L'importante, quando si sceglie questa via, è seguire piccoli accorgimenti in grado di ridurre i rischi e donare alla pelle un colorito seducente. Prima di mettere piede nella lampada, ricordati di spruzzarti la crema protettiva adatta al fototipo e, una volta dentro, proteggi la vista con gli occhialini appositi. 

La distanza dalla fonte luminosa non deve mai essere inferiore ai 30 centimetri, cambiando postura di tanto in tanto per un colorito uniforme su ogni parte del corpo. Vietati i cosmetici e i profumi durante le sedute. All’uscita, invece, il segreto è applicare una dose abbondante di doposole. Informati sul centro dove ti rechi, assicurandoti che le apparecchiature siano di ultima generazione. Ma soprattutto, non eccedere con le sedute (poche all’anno, consigliano gli esperti), facendo trascorrere almeno 48 ore tra l’una e l’altra. 

Rimedi fai da te per un'abbronzatura naturale

Un piede poggiato sopra ad un asciugamano. HDPixabay

Dall’olio alla carota a quello al cocco, passando anche per il tipo al limone. Nessun giro al centro commerciale, esistono abbronzanti fai da te da preparare in casa per sfoggiare una tintarella naturale e bellissima. Ecco le ricette spiegate nel dettaglio:

  • Olio abbronzante alla carota. Occorrono due carote e dell’olio di girasole. Primo passo: togli le estremità delle carote, la pelle e lavare bene. A questo punto grattugiale e ponile in un barattolo aggiungendo un bicchiere di olio di semi di girasole. Mescola il tutto, lascialo riposare per 10 giorni in un luogo asciutto e privo di luce. Tutto fatto: non resta che spalmarlo addosso!
  • Olio abbronzate al cocco. Ricetta facilissima, farlo è un gioco da ragazzi: basta far cuocere a bagnomaria due cucchiai di olio di cocco, sempre di burro di cacao e un bicchiere di olio di sesamo. Non appena avrà la consistenza giusta, versalo in un vasetto e poi applicalo alla pelle.
  • Olio abbronzante al limone. Il segreto arriva direttamente dalla Puglia, ma è ormai diffuso un po’ ovunque. Per realizzarlo basta mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva e uno di succo di limone. Versali insieme in una ciotola, amalgamali fin quando non formeranno una crema liscia e densa e poi usala per sfoggiare un’abbronzatura perfetta!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.