Stai leggendo: Sandra Bullock: 'Ho sempre avuto paura di Harvey Weinstein'

Letto: {{progress}}

Sandra Bullock: 'Ho sempre avuto paura di Harvey Weinstein'

Nonostante non abbia mai avuto a che fare personalmente con Harvey Weinstein, Sandra Bullock ha sempre nutrito timore e diffidenza nei suoi riguardi. L'attrice ha parlato al Sunday Times delle voci che circolavano a Hollywood sul producer.

Sandra Bullock Getty Images

2 condivisioni 0 commenti

Lo scandalo Weinstein continua a far parlare di sé.

Dopo una scia interminabile di denunce che si è protratta per mesi, il produttore-predatore è stato arrestato alcune settimane fa per violenza sessuale ai danni di due donne, ma si è dichiarato non colpevole. Non è chiaro quali saranno le sorti del producer, ma è certo che non avrà più vita facile a Hollywood.

In tanti hanno ripudiato Harvey Weinstein dopo che le sue malefatte sono venute a galla, moltissimi hanno giurato di non avere più intenzione di lavorare con lui, nemmeno se il suo nome venisse riabilitato. D'altronde, tutti a Hollywood sapevano del clima di terrore instaurato dal produttore.

Sandra Bullock con il cast di Ocean's 8HDGetty Images
Sandra Bullock con il cast di Ocean's 8

Lo ha confermato proprio in queste ore Sandra Bullock, attualmente al cinema con Ocean's 8, tra le righe di un'intervista concessa al Sunday Times. L'attrice non ha mai avuto a che fare in prima persona con Weinstein, ma ha sempre avuto timore di lui:

Mi ha sempre spaventato. La gente diceva: ‘Beh, sai come quella ha avuto quel ruolo? È andata a letto con Harvey’. Io rispondevo: ‘Smettila, non puoi saperlo’. Poi più avanti, si scopriva che quella donna era stata brutalmente violentata. Non ci era andata a letto, quello era ciò che lui voleva si pensasse.

Anche Sandra Bullock ha subito avances indesiderate sul lavoro, specialmente agli inizi della sua carriera. Ecco come ha superato quei momenti:

Una persona molto autorevole mi ha fatto delle avances. Io ho continuato a schivarle con umorismo, ma non ha funzionato. Alla fine, dissi: 'Per favore, licenziami'. Per me è stata una lezione.

Non molto tempo fa, la Bullock ha dichiarato di aver pensato spesso di rinunciare alla sua carriera per il sessismo che da sempre vige a Hollywood. Fortunatamente, non l'ha fatto.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.