Stai leggendo: Rivelati i piani di George Lucas per la terza trilogia di Star Wars

Letto: {{progress}}

Rivelati i piani di George Lucas per la terza trilogia di Star Wars

Nel libro di James Cameron, Story of Science Fiction, George Lucas ha parlato dei piani che aveva in mente per la terza trilogia di Star Wars prima di vendere la LucasFilm alla Disney.

Il regista George Lucas Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Quando George Lucas ha venduto la LucasFilm alla Disney nel 2012, i suoi piani per la terza trilogia di Star Wars sono stati quasi del tutto accantonati dalla major. Nel recente libro Story of Science Fiction di James Cameron, il creatore dell’universo di Star Wars ha però parlato di ciò che avrebbe voluto raccontare nei nuovi film che nella sua mente dovevano essere legati a Star Wars I - La minaccia fantasma e non alla trilogia originale.

“I tre nuovi film di Star Wars avrebbero dovuto esplorare un mondo fatto di creature che operano in modo diverso da come facciamo noi" ha scritto il regista "io li chiamo i Whills e i Whills sono quelli che in realtà controllano l'universo, e si nutrono della forza”.

Chirrut Îmwe in Rogue OneDisney, LucasFilm

Come i fan di Star Wars più preparati sicuramente sapranno, in realtà i Whills sono stati citati nella versione scritta dell'Episodio III, secondo la quale Qui-Gon Jinn avrebbe imparato il segreto dell'immortalità da uno sciamano Whill, e nel film spin-off Rogue One: A Star Wars Story in cui Chirrut Îmwe (Donnie Yen) viene descritto come un ex Guardiano dei Whills che proteggeva il Tempio del Kyber.

Nella sua "confessione scritta" George Lucas ha anche ammesso:

Se avessi trattenuto la società avrei potuto fare ciò che volevo. Naturalmente, molti fan lo avrebbero odiato, proprio come hanno odiato La minaccia fantasma e tutto il resto, ma almeno l'intera storia dall'inizio alla fine sarebbe stata raccontata.

Questa non è la prima volta che un libro fa luce sui piani originali del cineasta, anche in The Art of Star Wars: The Last Jedi vi sono alcuni riferimenti in merito. Nel volume in particolare viene palesato che la a traiettoria generale per la terza "trilogia stellare" non era stata interamente sviluppata, sebbene Lucas avesse concepito l'episodio VII come una storia che includeva un vecchio Luke che faceva da mentore a un personaggio di nome Kira in un luogo molto simile ad Ahch-To.

Quando J.J. Abrams è stato scelto per lavorare a Star Wars VII: Il risveglio della forza, non ha abbandonato completamente l’idea delineata da Lucas ma piuttosto ha diretto un film che facesse da incipit a quello che il regista avrebbe voluto, concentrandosi sull'assenza e l'inseguimento finale di Luke e lasciando la possibilità di sviluppare le intuizioni del creatore di Star Wars nell’episodio VIII. Come effettivamente è stato fatto.

Che ne pensate delle idee originali di Lucas per la terza trilogia di Star Wars?

Via ComicBook

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.