Stai leggendo: The Resident 2: cosa aspettarsi dalla seconda stagione

Letto: {{progress}}

The Resident 2: cosa aspettarsi dalla seconda stagione

Cosa accadrà nella seconda stagione di The Resident? Terminato il primo capitolo del medical drama, facciamo il punto della situazione su ciò che sappiamo finora sulle prossime vicende dell’ospedale Chastain.

7 condivisioni 1 commento

Non tutti i medici sono degli eroi come quelli di Grey's Anatomy, e The Resident ha specificato questa caratteristica fin dall'inizio.

Siamo abituati a vedere dottori che salvano vite umane, ma in questa nuova serie TV viene mostrato anche l'altro lato brutale della medicina. La prima stagione di The Resident è stata un successo, premiata per il suo realismo nell'esplorare le vicende dei suoi protagonisti, con i loro problemi personali e i rapporti con i propri pazienti. Il medical drama con Emily VanCamp e Matt Czuchry è stato rinnovato per una seconda stagione, che dovrà rispondere ad alcune domande lasciate in sospeso nel finale del primo capitolo.

Facciamo il punto della situazione per cercare di capire quanto sappiamo finora sulla prossima stagione.

The Resident 2: domande che meritano risposta

Il finale della prima stagione ci ha lasciato con il fiato sospeso. Infatti, se da un lato Conrad e Nic finalmente hanno rafforzato il loro legame e appaiono più forti che mai, dall'altro, la relazione tra il Dottor Bell e la Hunter si è incrinata quando quest'ultima è stata incastrata proprio dall'uomo che credeva di amare.

In The Resident 2 possiamo aspettarci anche un netto cambio di rotta con l'arrivo del padre di Conrad, divenuto proprietario e Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'ospedale. Infatti l'uomo mette subito in chiaro di avere un piano per risanare finanziariamente la struttura, e ciò vuol dire che gli imbrogli di Bell dovranno finire.

The Resident 2: addio Lane Hunter?

Per come si è conclusa la prima stagione, sembra proprio che in The Resident 2 vedremo molto meno il personaggio di Lane Hunter. Infatti, negli ultimi minuti dell'episodio finale, la dottoressa è stata colta in flagrante dagli agenti dell'FBI mentre cercava di distruggere le prove che la incriminavano. In qualche modo, il dottor Bell ne è uscito con le mani pulite, avendo usato Lane per i suoi scopi e riuscendo a passare addirittura da eroe dell'ospedale. 

Le dinamiche stanno per cambiare, e nella seconda stagione potremo avere nuove sfide per Conrad e Nic. Non bastano personaggi controversi e 'cattivi', come lo sono Bell e la Hunter. The Resident ha bisogno di scavare più a fondo e denunciare il sistema sanitario americano. A differenza di Grey's Anatomy, il medical drama può giocare sul fattore ambiguo bene/male; i dottori salvano vite, sì, ma chi ci dice che lo facciano solo ed esclusivamente perché stanno seguendo il protocollo? Se ci fosse un altro sistema sotto ben più complesso?

Per scoprire cosa ci riserverà la seconda stagione di The Resident, non resta che attendere l'annuncio della messa in onda.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.