Stai leggendo: I segreti dei costumi di Picnic ad Hanging Rock

Letto: {{progress}}

I segreti dei costumi di Picnic ad Hanging Rock

Tessuti, colori e accessori hanno una valenza specifica nei costumi di Picnic ad Hanging Rock, la nuova serie TV australiana tratta dal celebre romanzo. Ecco i segreti della costumista.

Una scena di Picnic ad Hanging Rock Amazon Studios

6 condivisioni 0 commenti

A qualcuno, Picnic ad Hanging Rock ricorderà un capolavoro della storia del cinema, il febbrile e inquietante film diretto da Peter Weir nel 1975. Ad altri il romanzo originario, scritto dall’australiana Joan Lindsay nel 1967.

Nel 2018 è stata prodotta anche una miniserie da Amazon Studios (in Italia su Sky Atlantic dal 5 giugno) sull’enigmatica vicenda del gruppo di ragazze di un collegio di inizi ‘900. Giovani, esuberanti e vestite di bianco, pronte per un picnic a contatto con la natura, non sanno che stanno andando incontro a un’inspiegabile tragedia: tre di loro e un’insegnante scompariranno proprio durante la gita scolastica.

La pellicola di Weir è così famosa e iconica, anche per gli indimenticabili abiti delle ragazze, che hanno ispirato, nei decenni successivi, designer e colossi della moda come Alexander McQueen o Raf Simons.

In questo remake seriale i costumi hanno un ruolo preponderante e si concentrano intorno a un concetto preciso: quello della repressione. È il tema portante del film, il retroterra delle tragiche vicende che coinvolgono le studentesse, e la valenza semiotica dei costumi è rappresentativa di questa condizione che opprimeva le giovani studentesse dell’età vittoriana. A confermarlo è Larysa Kondracki, regista e showrunner della serie. Intervistata da New York Times, la professionista ha confermato la forte valenza simbolica degli abiti e degli accessori scelti.

Non sono costumi a scopo decorativo, ma un simbolo esteso dell'oppressione sociale.

La costumista Edie Kurzer, premio AACTA ai migliori costumi televisivi, ha rivelato la genesi di alcuni outfit visti nella miniserie. Dietro ai costumi c’è un lavoro accurato e maniacale, che cerca di connotare i personaggi in base a colori, dettagli e accessori.

Il codice dei colori: bianco, nero, rosso

Costumi sul set di Picnic ad Hanging RockHDAmazon Studios
Bianco e rosso sul set di Picnic ad Hanging Rock

La costumista ha spiegato di essersi concentrata sulla dialettica luci e ombre, cercando di contrapporre le due tinte più essenziali e neutre: il bianco e il nero, con qualche guizzo estroso di rosso.

Per questo la signora Appleyard, in tenuta da vedova, appare per la prima volta, all’inizio della serie, in abito scuro.

Di solito è piuttosto difficile indossare il nero al cinema o in Tv. Io cerco di non usare molto nero, perché tende a scomparire. E così abbiamo deciso di inserire numerose perline, come possibili elementi che riflettessero la luce. Abbiamo trascorso due settimane a cucire tutte quelle perline sul costume. La rifinitura mostra una certa ricchezza di dettagli, ma da un punto di vista più pratico dà maggior definizione alla figura e al vestito.

Dall’altro canto, le studentesse (come nel film) appaiono vestite di bianco, in tema con l’estate ma anche con il candore e la purezza. La scelta risponde a un’idea di realismo, tanto che la costumista ha scelto (contro le necessità pratiche) di stratificare i vestiti delle ragazze come avveniva realmente con le educande dei primi del ‘900: corsetto, fodera, camicia, abito.

Ci siamo chiesti: 'Prendiamo una licenza artistica o ci regoliamo in base agli storici abiti da picnic?' Sembrava ovvio che dovessimo attenerci a quello che era il tempo raccontato.

Prima di partire per il picnic, le studentesse posano per una foto con la signora Appleyard, che indossa un sontuoso abito rosso dall’intreccio molto appariscente intorno al bustino.

La costumista ha acquistato parte di quell’outfit in un negozio antico di Sydney, pieno di oggetti e abiti vintage, risalenti addirittura ai primi del ‘900. 

Ho comprato tantissimi articoli dalla proprietaria, senza sapere necessariamente cosa ne avrei fatto. [Funziona così, n.d.r.]: fai scorta di cose che sembrano adatte e inizi a metterle insieme.

Accessori per caratterizzare i personaggi

Una scena di Picnic ad Hanging Rock con occhiali da soleHDAmazon Studios
Gli occhiali da sole "contemporanei"

La rifinitura di Picnic ad Hanging Rock non prescinde dalla scelta accurata degli accessori, adatti a caratterizzare i personaggi. Per esempio, per la signora Appleyard (Natalie Dormer di Il Teono di spade), Edie Kurzer ha pensato a un paio di occhiali da sole che potevano esistere all’epoca ma, allo stesso tempo, rivelano un taglio contemporaneo perché ricordano modelli indossati di recente da Rihanna, Kendall Jenner e Bella Hadid.

Edie ha rivelato di averli scelti per una coerenza stilistica e storica ma di averli utilizzati soprattutto per donare alla Appleyard una sorta di maschera, per contribuire alla sua allure misteriosa e impenetrabile.

Altri personaggi sono stati connotati in modo diverso. Dora Lumley, ad esempio, insegnante devota e religiosissima, è stata caratterizzata con abiti di cotone semplici dai colori scuri, “non particolarmente lusinghieri”.

Una scena di Picnic ad Hanging Rock con Dora LumleyHDAmazon Studios
Dora Lumley, l'insegnante devota

Lo stesso vale per Irma Leopold, una studentessa abituata a viaggiare e a vedere il mondo, raccontata in un momento delicato, di passaggio dall’infanzia all’età adulta.

Quando si reca alla festa, il suo vestito ha molto più trasparenze e pizzi in cui puoi vedere attraverso. Nei suoi costumi si vede la pelle scoperta più che in chiunque altro.

Che ne pensate? Vi piacciono gli outfit scelti per questa serie?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.