Stai leggendo: Harry Potter e la maledizione dell'erede: Trump non è il benvenuto allo spettacolo di Broadway

Letto: {{progress}}

Harry Potter e la maledizione dell'erede: Trump non è il benvenuto allo spettacolo di Broadway

Sul red carpet dei Tony Awards l’interprete di Hermione in Harry Potter e la maledizione dell’erede, Noma Dumezweni, ha asserito che il Presidente USA Trump non è persona ben accetta allo spettacolo.

Harry Potter and the Cursed Child Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Domenica scorsa si è tenuta in quel del Radio City Music Hall di New York la 72esima cerimonia di premiazione dei Tony Awards, i più importanti premi americani per il teatro. Tra i pluri-vincitori della serata ha spiccato ovviamente Harry Potter e la maledizione dell’erede, spettacolo teatrale scritto da J.K Rowling ambientato 19 anni dopo il settimo capitolo della saga potteriana.

L'attrice Noma Dumezweni HDGetty Images

Da quando ha esordito a Londra nel 2016, Harry Potter e la maledizione dell’erede è una delle pièce più viste di sempre ma, nonostante ora sia in cartellone a Broadway, il Presidente Trump probabilmente non andrà a vederlo in quanto non è il benvenuto. Sul red carpet dei Tony Awards, infatti, l’interprete di Hermione, Noma Dumezweni, ha detto che è inutile che Presidente USA assista allo spettacolo:

Lui no, qualcun altro sì.

La stessa attrice, che è stata vittima di discriminazioni in quanto non tutti hanno approvato la scelta di optare per un’attrice di colore per il ruolo di Hermione, ha anche asserito che il successo di Harry Potter e la maledizione dell’erede in America è da legare al fatto che il personaggio di Voldemort ha molte cose in comune con Donald Trump e che la storia della Rowling può essere letta come metafora dell'attuale situazione sociale in USA:

Credo davvero che sia per questo che lo spettacolo è così apprezzato al momento ... Noi tutti come esseri umani stiamo lottando per essere connessi. Se non sei in grado di farti vedere e sentire da nessuno, possono accadere cose molto pericolose. Le persone emarginate possono fare azioni estremamente crudeli.

Le parole della Dumezweni suonano estremamente forti ma d’altronde Norma è da sempre una tostissima attivista politica. Nel Regno Unito, in particolare, è stata una potente voce per gli aiuti umanitari in quanto rifugiata che ha trovato asilo in Inghilterra durante l’apartheid, come ha sottolineato nel suo commovente discorso agli Olivier Awards quando ha vinto come migliore attrice non protagonista proprio per la sua discussa ma impeccabile interpretazione di Hermione Granger.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Noma?

Via Variety

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.