Stai leggendo: Nel Ducato di Meghan e Harry: viaggio nel Sussex

Letto: {{progress}}

Nel Ducato di Meghan e Harry: viaggio nel Sussex

La regina Elisabetta ha regalato a suo nipote Harry e alla sua bellissima neosposa Meghan Markle il titolo di Duca e Duchessa del Sussex. Partiamo insieme per scoprire le meraviglie che nasconde questa regione storica, tra castelli, borghi e scogliere.

Il panorama costiero de Sussex al tramonto iStock

1 condivisione 0 commenti

Affacciato sul canale della Manica, e abbracciato da Surrey, Kent e Hampshire, il Sussex è un’importante e florida regione storica inglese, sorta durante il Medioevo. Secondo la “Cronaca Anglosassone”, gruppo di annali risalenti al IX secolo, venne fondata nel 477 dal leggendario re Ælle, detto anche Bretwalda.

Harry e Meghan, il Duca e la Duchessa del Sussex HDGetty Images
Harry e Meghan, Duca e Duchessa del Sussex, il giorno del loro matrimonio, prima del ricevimento serale

Recentemente la suggestiva contea è diventata un inaspettato argomento di interesse mediatico perché i bellissimi e felicissimi neosposini reali Harry e Meghan hanno ricevuto in dono dalla regina Elisabetta proprio il titolo di Duca e Duchessa del Sussex. Se amate viaggiare e adorate i reali inglesi, una vacanza nel sud dell’Inghilterra è ciò che fa per voi!

Nel Sussex vi aspettano attrazioni naturalistiche mozzafiato, incantevoli borghi dall’atmosfera ferma nel tempo, spettacolari castelli, vivaci cittadine e suggestive spiagge. Ecco i nostri consigli.

Quando e come andare

Il Sussex gode di una temperatura mite durante i mesi più caldi, anche se le coste possono essere abbastanza ventose. È una destinazione adatta per tutte le stagioni, ma è molto suggerita durante il periodo primaverile ed estivo. Essendo poco distante da Londra, è facilmente raggiungibile in volo dalle maggiori città italiane, con prezzi spesso molto convenienti, che possono addirittura aggirarsi intorno ai 20-40 euro per un biglietto di andata e ritorno. L’aeroporto migliore dove atterrare è Londra-Gatwick perché esso si trova a sud della capitale ed è ben collegato da treni e bus con la nostra “regale” meta.

Per Brighton, ad esempio, il tempo di percorrenza dei treni della compagnia Southern è di circa 25 minuti. In Inghilterra i mezzi di trasporto pubblico sono estremamente efficienti e potrete raggiungere la maggior parte dei luoghi d’interesse organizzano i vostri spostamenti in base agli orari di questi. Se volete più libertà d’azione, però, vi consigliamo di affittare un'automobile, per visitare al meglio la regione storica e soffermarvi nelle location che vi affascineranno di più. 

I castelli più belli del Sussex

Quando sogniamo di re e regine e quando pensiamo al Medioevo, sullo sfondo delle nostre fantasie ci sono sempre meravigliosi castelli. Nel Sussex, ne troverete si stupendi.

Il castello di ArundelHDPixabay
La cittadina di Arundel, dominata dal suo elegante castello

Il castello di Arundel, che osserva e protegge dall’alto un’omonima cittadina, è stato costruito nell’XI secolo, probabilmente durante il regno di Edoardo il Confessore. Seriamente danneggiato durante la Guerra Civile inglese (1642-1651), fu restaurato tra il 1700 e il 1800 e, attualmente, è la residenza del Duca di Norfolk

HDPixabay
Incantevoli dettagli architettonici del castello di Arundel

Possente ed elegante, con torri merlate, archi e aree verdi, custodisce interni riccamente decorati con pregiati mobili, arazzi e quadri di grandi artisti, tra cui Van Dyck, Canaletto e Lawrence. Bellissima è anche la Cattedrale di Santa Maria e san Filippo Howard, una chiesa cattolica in stile gotico consacrata nel 1873 e realizzata su richiesta dei Duchi di Norfolk.

Le forme gotiche della cattedrale di ArundelHDiStock
La gotica cattedrale di Arundel, costruita dai Duchi di Norfolk

A circa 20 km da Brighton, si trovano, in una posizione splendidamente panoramica, i decadenti resti del castello di Lewes, edificato dal nobile William de Warenne nell’XI-XII secolo, dopo la conquista normanna. Della sua antica costruzione, oggi rimangono prevalentemente torrione, barbacane (struttura difensiva tipicamente medievale) e ponte levatoio.

Lewes è un piccolo centro che vale la pena visitare durante il Glyndebourne Festival Opera, festival estivo di lirica famoso in tutto il mondo, oppure, anche se le temperature sono un po’ basse, il 5 novembre, quando si tiene una notte di falò e spettacoli pirotecnici in ricordo della Congiura delle Polveri del 1605. Gli spettacoli di questa "Bonfire Night", che ricordano il fallimentare tentativo di un gruppo di ribelli cattolici di far esplodere il Parlamento, sono tra i più importanti del genere, sia in Regno Unito, sia all'estero. 

Tra le altre costruzioni che meritano una visita, risaltano, poi, le imponenti rovine del castello di Pevensey, il quale, costruito nell'XI secolo su un antico forte romano, di cui conserva ancora le mura, fu strategicamente importante per l'invasione normanna del 1066, e il castello di Herstmonceux, dove ad agosto si tiene lo spettacolare ed evocativo Festival Medievale d'Inghilterra, il più grande del paese e tra i migliori del mondo.

Il castello di Herstmonceux è uno dei palazzi più originali della nazione perché rivela un'architettura inusuale per l'epoca in cui fu edificato, voluta da Sir Roger Fiennes, eroico combattente e tesoriere del re. È uno dei primi palazzi ad essere stato realizzato, infatti, in costosissimi mattoni rossi. Il castello è circondato da meravigliosi parchi e giardini, perché ne Sussex anche il verde è da favola! Continuate a leggere per scoprire di più.

Ingresso del castello di Herstmonceux, nel SussexHDPixabay
Il castello di Herstmonceux, con la caratteristica architettura in mattoni rossi

I favolosi giardini del Sussex

Tra le attrazioni naturalistiche del Sussex possono essere inseriti parchi e giardini “regali”: il sopraccitato castello di Herstmonceux è abbracciato da 550 acri di parchi e giardini elisabettiani, con fontane, scale, sculture e aree verdi geometricamente perfette. Molto interessante è il settore dove crescono piante officinali.

Groombridge Place, stupendo maniero al confine tra Sussex e Kent, è circondato da 200 acri di floridi giardini, colorati, profumati e talmente romantici da essere stati scelti come sfondo per il film di “Orgoglio e Pregiudizio” (2005) di Joe Wright, tratto dall’immortale capolavoro di Jane Austen del 1813. Nella tenuta, ci sono rose bianche, ciliegi, azalee, primule, corsi d’acqua, labirinti verdi, aree tematiche (Foresta incantata, Giardino segreto, Giardino orientale, etc.), boschi, fontane, opere d’arte e una struttura per uccelli rapaci.

Anche Hailsham, Forest Row e Uckfield possiedono stupendi giardini e boschi, dove passeggiare e rilassarsi, immersi nel verde e in un paesaggio talmente incantato da ricordare un quadro. A Uckfield, in aggiunta, potrete quasi letteralmente viaggiare indietro nel tempo, perché nella zona è in funzione la Bluebell Railway, un tratto ferroviario turistico di circa 13 km, percorso da treni a vapore che vi faranno attraversare in maniera magica il cuore della campagna del Sussex.

Seven Sisters e Beachy Head

Le Seven Sisters, ossia “le Sette Sorelle”, sono un must-see dell’East Sussex. Il gruppo di possenti e bianche scogliere di gesso fa parte della catena di colline South Downs, si trova a picco sulla Manica e domina con grazia e forza il lungomare. Secondo la leggenda, il nome è legato a sette belle e gentili sorelle, le quali abitavano ognuna su una scogliera (anche se, in realtà, i picchi non sono sette, ma otto!).

Il gruppo di scogliere noto come Seven Sisters, nel SussexHDiStock
Vista delle meravigliose e candide Sette Sorelle

Il parco che abbraccia le Seven Sisters è molto frequentato anche per praticare attività sportive (trekking, passeggiata, bicibletta, canoa), birdwatching, escursioni e tour fotografici. Questi promontori hanno fatto da sfondo a diversi film e telefilm, tra cui Robin Hood - Principe dei ladri (1991) con l’intramontabile Kevin Costner ed Espiazione (2007) con Keira Knightley e James McAvoy.

Il promontorio di Beachy Head, sul canale della ManicaHDiStock
Il promontorio di Beachy Head, sul canale della Manica

Poco distante, a circa 7 km, si staglia meravigliosamente sul mare la Beachy Head, altra scogliera a picco sul canale della Manica. Qui vi aspettano due favolosi fari e un panorama stupendamente romantico e malinconicamente magico.

Il faro Belle Tout fu costruito intorno al 1830 e, tra tante peripezie, danneggiamenti, ricostruzioni e proprietari, oggi è un B&B, uno dei più originali e incantevoli in cui vi capiterà di soggiornare. I costi della struttura vanno da 160£ a 240£ per una camera doppia con colazione. Un secondo faro, a righe bianche e rosse, situato nel mare e realizzato nel 1902, regala ulteriore fascino ad un paesaggio già meraviglioso.

La città sul mare di Brighton

La meta “cittadina” per eccellenza del Sussex è Brighton, una delle destinazioni più visitate dell’Inghilterra, molto rinomata anche per le sue frequentatissime spiagge. Centro portuale di grande importanza storica e terra di scambi, incontri e commercio, conserva ancora un fascino antico, tipicamente inglese, che, nei secoli, si è sapientemente mescolato con influenze multietniche e architetture moderne.

Le luci serali di BrightonHDPixabay
Romantica vista del lungomare di Brighton sul calar della sera

Vivace, eccentrica e colorata, è piena di ottimi ristoranti e chiassosi pub e locali. Il suo lungomare è imperdibile, così come la South Lane, una delle sue strade più caratteristiche e sognanti, piena di negozietti d’antiquariato e vintage, la North Lane, più alternativa e hipster, e Churchill Square, perfetta per lo shopping in negozi di marche inglesi e internazionali. 

Passeggiate, poi, nei vicoletti bohémien e andate in cerca di dolci, dai fudge ai cupackes. Noi non possiamo che suggerirvi la famosa Choccywoccydoodah, una "cioccolateria" da favola, dove le più golose di voi troveranno un vero e proprio paradiso di cacao e zucchero!

L'esotica architettura del Royal PavilionHDiStock
L'esotica architettura del Royal Pavilion, voluto da Giorgio IV

E non è finita qui: non perdetevi l’esotico Royal Pavilion, raffinata e sinuosa villa in stile asiatico (cinese per gli interni, indiano per gli esterni) costruita nel XIX secolo per volere di re Giorgio IV, e il Palace Pier, un caotico, allegro e riccamente decorato molo balneare, edificato nel 1899 e oggi ravvivato da bancarelle, luna park, sale giochi e casinò. 

Il Palace Pier di Brighton, sul lungomare della cittàHDPixabay
Il vivace Palace Pier, una delle attrazioni più visitate di Brighton

La città medievale di Rye

Rye è una graziosa e piccola cittadina dal fascino medievale, arroccata su una collina, popolata da fantasmi e impreziosita da un’atmosfera sospesa, sognante e quasi non contaminata dalla contemporaneità frenetica e stressata del resto del mondo. Piena di botteghe artigiane, librerie, antiquari, sala de the, pub storici e ristorantini, è contraddistinta da vicoli e strade lastricate e casette in legno e a graticcio, prevalentemente di colore bianco con dettagli neri.

Vicolo con case a graticcio a RyeHDiStock
Le evocative case a graticcio di Rye

Il borgo è molto amato dai turisti britannici ed internazionali, che rimangono affascinati dai suoi tanti luoghi di interesse, tra cui l’imponente Landgate Arch, porta da cui si accede al centro storico, la chiesa parrocchiale di Santa Maria, soprannominata "la Cattedrale del Sussex", la quale, sulla torretta, ha un orologio del XVI secolo che rintocca i quarti d’ora e non le ore, il castello e il suo museo, la Riserva Naturale del Porto, la Lamb House, dove hanno soggiornato re e scrittori, e le spiagge dalla sabbia bianca.

Il Rye Castle MuseumHDiStock
Il suggestivo e interessante Rye Castle Museum, che ospita collezioni d'arte e percorsi storico-culturali sulMedioevo del Sussex

La parte più bella e pittoresca è, però, Mermaid street, dove si trovano alcuni degli edifici più antichi e “misteriosi”, come il Mermaid Inn, locanda già aperta nel lontano XII secolo, nelle cui stanze dimorano ancora spettri infelici, arrabbiati o dispettosi, tra cui una dama vestita di bianco e due duellanti. Di notte, assicurano alcuni, ancora si sente il rumore metallico delle loro spade che si affrontano furentemente.

Mermaid street e i suoi localiHDiStock
Un colorato scorcio di Mermaid street, stradina piena di locali, cafe e ristoranti, nel cuore di Rye

La città storica di Hastings

Hastings è una delle cittadine storicamente più famose del Regno Unito e il suo nome è legato all’omonima battaglia campale del 14 ottobre 1066, combattuta durante l’invasione normanna dell’isola. Guglielmo il Conquistatore, il Duca di Normandia che sarebbe ben presto diventato re d’Inghilterra, sconfisse le truppe di Aroldo II, re degli Anglosassoni, inaugurando una nuova epoca per il paese.

Sul luogo della battaglia, su cui ora sorge una cittadina chiamata Battle, il nuovo sovrano fece erigere una stupenda abbazia benedettina che, secondo l’indicazione di papa Alessandro II, avrebbe dovuto espiare il sangue versato (sembra che l’altare maggiore della stessa venne addirittura costruito nel punto esatto in cui Aroldo morì). Battle, che sorge a una decina di km da Hastings, è graziosa e piacevole e, luglio, ospita un simpatico Scarecrow Festival, ossia un “Festival degli Spaventapasseri”.  

Uno spaventapasseri e l'abbazia di BattleHDiStock
L'abbazia di Battle, rallegrata da uno spaventapasseri durante il celebre Scarecrow Festival di luglio

Ad Hastings, invece, troverete le rovine del castello che Guglielmo fece costruire prima della celebre battaglia nel 1066, insieme al già citato castello di Pevensey e a quello di Dover, nel vicino Kent. I resti attuali, in realtà, conservano poco dell’impianto originale normanno, dal momento che, protagonista di scontri e feroci lotte e complici avverse condizioni atmosferiche e erosione, esso fu più volte distrutto, ricostruito e rifortificato. Le rovine conservano, però, ancora un fascino spettacolare e regalano un panorama invidiabile, da fotografare e ricordare.

Il castello di Hastings e il suo splendido panoramaHDiStock
Le spettacolari rovine del castello di Hastings e lo splendido panorama che si gode dalla sua posizione rialzata

Prima di lasciare la città, non dimenticate di passeggiare per il suo centro storico, tra vicoli stretti, labirintici e colorati, di fermarvi nei suoi negozietti caratteristici e di respirare l’aria del mare sedute sulle spiagge, magari protette dalle scogliere circostanti.

Panorama di HastingsHDiStock
Sguardo dall'alto alla graziosa Hastings

Nella remota speranza di incontrare anche Harry e Meghan e qualcuna delle loro celebri amicizie, come Amal Clooney, nel loro "ducato", dove andreste?

Vota anche tu!

Cosa visitereste nel Sussex, il Ducato di Meghan e Harry

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.