Stai leggendo: Quanto caffè ti serve per stare bella vispa? Ecco come fare il calcolo

Letto: {{progress}}

Quanto caffè ti serve per stare bella vispa? Ecco come fare il calcolo

Un gruppo di ricercatori americani ha creato un algoritmo per calcolare il quantitativo di caffè da assumere per essere svegli e attivi: scopri come usarlo.

Caffè per rimanere svegli Paxabay

2 condivisioni 0 commenti

Svegliarsi al mattino e bere la prima razione quotidiana di caffè è un rito consolidato per la stragrande maggioranza di noi. Ma quante riscontrano un effetto energizzante? E quante si sentono esattamente con le pile scariche come appena sveglie?

La rivisita americana Sleep ha pubblicato uno studio che permette di stabilire l’esatto quantitativo di caffè da assumere al mattino per sentirsi sveglie. La ricerca è astata sponsorizzata dall’Esercito Americano ed è stata condotta da un gruppo di ricercatori del Maryland.

Gli studiosi hanno sviluppato un algoritmo utilizzando un modello matematico che misura gli effetti sulle prestazioni psicomotorie derivanti dalla perdita di sonno e dall'assunzione di caffeina. L’algoritmo ottenuto consente di calcolare quanta caffeina è necessaria per aumentare lo stato di vigilanza.

Gli studiosi hanno dichiarato:

Abbiamo scoperto che usando il nostro algoritmo possiamo determinare la quantità di caffeina che una persona dovrebbe assumere e quando dovrebbe assumerla per ottimizzare il proprio stato di vigilanza...Quando abbiamo confrontato i risultati dell’algoritmo con gli studi sperimentali abbiamo constatato che ha migliorato la vigilanza e diminuito l’uso di caffeina fino al 65%.

L’algoritmo cioè diminuisce l’uso di caffeina del 65% e allo stesso tempo aumenta la vigilanza del 64%. Lo studio è stato commissionato per i militari che sono soggetti spesso alla perdita di sonno, ma devono mantenere alto il livello di vigilanza perché esposti a situazioni molto rischiose.

Per il momento l’algoritmo è disponibile online sul sito 2B-Alert. Basta iscriversi e inserire i dati sul proprio uso quotidiano di caffeina e sul momento della giornata in cui si beve il caffè. Ovviamente, dovrai anche inserire i dati relativi alle ore di sonno e di veglia. Come chiarisce la presentazione, l'algoritmo serve a valutare il rapporto esistente tra sonno, veglia e caffeina e a progettare orari diversi di sonno/veglia e di consumo di caffeina per ottimizzare il tuo stato di vigilanza.

Quanta caffeina consumiamo in media al giorno?

In realtà, è consigliato non superare i 200 milligrammi di caffeina al giorno nel caso delle donne e i 300 milligrammi nel caso degli uomini. Il calcolo della caffeina assunta quotidianamente non dipende solo da quanto caffè bevi in un giorno. Questo alcaloide è contenuto anche in altri cibi e bevande tra cui:

  • cacao in polvere
  • cioccolato in tavolette
  • cioccolata calda
  • bevande energetiche
  • bibite zuccherate e gassate come la Coca Cola
Cioccolato, cibo contenente caffeinaPixabay

Non solo, la caffeina è presente anche in alcune materie prime utilizzate per la preparazione di gomme da masticare, prodotti da forno, gelati, dolci e caramelle.

Leggi sempre le etichette e fai attenzione alla composizione dei prodotti, così da non esagerare con la caffeina. Un uso eccessivo può provocare effetti collaterali come palpitazioni, nausea, insonnia e inappetenza.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.