Stai leggendo: Tutto sugli smoothies per l'estate

Letto: {{progress}}

Tutto sugli smoothies per l'estate

Gli smoothies e i centrifugati sono bevande che forniscono un nutrimento completo e ricco di vitamine, che possono rivelarsi utili nei momenti di stanchezza estiva. Le proprietà della frutta e della verdura vengono rivisitate in freschi e gustosi beveroni

Smoothies e centrifugati per l'estate Pixabay

4 condivisioni 0 commenti

I concentrati ci permettono di prenderci cura del nostro benessere grazie alle loro proprietà nutritive. Smoothies e centrifugati sono gustosi spuntini che ci possiamo concedere in qualunque momento della giornata, senza sentirci in colpa. Cerchiamo di scoprire insieme i benefici e e le differenze.

Non solo frullati

Erroneamente, si pensa che la parola "smoothie" si riferisca ai classici frullati che da sempre accompagnano le nostre torride giornate estive. In realtà non si tratta di un anglicismo di moda creato appositamente per attirare l'attenzione. Lo smoothie è un preparato totalmente a base di frutta. Selezionati gli ingredienti infatti, è possibile amalgamarli con un po' di acqua e versare il tutto in un frullatore. In molte ricette, viene consigliato di congelare i frutti scelti e frullarli direttamente appena usciti dal congelatore. In questo modo non sarà necessario aggiungere acqua per ottenere spumosi sorbetti salutari. 

Il frullato invece, è amalgamato con il latte, da non confondere con il frappé che è una combinazione di latte e gelato. In alcune varianti, agli smoothies è possibile aggiungere solamente un po' di yogurt magro, oppure della soia per i vegani. 

Smoothies a base di frutta fresca di stagioneHDPexels

Consigli di preparazione

Di ricette per preparare degli ottimi smoothies ce ne sono infinite. Il consiglio è quello di cominciare sempre con un mix di frutta di stagione, ottima carica di vitamine e fibre. Dopodiché, ci si può sbizzarire con gli ingredienti più vari. Oltre ai già citati latticini, per un pasto completo, un buon consiglio è quello di aggiungere dei cereali. Molto importanti sono gli alimenti detox o i tonici. 

Vediamone alcuni:

  • avocado per drenare e espellere tossine
  • mele regolatori di glucosio nel sangue e ricche di acqua e pectina
  • semi che forniscono acidi grassi
  • uva che favorisce la diuresi e limita i radicali liberi
  • spezie (curcuma, zenzero) antitumorali e antinfiammatorie. 

Trattandosi di beveroni a base di frutta è sconsigliabile aggiungere zucchero. Tuttavia, per i più golosi conviene utilizzare dolcificanti, meglio se naturali come la stevia, oppure un po' di miele.

Tra colore e vitalità

Il bello dell'utilizzo di ingredienti genuini, sta anche nel colore della frutta. Altra caratteristica degli smoothies sono i colori sgargianti, ottenuti proprio da prodotti freschi di stagione. Non lasciamoci intimorire quindi, non si tratta di coloranti artificiali ma di pigmentazioni naturali. La creazione è molto semplice, basta utilizzare frutti dai colori simili o sceglierne uno dominante.

Proponiamo qui alcuni smoothies base dai quali prendere spunto:

  • arancione/giallo: un mix di mango, ananas e pompelmo per combattere la cellulite. Ideale frullare il tutto con dei cubetti di ghiaccio. Perché no anche una variante a base di lime, melone e pesche amalgamate con un po' di yogurt.
  • verde: regina di questi smoothies è la mela. Succo di mele, banana e kiwi creano uno spuntino energetico e gustoso. Una preparazione molto particolare consiste nell'utilizzare frutti dei più svariati colori ma abbinabili tra loro in termini di gusto (ad es. fragole e banane) e aggiungerci un po' di detox verde, cioè foglie di verdura come spinaci, basilico, lattuga e simili. Questo abbinamento si sposa bene con il latte di cocco.
  • rosa/rosso: lamponi, ribes e fragole e il gioco è fatto. In alcuni casi è interessante aggiungere dell'acqua di rosa per dare un gusto particolare all'intruglio. Talvolta con i frutti rossi si può aggiungere della menta o dell'avena.
  • viola/blu: inutile ribadire l'utilità dei mirtilli e delle more in questa categoria. Per dare un tocco di particolarità utilizzare fichi scuri e prugne viola.
  • bianco: qui i vegani possono sbizzarrirsi. La base può essere fatta dal latte di soia, di mandorla o crema di riso. Banana e ribes bianco contribuiscono ad amalgamare il tutto. Sperimentare con della frutta secca contribuisce a creare note esotiche.

A tutto benessere

La prima cosa da fare è individuare la differenza tra estrattori e centrifughe. I primi si basano su un sistema di spremitura a freddo a bassi giri, tramite una vite che sminuzza al minimo il cibo, dal quale verrà filtrato il succo per mezzo di un contenitore a rete. Le seconde invece, necessitano di più potenza per estrarre il succo. In entrambi i casi, il risultato è un energizzante succo multivitaminico

A differenza degli smoothies, è possibile utilizzare anche la verdura. Moltissimi sono gli ortaggi che si sposano con la frutta o si prestano ad aromatizzare e addolcire le bevande. Carote, sedano e cavoli sono solo alcuni degli ingredienti alla base di questo elisir vitale. Abbinati alle proprietà nutrizionali delle spezie diventano dei veri e propri toccasana.

La caratteristica principale di un centrifugato sta nelle sue proprietà. Essendo un prodotto interamente naturale, senza aggiunta alcuna, la possibilità di godere di tutti i benefici è il suo punto di forza.

Vitamine e centrifugatiHDPixbay

Vitamine e antiossidanti

Le ricette e gli abbinamenti per preparare dei buoni centrifugati sono ovviamente infiniti. La varietà di frutta e verdura permette di creare e sperimentare senza mai annoiarsi delle stesse ricette. Vediamo alcuni alimenti consigliati per apportare benefici al nostro organismo.

  • vitamina a: è utile nella difesa contro lo stress, oltre che ad avere proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Si può trovare nelle carote, nel radicchio, nelle albicocche e verdure arancioni.
  • vitamine b: in questa categoria rientrano le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B8, B9 e B12. Se la vitamina B1, B2 e B12 sono rintracciabili in cibi dai quali è difficile estrarre i succhi, le B5 e B6 sono preziosi alleati del metabolismo veloce, mentre la vitamina B8 aiuta a sintetizzare la vitamina C e la B9 è fonte di acido folico. 
  • vitamina c: è contenuta negli agrumi, nelle fragole, nei peperoni, nei broccoli, nei cavolfiori, mei pomodori, nell'ananas e in molti altri alimenti. Viene utilizzato come potente difensore del sistema immunitario e aiutante nell'assorbimento del ferro.
  • vitamina e: è famosa per le sue proprietà antiossidanti. Pur trovandosi principalmente negli olii e nella frutta secca, è riscontrabile anche negli spinaci e nelle cime di rapa
  • vitamina k: nei soggetti sani, viene naturalmente sintetizzata dall'intestino ed è particolarmente utile per contrastare le situazioni emorragiche. La sua carenza infatti può provocare la perdita di sangue dal naso. La si trova negli ortaggi a foglia verde

Consigli utili

Vista la varietà di estratti che è possibile produrre, la creatività potrebbe prendere il sopravvento e spingerci ad abbinare cibi non compatibili tra loro. Per le prime volte è necessario seguire ricette esistenti e informarsi bene sulle proprietà degli alimenti di nostro interesse. Una volta diventati abili estrattori, ci si potrà cimentare a proprio piacimento in mix del tutto nuovi e benefici per il nostro organismo. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.