Stai leggendo: Aiutare i figli a superare il divorzio: i consigli di Tata Roberta

Letto: {{progress}}

Aiutare i figli a superare il divorzio: i consigli di Tata Roberta

Il divorzio è un momento molto delicato, che tocca nel profondo i grandi, ma anche e soprattutto i bambini. Ecco i consigli di Tata Roberta per gestire questo delicato momento nel migliore dei modi.

38 condivisioni 0 commenti

Quando i genitori si separano, non solo gli adulti ma anche i bambini vengono toccati da questo cambiamento: sebbene siano piccoli, anche loro infatti percepiscono stati d’animo e tensioni, e il fatto che ancora non abbiano il lessico per elaborarle ed esprimerle, non significa che non le avvertano. Ecco allora i consigli di Tata Roberta per gestire al meglio questa delicata fase delle vostre vite e aiutare i vostri figli a superare la separazione senza “traumi” profondi.

Non sentitevi in colpa

Mamma pensante con bambinoHDIstockphoto

Spesso, il primo problema nasce dal senso di inadeguatezza che i genitori provano nei confronti dei figli una volta che hanno deciso di separarsi. Questo nasce dall’idea che la fine di una storia sia da viversi necessariamente come un fallimento. In realtà, non è così. Ricordate sempre che i vostri figli sono felici se anche voi lo siete, quindi è inutile incaponirsi in una situazione che vi stressa e rende entrambi infelici. I bambini avvertono ogni emozione di mamma e papà e sicuramente preferirebbero una mamma e un papà felici, anche se in due case diverse, piuttosto che vivere tutti sotto lo stesso tetto ma pieni di tensioni e rancori. Quindi, se tra di voi le cose non funzionano più e siete ormai giunti a mettere la parola “fine” al vostro matrimonio, ripetetevi che può essere la scelta giusta anche per vostro figlio.

Non trasformateli in un pacco postale

adorabile bambino con valigia e orsacchiotti alla fermata del trenoHDIstockphoto

Ora vostro figlio, se avete un accordo che stabilisce ciò, passerà alcuni giorni in una casa e altri giorni in un’altra. L’importante è che questi spostamenti non lo facciano sentire perennemente in viaggio, senza mai un vero luogo da chiamare “casa”. Preparate in entrambe le case la sua cameretta, dove troverà i suoi vestiti, dei giochi, dei libri, il suo spazzolino e i suoi cibi preferiti. Così, quando passerà da una casa all’altra al massimo porterà con sé il giocattolo preferito e lo zaino di scuola. Vostro figlio dovrà sentire di avere due case, non di non averne nessuna!

Dividete il genitore dal partner

Genitori che litigano con bambino in primo pianoHDIstockphoto

Certe separazioni sono più difficili di altre e capita spesso che i figli diventino mezzi per ricattarsi a vicenda e i loro amore sia messo sul piano di scambio insieme ad altri beni. Evitate in ogni modo che questo accada: separate, anche se può essere difficile, i vostri ruoli. Da un lato siete un partner ferito, magari abbandonato e quindi pieno di rancore, ma dall’altro siete un genitore, e questo significa pensare sempre al bene del vostro bambino. Non coinvolgetelo nei litigi, nelle ripicche o in altri meccanismi negativi che si potrebbero instaurare qualora la separazione dovesse rivelarsi più difficile del previsto.

Come detto, quando mamma e papà si separano, i bambini vanno incontro a grandi cambiamenti, e in quanto genitori sapete che i grandi cambiamenti possono scombussolarli. Ecco perché è importante che proviate a seguire questi consigli di tata Roberta, di modo da aiutare i vostri figli a superare la vostra separazione.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.