Stai leggendo: Lonely Planet svela le destinazioni Best in Europe 2018

Letto: {{progress}}

Lonely Planet svela le destinazioni Best in Europe 2018

Gli esperti di viaggio di Lonely Planet hanno, finalmente, reso pubblica la classifica Best in Europe 2018 ovvero le migliori destinazioni da visitare quest'anno. La sorpresa? L' Emilia Romagna è prima!

Voglia di viaggiare: destinazioni Best in Tour 2018, Lonely Travel iStockphoto

5 condivisioni 0 commenti

Lonely Planet, la bibbia dei viaggiatori, ha reso nota l'annuale classifica Best in Europe 2018, ovvero le 10 destinazioni da visitare quest'anno e al primo posto vi è l'Emilia Romagna seguita dalla Cantabria, regione del nord della Spagna e dalla Friesland, una provincia dei Paesi Bassi.

Che il turismo italiano stia vivendo un momento d'oro è un fatto consolidato e comprovato da tutti i dati statistici degli ultimi anni, ma sicuramente un primo posto nella Best in Europe 2018 è un riconoscimento importante per l'Italia che sottolinea, anche, i notevoli sforzi ricettivi fatti.

Da decenni, l'Emilia Romagna è una meta rinomata sia per le sue spiagge attrezzatissime e per i servizi a misura di famiglia, sia per la tradizione culinaria d'eccellenza, ma nell'ultimo periodo si è lavorato molto, anche, per ravvivare e ampliare l'offerta culturale e per migliorare le infrastrutture.

A Bologna è stato creato Fico, il più grande parco agroalimentare del mondo, a Ferrara è nato il “Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah” e a Rimini è stato restaurato il cinema Fulgor che in futuro ospiterà un museo dedicato a Federico Fellini.

Dal punto di vista delle infrastrutture l'introduzione dei treni ad alta velocità e l'ampliamento del sistema aeroportuale ha ulteriormente avvicinato l'Emilia Romagna al resto del mondo e viceversa.

Questi sforzi in più settori hanno permesso all'Emilia Romagna di diventare un'eccellenza del turismo europeo, ma scopriamo quali sono le altre mete consigliate da Lonely Planet.

La classifica Best in Europe 2018 di Lonely Travel:

  1. Emilia Romagna, Italia
  2. Cantabria, Spagna
  3. Friesland, Paesi Bassi
  4. Kosovo
  5. Provenza, Francia
  6. Dundee, Scozia
  7. Piccole Cicladi, Grecia
  8. Vilnius, Lituania
  9. Vipava Valley, Slovenia
  10. Tirana, Albania

Emilia Romagna, Italia

Bologna vista dall'altoHD iStockphoto
Emilia-Romagna, non solo mare, ma anche bellezze architettoniche e cultura.

Tra le ragioni che hanno portato gli esperti di Lonely Planet a scegliere questa regione come la meta TOP del 2018 vi sono la tradizione culinaria e il nuovo slancio dato all'offerta culturale.

I prodotti di punta della regione si possono riassumere in un quartetto di eccellenze come il ragù, il prosciutto di Parma, l'aceto balsamico di Modena e il Parmigiano Reggiano.

L'offerta culturale, già nutrita, basta pensare al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, alla Basilica di San Vitale a Ravenna o al nucleo storico di Santarcangelo di Romagna, si è ampliata con ulteriori chicche come il Fico di Bologna, il Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara e la resturazione del Cinema Fulgor a Rimini.

Sicuramente in Emilia Romagna è possibile nutrire di eccellenze non solo il corpo ma, anche, la mente.

Cantabria, Spagna

Cantabria, Spagna.HD iStockphoto
La natura selvaggia e incontaminata della Cantabria.

La Cantabria si trova nel Nord della Spagna ed è una regione caratterizzata da chilometriche spiagge sabbiose, montagne avvolte nella nebbia e natura selvaggia e incontaminata.

Nella sua capitale Santander è stato inaugurato il Centro Botín, centro culturale realizzato dall'architetto Renzo Piano e il parco nazionale Picos de Europa celebra il suo centenario organizzando una moltitudine di eventi, tutte ottime ragioni per visitarla.

Friesland, Paesi Bassi

Paesaggio con mulino a vento dei Paesi BassiHD iStockphoto
L' armonia e il fascino dei paesaggi dei Paesi Bassi.

Questa piccola provincia settentrionale dei Paesi Bassi sta guadagnandosi le luci della ribalta grazie all'intenso programma di festival ed eventi organizzato nella sua capitale Leeuwarden, che si fregia del titolo di Capitale Europea della Cultura nel 2018.

Friesland ha molto da offrire, anche, dal punto di vista paesaggistico caratterizzato da una verdeggiante distesa di campi fertili e dighe e dal quartetto d'isole del mare di Wadden, definite un Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Kosovo

Ponte tra le montagne del Kosovo.HD iStockphoto
Kosovo, terra di scorci mozzafiato.

Questo minuscolo stato, il secondo più giovane al mondo, incastonato tra le catene montuose dei Balcani offre tranquilli sentieri per il trekking dai panorami mozzafiato e un festival del cinema, il Dokufest, sempre più popolare, che si tiene ogni estate a Prizren.

Provenza, Francia

Campi di lavanda in ProvenzaHD iStockphoto
La Provenza e i suoi tipici campi di lavanda.

Il fascino dei paesaggi della Provenza, tra campi di lavanda e segrete calanque da cui tuffarsi in un mare color turchese, è ormai noto in tutto il mondo, ma quest'anno la già ricca offerta culturale appare ancora più vivace.

Sull' Ile de Porquerolles è stata inaugurata la Fondation Carmignac e il programma artistico della Fondation Luma a Arles è particolarmente intenso.

Dundee, Scozia

Una veduta di Dundee, Scozia.HD iStockphoto
La Scozia, terra di bellezze tutte da scoprire.

Questa cittadina della Scozia merita una menzione nella classifica Best in Europe 2018 grazie all'inaugurazione del V&A Dundee,  prima sede fuori Londra del Victoria and Albert Museum, che ospiterà una serie di mostre permanenti sul design scozzese e appuntamenti temporanei di respiro internazionale.

Piccole Cicladi, Grecia

Una taverna in riva al mare nelle Piccole Cicladi.HD iStockphoto
Uno scorcio pittoresco delle Piccole Cicladi.

La peculiarità di questa manciata di isole greche è di sembrare fuori dal tempo.

Il turismo di massa degli ultimi anni le ha, per il momento, risparmiate ed è, ancora, possibile assaporare il fascino più autentico della Grecia fatta di spiagge incontaminate, taverne tradizionali e un ritmo lento di vita.

Vilnius, Lituania

Una chiesa di Vilnius.HD iStockphoto
Vilnius e le sue bellezze nascoste.

Vilnius è una città giovanile e spumeggiante, sebbene siano ancora visibili e palpabili i dolorosi eventi della Seconda Guerra Mondiale testimoniati, ad esempio, dal ghetto ebraico.

Nel quartieri degli artisti Užupis fioriscono nuovi spazi creativi e la città è ricca di bar e ristoranti dove assaporare la rinomata birra artigianale prodotta in queste zone.

Vipava Valley, Slovenia

Distesa di viti in Slovenia.HD iStockphoto
La Slovenia e le sue viti d'eccelenza.

Questa valle a ovest di Lubiana presenta un suggestivo paesaggio che ricorda quello toscano ed è un luogo d'eccellenza per la coltivazione delle viti.

I viticoltori della Vipava Valley stanno concentrando i loro sforzi su una produzione di vini boutiques creati con tecniche sperimentali e d'avanguardia.

Tirana, Albania

Fontane colorate nel centro Tirana.HD iStockphoto
La rinascita di Tirana parte dalla riqualificazione del suo centro storico.

Negli ultimi anni, questa metropoli ha subito un notevole cambiamento e grazie a un ottimo piano di riqualificazione, che ha ampliato gli spazi verdi e ha stimolato l'apertura di numerosi negozi, boutiques e bristots caratteristici, rappresenta una meta di sicuro interesse per il turismo internazionale.

Vota anche tu!

Tra le destinazioni straniere Best in Travel 2018, dove andresti?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.