Stai leggendo: Streghe, Holly Marie Combs sul reboot: 'Per loro sono troppo vecchia'

Letto: {{progress}}

Streghe, Holly Marie Combs sul reboot: 'Per loro sono troppo vecchia'

A distanza di pochi giorni dalla diffusione del primo trailer del reboot di Streghe, Holly Marie Combs dice la sua: non c'è niente di femminista in una serie che reputa troppo vecchie le attrici del cast originale e che, per questo, le rimpiazza.

Holly Marie Combs Getty Images

12 condivisioni 0 commenti

Streghe tornerà presto sull'emittente televisiva The CW.

Proprio alcuni giorni fa, la produzione ha divulgato il primo trailer ufficiale del tanto atteso reboot, che avrà come protagoniste le giovani Melonie Diaz, Madeleine Mantock e Sarah Jeffery. La trama, infatti, si ispira a quella della serie TV originale - andata in onda per la prima volta nel lontano 1998 - ma è incentrata sulle vicissitudini di un nuovo trio di sorelle, le Pruitt. 

Sin dalle prime indiscrezioni sul reboot, il regista Brad Silberling ha parlato di una serie femminista, moderna e con una spiccata attenzione nei riguardi del ruolo della donna nella società di oggi. Definizioni, queste, che non sono piaciute a Shannen Doherty, Alyssa Milano, Holly Marie Combs e Rose McGowan, nel cast della prima serie TV Streghe: per loro, le sorelle Halliwell sono state tutto questo, e molto di più.

In realtà, anche il pubblico ha mostrato un certo scetticismo nei riguardi del reboot, chiedendo spesso sui social spiegazioni sul perché non siano state convocate le componenti del "vecchio" trio. Holly Marie Combs ha pensato bene di rispondere a tutti loro su Twitter, rendendo noto il proprio punto di vista in merito: lei e le sue colleghe sono ormai troppo vecchie.

Lasciatemi dire, prima di tutto, che apprezzo le opportunità di lavoro che il reboot di Streghe ha creato. Però, non capirò mai cosa ci sia di divertente e femminista in una serie che sostiene che le attrici originali sono troppo vecchie. Spero che la nuova serie sia meglio del marketing che si sta facendo attorno a essa, in modo da conservare onestamente l'eredità dell'originale.

La Combs ha poi invitato la produzione a dare più ascolto alle richieste del pubblico:

I reboot funzionano bene quando onorano l’originale, non quando lo bistrattano. Funzionano ancora meglio quando prestano ascolto ai fan, perché è per loro che si fanno i reboot. Dunque, auguriamo buona fortuna e successo alla nuova serie.

Alcuni giorni fa, il popolo dei social ha accolto con un certo rammarico le parole del regista Brad Silberling a riguardo. Secondo lui, sarebbero state Combs, Milano, Doherty e McGowan a non aver mai raggiunto un accordo per un eventuale ritorno sulle scene nei panni delle sorelle Halliwell:

Purtroppo una rimessa in scena dell'originale con cast originale non ha trovato acquirenti o finanziatori in tutti questi anni. Questa è la dura legge del business.

Holly Marie Combs ha messo in dubbio le parole del regista, seguita da Alyssa Milano:

Niente mi avrebbe reso più felice di riunirmi a queste donne forti e talentuose.

Polemiche a parte, come saranno le nuove Streghe? Riusciranno a non far rimpiangere quelle che ci hanno tenuto compagnia per così tanti anni?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.