Stai leggendo: Scandal 7: cosa è successo nell’episodio 5

Letto: {{progress}}

Scandal 7: cosa è successo nell’episodio 5

Il quinto episodio di Scandal 7 è andato in onda su FoxLife. Ecco il nostro recap.

2 condivisioni 0 commenti

Il quinto episodio di Scandal, dal titolo Tu cosa vuoi?, riprende la narrazione esattamente da dove avevamo lasciato Liv e Ely la scorsa settimana ovvero dal momento in cui l’ex gladiatrice, dopo aver scoperto che è stato proprio il padre a volere che Fitz tornasse dal Vermont per fermarla, decide di affrontarlo una volta e per tutte e di obbligarlo a chiedere all’ex Presidente Grant di andare via da Washington:

Finché non lo farai non avrai più alcun privilegio e anche parlare con me è un privilegio.

Nonostante Ely riesca nella missione di parlare con Fitz, l’uomo decide di non ascoltarlo e pur di salvare Olivia da se stessa svela a Mellie che in realtà il suo Capo di Gabinetto è una spietata assassina, la stessa che ha ucciso Luna Vargas affinché lei potesse diventare Presidente, spiegando poi così a una furiosa Pope il motivo di questo suo tradimento:

Da qualche parte per strada hai perso il tuo cappello bianco, io te l’ho riportato. Non me ne andrò fino a quando non vedrò di nuovo Olivia Pope.

La scoperta che Liv è a capo del B613 fa infuriare la Presidente Mellie che reagisce molto male alla notizia ma immediatamente ritorna sui suoi passi quando capisce di non avere i voti del Consiglio necessari per intraprendere una guerra contro il Bashran, atta principalmente difendere così l’amato Presidente Rashad dai ribelli che lo vogliono morto, e si vede costretta a chiedere a Liv di risolvere la situazione a “suo modo”.

Immediatamente la neo Comando fa in modo che Rashad possa tornare in patria, insieme alla nipote, senza alcun rischio per la sua incolumità se non fosse che, appena salito sull’aereo, il politico rimane vittima di un attentato a conferma che c’è qualcuno, da qualche parte, ancora più potente del B613 e del suo capo.

Cyrus in love

Mentre Mellie e Liv sono alle prese con la situazione del Bashran, Cyrus ha il compito di convincere i membri del consiglio ad appoggiare la decisione della Presidente di dichiarare guerra al Paese affinché (almeno ufficialmente) i responsabili del colpo di Stato non arrivino alle armi nucleari e mettano in ginocchio l’America. 

Cyrus Beene in ScandalHDABC

Ad affiancare Beene, come spettatore delle sue manovre, c’è l’imprenditore Fenton Glackland al quale Cyrus ha deciso di svelare tutti i segreti della politica per realizzare il suo desiderio di entrare a far parte dei palazzi del potere. Ma sarà proprio Glackland a insegnare a Cyrus che la politica è come l’economia è che è inutile intraprendere una guerra se questa porterebbe solo gravissime perdite di denaro e di consensi conquistando con le sue parole la fiducia e il cuore del vice Presidente che, dopo tanto tempo, si lascia nuovamente andare tra le braccia di un uomo mettendosi contro Liv, stavolta senza alcun timore.

La settima e ultima stagione di Scandal va in onda ogni martedì in seconda serata su FoxLife.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE