Stai leggendo: Ocean's 8: Anne Hathaway racconta l'esperienza sul set con sole donne

Letto: {{progress}}

Ocean's 8: Anne Hathaway racconta l'esperienza sul set con sole donne

Nel raccontare come è stato girare un film con un cast tutto al femminile, Anne Hathaway ha detto: "È stato un sogno divenuto realtà".

Anne Hathaway insieme a Cate Blanchett e Mindy Kaling Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Nonostante Anne Hathaway abbia già accumulato esperienze memorabili sul set di tanti film nei quali ha lavorato al fianco dei migliori attori di Hollywood, ora che ha potuto collaborare con un cast di sole donne per Ocean’s 8 ha descritto il progetto come “un sogno diventato realtà”.

The con is on this week as the cast of #Oceans8 takes New York. Follow here for more.

A post shared by Ocean’s 8 (@oceans8movie) on

“Sono stata molto fortunata, ho potuto lavorare con un sacco di donne straordinarie, ma in genere in ogni produzione siamo sole o in due”, ha commentato durante la conferenza stampa a New York per lo spin-off al femminile di Ocean’s Eleven, spiegando come abbia trovato splendida “l’idea che tutte noi potessimo portare le nostre esperienze e condividerle, migliorandoci vicendevolmente solo perché eravamo tutte insieme”.

Una delle prime cose che ricordo è stato il sentirmi al sicuro ed orgogliosa di ritrovarmi in quel gruppo di persone - mentre mi divertivo come non mai, imparando e godendomi lo spettacolo. È stato incredibile.

Anche se ha ammesso che forse la storia di un gruppo di donne che unisce le forze per una rapina non è forse il miglior esempio per le giovani, la Hathaway si è detta comunque orgogliosa del modo in cui rappresenta l’amicizia tra donne: “Ad una ragazzina di otto anni magari non vogliamo dire di diventare criminale, ma di fare ciò che vuole, perché c’è spazio anche per lei. C’è spazio per lei e le sue amiche, per tutte loro”.

Credo che i film che promuovono l’idea dell’inclusione per le persone che storicamente sono state escluse contengano un grande messaggio.

La collega Sandra Bullock, che nel film interpreta la sorella di George Clooney, ha aggiunto: “Si tratta anche di donne che si prendono cura l’una dell’altra. Donne che fanno un passo indietro per permettere a chi ha la dote giusta di farsi avanti, riconoscendo il talento e dicendo ‘la scena è tua, io ti sostengo’”. Ciò che la Bullock ha amato particolarmente nella sceneggiatura è stato non tanto il colpo pianificato a puntino dalle donne, ma “il modo in cui si trattano a vicenda, come si sostengono a vicenda”.

Il film, nel cui cast compaiono anche Cate Blanchett, Mindy Kaling, Rihanna, Sarah Paulson, Helena Bonham Carter e la rapper Awkwafina, uscirà nelle nostre sale il 26 luglio.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.