Stai leggendo: Diversity Media Awards 2018: il miglior personaggio è Roberto Saviano

Letto: {{progress}}

Diversity Media Awards 2018: il miglior personaggio è Roberto Saviano

La cerimonia di premiazione del 2018, il riconoscimento che premia i contenuti media sui temi LGBT, è arrivata anche quest'anno. Roberto Saviano, X Factor e molti altri i premiati di questa edizione.

1 condivisione 0 commenti

Diversity Media Awards è giunta alla sua terza edizione: quest'anno in lizza, tra gli altri, anche Parla con Lei, il programma FoxLife con Andrea Delogu e Rivoluzione Gender di National Geographic, canale 403 di SKY.

In diretta da Milano ed in streaming abbiamo seguito la cerimonia di premiazione di quest'anno dei film, delle serie TV e dei personaggi che quest'anno hanno raccontato in modo onesto ed accurato il mondo LGBT nell'intrattenimento.

I nominati ai Diversity Media Awards sono arrivati tramite il Diversity Media Report - Entertainment, un'analisi sui media e il mondo LGBT condotta da Diversity in collaborazione con l'Osservatorio di Pavia, e dal pubblico da casa, attraverso i voti rilasciati online ai vari prodotti sul sito ufficiale dell’evento dal 20 aprile al 20 maggio.

A premiare stasera, dal Teatro Vetra di Milano, il direttore artistico Fabio Canino, accompagnato da Diana Del Bufalo.

La serata si apre con una toccante esibizione live, sulle note di This is me (tema e claim dei DMA di quest'anno) di The Greatest Showman, sul palco della cena di gala allestita nel Teatro Vetra.

Nessuno ti amerà per quello che sei. Questo sono io e per questo mi merito il tuo amore.

Con queste parole, traduzione del brano This is me, Fabio Canino apre la serata. E prosegue ricordando la memoria di Giovanni Falcone, ucciso proprio a causa della sua diversità, in un senso più allargato rispetto a quello canonico.

Arrivano sul palco Diana Del Bufano e dopo un video che racconta il recruitment viene introdotto Guglielmo Scilla, e il racconto del suo coming out online.

Perché è tramite è questo il canale che Willwoosh ha scelto per comunicare a familiari e amici, e al mondo intero, la sua omosessualità

WillwooshHDGetty

Miglior personaggio dell'anno: vince Roberto Saviano

Sale sul palco Francesca Vecchioni, presidente e fondatrice di Diversity e ideatrice dei Diversity Media Awards.

A premiare sale Paola Cortellesi che porta una lista di persone che con grande determinazione e coraggio hanno cambiato il mondo: da Stephen Hawkings fino alla'inventrice del tergicristallo Mary Henderson, passando per Rosa Parks, Alan Turing e Silvia Rivera.

Elenca quindi i nominati per la categoria Miglior Personaggio dell'anno ai Diversity Media Awards 2018:

  • Alberto Angela
  • Salvatore Esposito
  • Michela Murgia
  • Virginia Raffaele
  • Roberto Saviano - vincitore

È proprio Roberto Saviano il vincitore per la categoria Miglior Personaggio dell'anno dei Diversity Media Award. 

Roberto Saviano, un diverso a modo suo, fa il suo di elenco, quello dei modi in cui le persone omosessuali sono state punite nel corso della storia, per mai dimenticare.

Miglior Programma TV: vince X Factor

Arrivano sul palco dei Diversity Media Awards i The Jackal a premiare i vincitori della categoria.

I nominati per la categoria Miglior Programma TV ai Diversity Media Awards:

  • Adesso sì (Stand By Me – Rai 2)
  • Cose da non chiedere (Toro Media, Discovery Italia – Real Time)
  • Parla con lei (FremantleMedia – FoxLife [canale 114 di Sky])
  • Rivoluzione Gender (National Geographic [canale 403 di Sky])
  • Stato civile (PanamaFilm – Rai 3)
  • X Factor (FremantleMedia Italia – Sky 1)

Sul palco Sam & tenn, protagonisti dell'edizione di X Factor di quest'anno, che ringraziano sia Diversity Media Awards per il premio sia X Factor per aver raccontato la loro storia in maniera autentica.

Miglior Programma Radio: vince M2O Gay Village

A premiare la categoria Miglior Programma Radio arriva sul palco Andrea Delogu, il giorno del suo compleanno!

Andrea Delogu Dance Dance Dnace HDFox

I nominati per la categoria Miglior Programma Radio ai Diversity Media Awards 2018:

  • Fahrenheit – Radio Tre
  • Il Geco e la Farfalla – Radio Capital
  • m2o Radio @ Gay Village - vincitore
  • Miracolo Italiano – Radio Due
  • Pinocchio – Radio Deejay

Miglior Serie TV Italiana: vince Amore pensaci tu

Guglielmo Scilla premia la categoria Serie TV Italiane dei Diversity Media Awards. I candidati:

  • Amore pensaci tu (Publispei, RTI – Canale 5) Vincitore
  • Gomorra (Sky, Cattleya, Fandango, LA7, Beta Film – Sky Atlantic, Sky Cinema 1)
  • I bastardi di Pizzofalcone (Clemart, Rai Fiction – Rai Uno)
  • Suburra: La Serie (Cattleya, Rai Fiction – Netflix)

Vince Amore pensaci tu.

Sul palco con Verdiana di Publispei, anche Emilio Solfrizzi, Fabio Troiano, e Giulio Forges Davanzati.

il cast di Amore pensaci tu HD-

Si passa alla premiazione del miglior film. Fabio invita Riccardo Milani (marito di Paola Cortellesi), regista di Come un gatto in tangenziale, il film evento divenuto noto proprio per il suo messaggio di tutela di ogni tipo di diversità.

Miglior film: vince Il Padre d'Italia

I nominati per la categoria Miglior Film ai Diversity Media Awards:

  • Chi salverà le rose? (Corallo Film)
  • Il padre d’Italia (Bianca Film, Rai Cinema) vincitore
  • La parrucchiera (Skydancers, Mad Entertainment, Rai Cinema)
  • Nove lune e mezza (Neo Art, Paco Cinematografica)

Fabio Mollo, regista del film, ritira il premio.

Il padre d’Italia la locandina-

Per la Migliore SERIE TV STRANIERA viene chiamato sul palco, come premiante, Salvatore Esposito.

salvatore esposito gennaro savastano di gomorraHDGetty

Migliore Serie TV Straniera: Vince Sense8 

I nominati per la categoria Miglior Serie TV Straniera ai Diversity Media Awards:

  • Billions (Best Available! TBTF Productions Inc. – Sky Atlantic)
  • Grace and Frankie (Okay Goodnight, Skydance Productions – Netflix)
  • One Mississippi (Zero Dollars and Zero, Sense Productions, Good Egg Productions, Inc., Pig Newton, Inc., 3 Arts Entertainment, FX, Amazon Studios – Amazon Prime Video)
  • Narcos (Gaumont – Netflix)
  • Sense8 (Anarchos Productions, Javelin Productions, Studio JMS, Motion Picture Capital, Georgeville Television – Netflix) vincitore
  • Star Trek: Discovery (CBS Television Studios – Netflix)

Vince Sense8, il cui super finale andrà in onda l'8 giugno, dopo il finale LGBT girato a Napoli.

Sense 8HD-

Il primo momento musicale arriva in compagnia di Bouchra, la cantante nata in Marocco che canta in francese ma è residente italiana, che esegue live la hit Blanc ou Noir che spopola in radio:

Per premiare la miglior pubblicità sale sul palco Immanuel Casto che si accomoda sul palco con uno speech:

Quanto spesso sentiamo ancora qualcuno che cerca di stabilire qual è il modo giusto (o normale) di essere diversi?

Troppo spesso la sessualità è ancora considerata come una faccenda privata, da vivere con sobrietà, a casa propria. L'orientamento sessuale e l'identità di genere sono caratteristiche fondamentali dell'individuo, poche cose caratterizzano un uomo fuori dalla sua capacità di amare. 

Miglior Pubblicità: Vince Amati per come sei (Coconuda)

I nominati ai Diversity Media Awards per la categoria Miglior Pubblicità:

  • A modo nostro l’amore (Brosway)
  • Amati per come sei (Coconuda) vincitore
  • Fuori luogo (Gibbo&Lori – Idealista)
  • Pool Boy (Santo – Coca-Cola)
  • #PowertoKisses (Red Team – Vodafone)

Sul palco ritira il premio Vladimir Luxuria, protagonista dello spot vincitore della categoria.

Miglior Articolo di Informazione e Miglior Articolo di Costume

Michela Murgia viene chiamata sul palco per premiare ai Diversity Media Awards le categorie Miglior Articolo di Informazione e Miglior Articolo di Costume: vincono "Donne Invisibili" di Benedetta Sangirardi e I Bambini Libellula di Maria Corbu.

In chiusura, vengono ringraziate le giocatrici del Brescia Calcio, le leonesse d'Italia, presenti in sala come ospiti. Le vice-campionesse d'Italia, sono a un passo dalla qualificazione ai Mondiali (al contrario degli uomini).

Miglior TG: vince il TG2

Lella Costa sale sul palco per premiare la categoria. Con un divertensissimo speech rilascia il suo personale #Metoo, non per molestie sessuali ma per molestie più in senso lato, legate alle fasi della vita. 

Il Miglior Servizio TG ai Diversity Media Awards 2018 è Festa di San Valentino di Lidia Galeazzo per il TG2.

Yari Pilati del TG3 ritira il premio e ringrazia da parte di Lidia Galeazzo.

L'esperimento sociale di Willwoosh

Parte un video sul coming out eterosessuale, che Guglielmo Scilla a girato per le vie di Milano, chiedendo ai ragazzi in strada stereotipi di domande che vengono rivolte verso gli omosessuali ("In che modo hai fatto coming out con la tua famiglia dicendo di essere etero?"). 

Ghemon sul palco dei Diversity Media Awards

Con Un Temporale, famosa hit del rapper e cantautore italiano Ghemon (Giovanni Luca Picariello, Avellino, 1º aprile 1982), rivisitata anche nel corso dell'ultimo X Factor dai Måneskin, si apre il suo intervento ai Diversity Media Awards.

 

Nelle sue canzoni usa spesso la diversità come parafrasi:

Ho utilizzato la mia musica per esorcizzare i miei demoni.

La depressione è stata una fase difficile della vita dell'artista, che ha voluto per questo esprimere il suo punto di vista attraverso le parole delle sue canzoni.

Influencer dell'anno: vince Loretta Grace

Stella Jean, la stilista di fama mondiale che ha vestito Beyoncé, tra le altre, arriva sul palco per premiare la categoria Influencer dell'anno.

I nominati per la categoria ai Diversity Media Awards di quest'anno:

  • Gnambox
  • Iconize
  • Loretta Grace - vincitrice
  • Martina Dell’Ombra
  • ShantiLives
  • Willwoosh

Premio Media Young: vince Tredici

I ragazzi di RainbowSquad.org arrivano sul palco per premiare la categoria Premio Media Young (under 25).

Tra i nominati ai Diversity Media Awards:

  • BoJack Horseman (The Tornante Company, ShadowMachine Films – Netflix)
  • Crazy Ex-Girlfriend (LeanMachine, webbterfuge, Warner Bros. Television, CBS Television Studios – Netflix)
  • Master of None (Alan Yang Pictures, Oh Brudder Productions, 3 Arts Entertainment, Fremulon, Universal Television – Netflix)
  • Tredici (July Moon Productions, Kicked to the Curb Productions, Anonymous Content, Paramount Television – Netflix) vincitore
  • Supergirl (Berlanti Productions, DC Entertainment, Warner Bros. Television – Italia 1)

Ritira il premio Barbara Ferrieri, Originals Publicity Manager Italy di Netflix.

Arrivano sul palco rispettivamente Annagaia Marchioro e a seguire Filippo Carossino, vincitore campione d'Italia con la sua squadra di basket in carrozzina.

La musica di Brunori Sas ai Diversity Media Awards

Brunori SAS sale sul palco dopo la presentazione di Fabio Canino, che racconta di come lo abbia corteggiato per un anno per averlo alla cerimonia di premiazione dei Diversity Media Awards. 

Con la sua La Verità fa riflettere il pubblico in sala e anche noi da casa. 

Crea un'immagine con questa frase e condividila!

Fabio Canino chiede a Dario (il vero nome dell'artista) di suonare live con il piano durante la serata un altro brano, e dopo un momento ironico, procediamo con l'ascolto di "Diego e io":

Il finale della cerimonia di premiazione dei Diversity Media Awards 2018

Over the Rainbow suonata e cantata da Brunori Sas e Roberto Vecchioni chiude la serata, dopo la premiazione di Roberto Saviano, la cui categoria era l'ultima in scaletta per quest'anno.

Ora tutto è sereno, torna il sol. Vedo l'arcobaleno negli occhi del mio amor.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.