Stai leggendo: Anal Sex: consigli smart e istruzioni per vivere al meglio questa pratica erotica

Letto: {{progress}}

Anal Sex: consigli smart e istruzioni per vivere al meglio questa pratica erotica

Amore, passione, divertimento e sana trasgressione: il piacere del sesso anale spiegato a lei e a lui.

La passione erotica del sesso anale da provare in coppia IStockPhoto

0 condivisioni 0 commenti

Nelle librerie, tra romanzi dalle entusiastiche fascette e saggi più o meno virtuosi di giornalisti politici, trovano sempre più spazio i manuali sulla sessualità, chiaro indice di vispo e mai sopito interesse da parte di nuovi e vecchi lettori. Il sesso si fa, si vorrebbe continuare a farne – meglio e di più – mantenendo vivace ed esplosivo il talamo amoroso attraverso svariate modalità e strumenti. Ogni tabù pare essere oramai serenamente scomparso ad eccezione dell’ultimo baluardo del pudore, il sesso anale.

Questa intensa esperienza erotica, che si porta da tempo immemore fama di perversione e di devianza ha, in realtà, una folta schiera di appassionati: nel poderoso volume La sessualità degli italiani (M. Barbagli, G. Dalla Zuanna, F. Garelli, Il Mulino Editore, 2010) si legge che il 42% delle coppie Made in Italy l’ha praticata più di una volta nell’arco della vita e solo con un partner di lungo corso, piazzandosi ai primi posti di questa curiosa classifica mondiale.

Navigando tra forum tematici e siti hot non è certo difficile farsi un’idea più o meno precisa al riguardo ma, dalla teoria alla pratica, esiste sempre un oceano di dubbi, timori, paure e curiosità tutti al femminile. Noi abbiamo scelto di affrontare l’argomento in modo schietto e offrirvi la nostra guida sul sesso anale per provare con serenità, sicurezza e divertimento la vostra personale variazione Anal Sex del Kamasutra.

Ecco domande (e risposte) a quello che vuoi sapere sul sesso anale:

Ecco la guida, in pochi e semplici punti, che risponde agli interrogativi più frequenti in materia. 

Provare dolore è inevitabile?

No, anzi: se una certa tensione è frequente, soprattutto le prime volte, sentire male non è affatto la norma e indica solo che le cose non procedono nel modo giusto per voi. La prima parola d’ordine è gradualità: lasciate che il vostro partner esplori con sfioramenti, baci e dita quella zona ultrasensibile, non fatelo partire subito in quarta perché, se non siete sufficientemente rilassate, potrebbe irritare i vostri nervi e non solo.

anal sex, un piacere per lei e per lui HDIstockPhoto

La stimolazione clitoridea e l’uso di sex toys appositi facilitano ancora di più il compito e assolvono la funzione della seconda parola d’ordine: divertirsi.

Il lubrificante è davvero necessario?

Sì, addirittura indispensabile. Al contrario del vicino e più rassicurante organo riproduttivo femminile, l’orifizio anale non si lubrifica autonomamente. Se volete emulare la celebre sequenza erotica di Marlon Brando e Maria Schneider in Ultimo tango a Parigi lasciate perdere: il burro o qualsiasi altro prodotto commestibile non è adatto allo scopo. Allo stesso modo evitate esperimenti senza senso con creme anestetiche (non sentirete nulla e rischiate pure di ferirvi), scegliete i classici gel all’acqua e silicone e, se siete ancora titubanti, fatevi un Gin Tonic o un Mojito.

cocktail e frutta per i gel lubrificanti adatti all'anal sex Amazon Playtime

No, non è un invito a darvi all’alcool prima delle evoluzioni: dopo i lubrificanti al gusto ciliegia o fragola, ecco nuovi e divertenti prodotti in arrivo, ispirati ai cocktail più popolari, da consumare senza alcuna moderazione.

Ci sono possibili effetti collaterali?

Se non dimenticate di usare il preservativo, indispensabile per salvaguardare la vostra salute e non vi sentite obbligate o forzate a fare questa esperienza solo per compiacere il partner, non esiste alcuna controindicazione. Che sia una volta sola o un’abitudine, la penetrazione anale non cambierà nemmeno di una virgola il vostro lato B e le sue classiche funzioni.

Se fatto in sicurezza e con delicatezza, il sesso anale non ha nessuna controindicazioneHDIStockphoto

Un unico, possibile – e sottolineiamo possibile - momento di imbarazzo è l’eventuale traccia di feci. Non è il massimo della sensualità, vero, ma con qualche accorgimento come essere scrupolosi nella pulizia e fare qualche piccolo lavaggio interno solo con acqua tiepida, potrà evitare qualsiasi impaccio.

Esistono posizioni migliori di altre?

Regole ferree non ce ne sono ma la classica del missionario aiuta lei a decidere il ritmo e le spinte, in più stimola anche il clitoride quindi pare perfetta allo scopo.

sesso anale: la posizione perfetta è lei sopra lui HDIStockPhoto

Quella sdraiati sul fianco intensifica la vicinanza e la concentrazione e riduce la profondità della penetrazione, ottima per le prime volte. Bocciata quella carponi, troppo difficile da mantenere a lungo.

L’orgasmo lo raggiunge solo lui?

Il rapporto anale piace più a lui perché entra in contatto con una zona più stretta ma i vantaggi finiscono qui perché, se fatto con cura, attenzione e modi amorevoli, anche la donna può raggiungere facilmente il culmine, spesso descritto molto più intenso e appagante di quello clitorideo.

Anal sex: piacere intenso per lui e per lei HDIStockPhoto

Siete pronte a lasciarvi guidare dal vostro partner in questa incandescente materia e fare insieme scintille?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.