Stai leggendo: Papa Francesco parla di molestie nel documentario proiettato a Cannes

Letto: {{progress}}

Papa Francesco parla di molestie nel documentario proiettato a Cannes

Il Papa protagonista a Cannes: Wim Wenders ha presentato il suo documentario con protagonista Papa Francesco, pronto a discutere di temi importanti come le molestie.

Papa Francesco Getty Images

1 condivisione 0 commenti

La voce di Papa Francesco movimenta il Festival di Cannes. Wim Wenders ha presentato il suo documentario Pope Francis - A Man of His Word, realizzato in collaborazione con il Vaticano, e le parole del Santo Padre hanno subito lasciato il segno.

Il regista tedesco ha raccontato il primo straordinario contatto avuto con il Vaticano per la realizzazione del documentario. Era il 2013 e lui si trovava in Canada per girare un film con James Franco quando ricevette una lettera con il francobollo della Città del Vaticano. La lettera era firmata da Monsignor Dario Viganò, che lo invitata a prendere parte a un progetto per raccontare la figura del Pontefice. In seguito, il Monsignore e il regista tedesco si incontrarono al Festival di Venezia per concordare insieme le modalità della collaborazione.

Wenders così ha avuto libero accesso al Vaticano e ha potuto raccontare il nuovo pontificato usando la voce del Papa. Il regista ha ammesso candidamente che mai avrebbe immaginato di poter avere un'opportunità del genere e ha sottolineato la disponibilità del suo principale protagonista, che ogni giorno lasciava il set chiedendo a tutti di pregare per lui.  

Wim Wenders a Cannes 2018HDGetty Images
Wim Wenders a Cannes 2018: presentazione di Pope Francis - A Man of His Word

Francesco si è prestato a raccontarsi guardando direttamente in camera, come se stesse avendo una conversazione con gli spettatori. Wenders ha specificato che la sua intenzione era proprio suscitare nello spettatore la sensazione di essere l’interlocutore del Papa, alle prese con temi piuttosto importanti. Il documentario affronta persino l’argomento molto spinoso delle molestie nell’ambiente ecclesiastico. Papa Francesco non si è sottratto alla domanda e ha dichiarato:

Un sacerdote che fa questo [abusi sessuali] tradisce il corpo del Signore.

Non solo, nel documentario chiarisce che la Chiesa deve supportare tutti i tribunali civili che si occupano di correggere questi comportamenti. Le importanti parole del Papa sono intervallate da immagini che lo raffigurano durante i suoi viaggi pastorali. Tanti i momenti scelti da Wenders, dalla visita a Ground Zero a New York a quella al Centro Mondiale per la Memoria dell’Olocausto a Gerusalemme fino alle visite nelle carceri o nei campi profughi del Mediterraneo.

Wim Wenders a CannesHDGetty Images
Wim Wenders a Cannes 2018

Il documentario è stato proiettato domenica 13 maggio nella sezione Séance Spéciale del Festival di Cannes e arriverà nelle sale americane il 18 maggio 2018.

Per il momento non è stata divulgata la data di programmazione nelle sale cinematografiche italiane. In attesa di ulteriori informazioni, continua a seguire FoxLife per tutte le ultime notizie da Cannes 2018.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.