Stai leggendo: Cannes 2018: le donne del cinema in marcia contro le discriminazioni

Letto: {{progress}}

Cannes 2018: le donne del cinema in marcia contro le discriminazioni

A Cannes 82 donne dell’industria cinematografica, capitanate dall’attrice Cate Blanchett, presidente di giuria, e dalla regista Agnes Varda, hanno sfilato sul tappeto rosso contro ogni forma di discriminazione di genere nel settore cinematografico.

Cate Blanchett e le sue colleghe a Cannes Getty Images

5 condivisioni 0 commenti

Cate Blanchett, Ava DuVernay, Patty Jenkins, Kristen Stewart, Marion Cotillard, Salma Hayek e Agnes Varda sono state tra le 82 donne che hanno partecipato a una manifestazione sulla parità di genere che si è tenuta red carpet di Cannes lo scorso sabato.

Il gruppo di donne, tutte esponenti della settima arte, è rimasto a metà strada del percorso che porta verso il famigerato montée des marches del Palazzo del Cinema al fine di simboleggiare le sfide che le donne devono affrontare per scalare del settore cinematografico. Il numero 82 rappresenta quello delle registe donne che sono riuscite a portare la propria opera in concorso a Cannes durante i 71 anni della kermesse francese, contro i 1688 uomini. 

THE 82 #the82 #5050x2020 #timesup

A post shared by 5050x2020 (@5050x2020) on

Già lunedì notte il presidente della giuria di Cannes 71, Cate Blanchett, e la regista Agnes Varda hanno tenuto insieme un discorso sulla discriminazione delle donne nel settore cinematografico e, in particolare, la Blanchett ha sottolineato la palese sotto rappresentazione femminile nell’ambito del festival, e non solo:

Le donne non sono una minoranza nel mondo, eppure lo stato attuale della nostra industria dice il contrario. Come donne, affrontiamo tutte le nostre sfide singolarmente ma oggi stiamo insieme su queste scale come simbolo della nostra determinazione e impegno per il progresso.

La marcia è stata organizzata dall'iniziativa a favore dell’uguaglianza nell’industria dell’intrattenimento francese 5050×2020 e si è tenuta poco prima della première del film Eva Husson, Girls Of The Sun, uno dei soli tre lungometraggi in competizione a Cannes 71 diretto da una donna.

Che ne pensate di questa manifestazione?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.