Stai leggendo: Insalata di polpo e patate: tutti i segreti per la cottura del polpo

Letto: {{progress}}

Insalata di polpo e patate: tutti i segreti per la cottura del polpo

L'insalata di polipo e patate è buona sia calda che fredda ed è ottima come piatto unico o come antipasto: scopri i trucchi per evitare un polpo duro o gommoso.

Insalata di polipo e patate Getty Images

1 condivisione 0 commenti Il voto di 2 utenti

L’insalata di polpo e patate è la regina delle tavole estive. Puoi servirla in porzioni ridotte come antipasto oppure proporla come secondo piatto o addirittura come piatto unico. Certo, la cottura del polipo è croce e delizia per qualsiasi cuoca, sia principiante che provetta. Partiamo direttamente dal banco della tua pescheria. Controlla sempre le file di ventose dei tentacoli perché i polpi ne hanno due. Se c’è una sola fila su ogni tentacolo, si tratta di moscardini che in genere sono meno teneri e meno adatti alla nostra ricetta. Non trovi il polpo fresco? Compra tranquillamente quello congelato perché il freddo rende le carni più tenere.

Passiamo ora alla cottura. Non serve affogare il tuo polipo in grossi quantitativi di acqua. Ti basta metterlo in una casseruola con olio e un po’ d’acqua, ma senza esagerare. L’acqua ti servirà essenzialmente per impedire ai tentacoli di attaccarsi sul fondo del tegame. Altro elemento fondamentale è il fuoco basso.

Se non hai il tempo di dedicarti a una cottura lenta, usa la pentola a pressione. Se il polpo è abbastanza grande, basteranno circa 25 minuti. In caso di polpi medi, servono 20 minuti e infine per polpi piccoli sono necessari 15 minuti circa. Per insaporire le carni, non aprire subito la valvola. Lasciala chiusa fino a quando non si abbassa la pressione interna in maniera naturale, così i tentacoli si insaporiranno nei loro stessi succhi. Pronta a preparare la nostra versione dell’insalata di polipo e patate?

Informazioni

Ingredienti

  • Polipo pulito 1 kg
  • Cipolla 1
  • Carota 1
  • Costa di sedano 1
  • Patate 3
  • Pomodorini 250 gr
  • Olive denocciolate q.b.
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Sale da cucina q.b.
  • Prezzemolo fresco 1 mazzetto

Preparazione

  1. Prepara un trito di carota, cipolla e sedano e mettilo a rosolare in un tegame abbastanza ampio con un filo d’olio. Quando il trito è imbiondito, abbassa la fiamma e immergi il polpo.

  2. Aggiungi un paio di bicchieri di acqua, chiudi con un coperchio e lascia cuocere per circa 45 minuti. I tempi di cottura variano a seconda del peso del polpo. Devi considerare 45/60 minuti per ogni chilogrammo. 

  3. Nel frattempo, porta a bollore dell’acqua salata in una pentola e tuffa le patate. Fai cuocere per circa 30 minuti fino a quando non diventano morbide.

  4. A cottura ultimata, estrai le patate dall’acqua, sbucciale e tagliale a dadini. Per velocizzare la cottura delle patate puoi sbucciarle prima di metterle a cuocere.

  5. Quando il polpo è cotto, spegni il fuoco e lascialo raffreddare per qualche minuto nella pentola in modo da farlo insaporire per bene.

  6. Taglia i tentacoli con una forbice alimentare, riducendoli a dadini di circa 1,5 centimetri. Metti le patate e il polpo in una ciotola e aggiungi i pomodori tagliati a spicchi e le olive.

  7. Condisci la tua insalata di polpo e patate con olio, sale e un trito di prezzemolo e porta in tavola. Puoi gustare l’insalata calda, tiepida e persino fredda. È buonissima in tutte e tre le versioni.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.