Stai leggendo: Pasta alla crudaiola: la ricetta dell'estate con i pomodorini

Letto: {{progress}}

Pasta alla crudaiola: la ricetta dell'estate con i pomodorini

La pasta alla crudaiola è la regina delle tavole estive: scopri tutti i trucchi per preparare una insalata di pasta eccezionale, senza il brutto effetto colloso.

Pasta alla crudaiola Getty Images

0 condivisioni 0 commenti Il voto di 1 utente

La pasta alla crudaiola con i pomodorini si può servire sia calda che fredda. Noi ti proponiamo la versione fredda perché è molto più versatile. Puoi metterla in bella vista sul tavolo di un aperitivo o di una cena in piedi, puoi portarla a lavoro per la pausa pranzo e puoi proporla nelle serate estive più torride. A differenza della versione calda, devi stare attenta alla pasta. Quante volte hai passato i maccheroni sotto l’acqua corrente del rubinetto per raffreddarli e evitare un pastone colloso? Ebbene, non farlo mai più. Sciacquare la pasta la rende insapore e senza carattere. Per evitare l’effetto colla, condiscila con l’olio e falla raffreddare stendendola su una pirofila.

Un altro errore che si commette spesso è aggiungere l’olio d’oliva nell’acqua di cottura. L’olio non può produrre nessun effetto anti colla perché rimane in superficie, mentre la pasta si deposita sul fondo della pentola. Olio e pasta non si incontreranno mai durante la cottura e il tuo espediente risulterà perfettamente inutile.

Per preparare una buona pasta alla crudaiola sono molto importanti anche le dimensioni degli ingredienti. Se tagli i pomodori troppo piccoli, avrai difficoltà a infilzare penne e condimento. Al contrario se tagli i pomodori troppo grossi, sovrasteranno la pasta. L’ultimo fondamentale consiglio riguarda i tempi di raffreddamento. Se prepari la crudaiola con troppo anticipo e la riponi in frigorifero, la pasta perde di tono e comincia a diventare collosa. La cosa migliore sarebbe farla raffreddare a temperatura ambiente per circa 2/3 ore. Devi portarla a lavoro per la tua pausa? Allora, mettila pure in frigorifero scegliendo il cassetto delle verdure. Bene, ora conosci davvero tutti i trucchi per cucinare una deliziosa pasta alla crudaiola.

Informazioni

Ingredienti

  • Penne 360 gr
  • Pomodorini 300 gr
  • Basilico fresco 1 mazzetto
  • Sale da cucina q.b.
  • Pepe q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Grana o ricotta marzotica q.b.

Preparazione

  1. Lava i pomodorini, tagliali in quattro o in due e mettili a scolare su una gratella per qualche minuto affinché perdano un po’ di acqua di vegetazione. Se preferisci, puoi anche privarli dei semi.

  2. Metti i pomodorini in una ciotola e aggiungi l’aglio pelato e tritato e il basilico spezzettato con le mani. Condisci con olio, sale e pepe, mescola per bene e lascia riposare per circa 30 minuti in modo che i pomodori si insaporiscano per bene.

  3. Cuoci la pasta e scolala al dente. Controlla i tempi di cottura sulla confezione e cuoci le penne sottraendo 1 o 2 minuti al tempo indicato.

  4. Scola la pasta e trasferiscila in una ciotola. Condiscila con un giro d’olio e stendila su una pirofila ricoperta con carta da forno. Cerca di distribuirla in maniera uniforme e lasciala riposare qualche minuto.

  5. Elimina dai pomodori le foglie di basilico annerite e aggiungi la pasta. Mescola per bene e servi la tua pasta alla crudaiola con foglie di basilico fresco e una spolverata abbondante di grana o di ricotta marzotica. 

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.