Stai leggendo: Tiffany ha una nuova collezione e New York si colora di verde-blu

Letto: {{progress}}

Tiffany ha una nuova collezione e New York si colora di verde-blu

Paper Flowers è la delicata e splendida nuova collezione di Tiffany creata dal designer e direttore artistico Reed Krakoff. Per l'occasione, New York si è vestita di blu.

Un gioiello di Paper Flowers Reed Krakoff

2 condivisioni 0 commenti

Se qualcuno considera l'attesa del piacere essa stessa il piacere, non è impossibile - allo stesso modo - considerare anche, per traslato, un tuffo nel blu Tiffany una sorta di bagno di splendore in gioielleria. Ripensando proprio al fermento della città che al di fuori delle vetrine sogna Tiffany con un croissant in mano, il brand americano ha scelto New York come luogo d'eccezione per una campagna volta a celebrare la nuova collezione di Reed Krakoff, direttore artistico della maison dal 2017.

Non si tratta solo della nuova collezione, ma della prima collezione di Krakoff: Paper Flowers.

"Ho cercato in ogni modo di non renderla formale" ha spiegato il designer ad Harper's Bazaar, aggiungendo di essersi concentrato a far incontrare i concetti di lusso e informalità.

Reed Krakoff in primo pianoHDvia Vanity Fair
Reed Krakoff, creatore della Paper Flowers

Ma in cosa consiste la collezione? Lo spunto parte da un rimando semplicissimo quanto efficace: un iris. Krakoff si è concentrato sui fiori, sulla leggerezza dei petali e l'impalpabilità degli steli, per poi rifinire i suoi lussuosi progetti con gemme, tanzanite, zaffiri e altre pietre preziose colorate. Il risultato è frutto di un lungo lavoro che si è realizzato nella chiave di una forza tensiva.

Tensione tra maschile e femminile, tra organico e industriale.

Come Alice nel paese delle meraviglie, Krakoff ha voluto entrare nella schiera dei fiori, comprenderne il linguaggio nonché metterli a servizio di un'arte di gioielleria più leggera, meno legata alle faticose montature di pietre e diamanti, dove ciò che è incastonato cela inevitabilmente la formula dell'oggetto-contenitore. 

L'alleggerimento generale, idea che s'ispira alla natura delicata dei fiori, ruota intorno alla possibilità di creare gioielli indossabili con jeans e t-shirt, nei contesti di vita quotidiana. Chiaramente, i prezzi sono tutt'altro che da "vita quotidiana" ma, visto che si parla di sogni...

Collage gioielli TiffanyTiffany
Paper Flowers: alcuni gioielli

La strategia di Krakoff è instillare i sogni nelle persone: sua l'idea di costruire il piccolo caffè verde acqua che si trova nello storico store della 5th Avenue, come quella di distribuire tazze di carta contenenti caffè con l'inconfondibile packaging di Tiffany.

Per ora, stando alle vendite, sta funzionando.

La nuova collezione è coincisa con la campagna contestuale alle idee del visionario designer, Believe In Dreams, che ha dipinto la New York primaverile dei fiori e delle ultime ondate di gelo di aristocratico blu Tiffany. Tra chioschi e pop-up store con fiori, bevande calde e dolci firmati Tiffany, anche alcune fermate della metropolitana si sono trasformate nel tema cromatico, così come i taxi.

Chiosco di Tiffanyvia Cosmopolitan
Chioschetto di Tiffany per la campagna Believe in dreams

E non si può dare torto a Krakoff: bastano il profumo di un croissant, un paio di maxi-occhiali da sole e una pennellata di blu/verde per il sogno, che fluttuando tra i Paper Flowers, arricchisce se stesso e si autoconsacra al mito.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.