Stai leggendo: Johnny Depp denunciato dai bodyguard costretti a tollerare i suoi eccessi

Letto: {{progress}}

Johnny Depp denunciato dai bodyguard costretti a tollerare i suoi eccessi

Due ex bodyguard di Johnny Depp hanno deciso di denunciarlo, chiedendogli un risarcimento per i troppi straordinari e salari non retribuiti. Stando alle loro testimonianze, l'attore sarebbe molto impegnativo e bisognoso di attenzioni continue.

Johnny Depp GettyImages

1 condivisione 0 commenti

Continuano le disavventure per Johnny Depp.

Dopo i tanti mesi in tribunale per il tumultuoso divorzo da Amber Heard - l'attore, ancora oggi, fa di tutto per evitare l'ex moglie - due dei suoi ex bodyguard, Eugene Arreola e Miguel Sanchez, hanno intenzione di trascinarlo in una nuova causa legale.

I due hanno lavorato per Depp dal 2016 al 2018, ma pare abbiano deciso di licenziarsi e di denunciarlo. Tra le accuse mosse all'attore rientrano stipendi mancati, la richiesta di continui straordinari - anche inerenti a mansioni non di loro competenza - e il suo essere eccessivamente impegnativo.

Un intenso primo piano di Johnny DeppHDGetty Images
Un intenso primo piano di Johnny Depp

Come riportato da PageSix, Arreola e Sanchez si sono dichiarati stanchi di "fare da balia" a Johnny Depp, dovendo spesso metterlo al riparo dai suoi stessi eccessi:

Spesso eravamo costretti a proteggerlo da se stesso e dai suoi vizi, ogni volta che eravamo in pubblico. Abbiamo dovuto togliergli della droga dal viso, per evitare che qualcuno si rendesse conto delle sue condizioni.

I due bodyguard - che hanno anche sostenuto di aver dovuto fare più volte da babysitter e autisti personali ai figli dell'attore, Lily-Rose e Jack - hanno delineato un ritratto molto controverso dell'interprete di Animali Fantastici 2, paventando addirittura l'ipotesi che abbia ormai perso ogni contatto con la realtà.

Ecco come hanno motivato la loro volontà:

A causa dell'ambiente tossico e pericoloso e delle costanti violazioni del codice del lavoro, i querelanti sono stati costretti a lasciare il loro impiego nonostante andassero d'accordo con le persone con cui lavoravano e nonostante non abbiano alcuna cattiva intenzione nei confronti di Johnny Depp.

Entrambi hanno chiesto indennizzi e risarcimenti. Per il momento, i portavoce di Johnny Depp non hanno rilasciato alcuna dichiarazione in merito.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.