Stai leggendo: 'Non mi toccare': giornalista contro tifoso molesto in diretta TV

Letto: {{progress}}

'Non mi toccare': giornalista contro tifoso molesto in diretta TV

Il tifoso allunga le mani, l'inviata francese non ci sta e lo gela durante il collegamento

Marina Lorenzo

1 condivisione 0 commenti

"Non mi toccare. Non mi toccare, ok?": sono queste le parole con cui Marina Lorenzogiornalista sportiva dell'emittente francese Canal +, ha redarguito un tifoso catalano che aveva allungato le mani durante un collegamento. L'occasione è la finale di Copa del Rey. L'inviata si trovava a Madrid, dove si è disputata la partita, mentre raccoglieva le impressioni dei sostenitori di Siviglia e Barcellona che raggiungevano lo stadio.

Alcune settimane fa vi avevamo parlato del movimento delle giornaliste sportive in Brasile, che attraverso lo slogan Deixa ela trabalhar hanno lanciato la loro protesta contro le molestie subite sul lavoro, a volte perfino in diretta televisiva - quello che, tra l'altro, era già accaduto a un'altra reporter francese, Maly Thomas, mentre intervistava il tennista Maxime Hamou che aveva ripetutamente tentato di baciarla mentre andava in onda. 

Oggi, è la protesta dell'inviata a gelare il tifoso molesto in diretta TV.

La solidarietà a Marina Lorenzo

Le classiche interviste ai tifosi prima di una gara importante, in cui si chiede agli spettatori che si avvicinano allo stadio - il Wanda Metropolitano di Madrid - quali sono le emozioni prevalenti prima del fischio d'inizio. Una situazione decisamente movimentata, in cui la giornalista è chiamata a tenere a bada l'entusiasmo dei sostenitori, alcuni dei quali puntualmente si frapponevano tra lei e la telecamera.

Poi, il richiamo a brutto muso, rivolto al sostenitore del Barcellona che la sfiora alle spalle: "Non mi toccare". Tantissimi i commenti alla vicenda e i messaggi di solidarietà diretti alla giornalista, che ha risposto nelle ultime ore su twitter, facendo alcune precisazioni.

"Amo il calcio e la passione che lo circonda, e tra tutti i fan che incontro, sono molto pochi quelli che dimenticano cosa sia il rispetto. Le eccezioni, come in tutti gli altri ambienti... ai quali vale la pena, a volte, ricordarne limiti".

In un secondo cinguettio, la diretta interessata ha parlato anche delle scuse ricevute: "Il sostenitore in questione si è scusato con me. Quindi, per favore, non andate troppo oltre con i vostri commenti... e un grande ringraziamento per i vostri messaggi di supporto! Ci vediamo presto sul campo, lunga vita al football". 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.