Stai leggendo: Vacanze bestiali: come prepararsi alle vacanze con i propri animali domestici

Letto: {{progress}}

Vacanze bestiali: come prepararsi alle vacanze con i propri animali domestici

Perché non concedere una vacanza anche ai nostri amici a quattro zampe? Ecco delle semplici ma fondamentali accortezze da seguire se si vuole viaggiare in compagnia dei propri animali domestici.

Un cane con gli occhiali da sole

9 condivisioni 1 commento

Spendere poco non dovendo, però, rinunciare a posti mozzafiato. La lista delle città accessibili proprio a chiunque l’abbiamo stilata, è tempo ora di pensare a cosa portare con voi. E, soprattutto, a chi. Magari, decidendo di concedere una vacanza anche ai vostri amici a quattro zampe, senza dover chiedere ai familiari o ad una pensione di tenerlo al sicuro durante le ferie. Più facile a dirsi che a farsi? Assolutamente, no. Serve solo informarsi con un discreto anticipo.

Si parla di semplici ma fondamentali accortezze, che renderanno i giorni di relax memorabili. Perché se andare in vacanza resta una delle cose più piacevoli del mondo, farlo in compagnia dei vostri animali domestici è ancora più bello. Non ci si può inventare viaggiatori all’improvviso, trovare la soluzione adatta richiede tempo per valutare il tutto. I punti fondamentali li abbiamo stilati noi per voi: ecco come andare in vacanza con i propri animali domestici.

Documenti e vaccini

Cane con un passaporto in bocca.HD

Il primo passo da seguire è quanto mai semplice: portare il vostro cane (o gatto) dal veterinario per un check-up generale. Una visita di scrupolo, tanto per verificare che non abbia alcun problema di salute e, soprattutto, sia in regola con le vaccinazioni e la legislazione sanitaria del Paese di destinazione. Portate con voi il libretto sanitario aggiornato oltre al passaporto comunitario necessario per viaggiare al di fuori del territorio italiano. Lontano dall'Unione Europea, avrete bisogno anche del Certificato di espatrio: saranno loro ad attestare tutti gli obblighi medici regolarmente adempiuti dal vostro amico a quattro zampe. 

Con quale mezzo viaggiare?

Della cagnoline in una macchina rosa.HD

Non esiste un mezzo migliore di un altro: se conoscete le norme riguardanti il trasporto degli animali domestici non avrete alcun problema. La condizione basilare? Disporre del trasportino, fondamentale per ogni tipo di viaggio. Scegliendo la macchina, abbiate la briga di privilegiare un orario non troppo caldo, di avere costantemente il finestrino abbassato e di lasciarlo a digiuno nelle due ore precedenti la partenza. Ogni compagnia aerea ha disposizioni diverse a seconda della stazza del vostro animale. Il momento più stressante riguarda l’operazione di scarico e carico: stategli accanto, non fategli temere nulla. Per i treni e il traghetto il principio di fondo resta invariato: informatevi sulla pagina dedicata ai passeggeri a quattro zampe sul sito della compagnia.

Le strutture che ospitano animali domestici

Un cane su un cuscino rosso.

Non tutte le strutture alberghiere accoglieranno il vostro Fido. Prima di decidere in quale alloggiare, verificate di non trovare sulla porta 'io non posso entrare'. Una chiamata non costa nulla ma potrebbe salvare il vostro viaggio. Affidatevi alla tecnologia: su internet puoi ricorrere a ricerche incrociate oltre ad elenchi online delle località con spiagge attrezzate per cani e gatti. Vi eviteranno spiacevoli multe e sanzioni. E una vacanza tutt'altro che da cani...

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.