Stai leggendo: 29 aprile, Giornata internazionale della danza: i più grandi ballerini del nostro tempo

Letto: {{progress}}

29 aprile, Giornata internazionale della danza: i più grandi ballerini del nostro tempo

Guardando le esibizioni di questi artisti del balletto celebriamo la Giornata mondiale della danza, che si festeggia il 29 aprile.

Roberto Bolle

14 condivisioni 1 commento

Istituita nel 1982, la Giornata Internazionale della Danza è promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO. La data scelta, ossia il 29 aprile, commemora la nascita di Jean-Georges Noverre, il grande coreografo che ha creato il balletto moderno. Per scuotere i nostri animi e danzare al ritmo di questa grande giornata, vogliamo ricordare con voi i più grandi ballerini dal Novecento a oggi.

Vaslav Nijinsky

Sicuramente è uno dei nomi più noti della danza, vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento. Famoso per via della leggiadria con cui spiccava salti altissimi, quasi contrari alle leggi gravitazionali, Nijinsky era anche in grado commuovere con l’intensità delle sua interpretazioni. Il suo ritiro dalla scene avvenne prestissimo, quando aveva solo 29 anni, forse a causa di un esaurimento o di un inizio di schizofrenia, che lo condannò a passare gli ultimi anni della sua vita in ospedali psichiatrici.

Anna Pavlova

Corrispettivo femminile di Nijinsjy, Anna Pavlova è stata una grandissima ballerina a cui, in occasione di una sua tournée in Australia e Nuova Zelanda, fu dedicata una torta a base di frutta e meringa, in ricordo della sua leggiadria. La sua esibizione più famosa è La morte del cigno coreografata per lei da Michel Fokine.

Martha Graham

Considerata la madre della danza moderna, la Graham ha coreografato più di centocinquanta opere. Movimenti da lei introdotti, come la contrazione e la spirale, hanno influenzato la danza del Novecento. È stata la prima ballerina a esibirsi alla Casa Bianca e a ricevere la grande onoreficenza civile della Medaglia della Libertà.

Roberto Bolle

Il suo nome è sicuramente uno dei più pop della danza: Roberto Bolle è un noto ballerino italiano, famoso per le sue interpretazioni classiche. Si è esibito nei più grandi teatri del mondo, come il Royal Ballet di Londra, il Tokyo Ballet e la Staatsoper di Berlino, senza dimenticare ovviamente La Scala di Milano.

Fred Astaire & Ginger Rogers



Mikhail Baryshnikov

Baryshnikov è un altro nome sinonimo di danza. È stato protagonista di tantissime produzioni ed è stato una figura chiave nell’avvicinamento del grande pubblico al balletto.

Sergei Polunin

Tatuato, irriverente, bravissimo: Sergei Polunin è anche noto come il bad boy della danza contemporanea. Diventato famoso grazie a un video in cui balla sulle note della celebre canzone Take me to church, Sergei in realtà è una vecchia conoscenza degli appassionati del settore: nominato nel 2010 principal del Royal Ballet di Londra è stato definito il “nuovo Baryshnikov”. Nonostante il grande successo, ha già detto addio al palcoscenico, ma non ha spento i riflettori: i più attenti lo avranno riconosciuto nel cast di Assassinio sull’Oriente Express.

Carla Fracci

Un altro nome di spicco del panorama italiano: Carla Fracci ha studiato alla scuola di ballo del Teatro alla Scala e diventa prima ballerina nel 1958. Si è esibita come membro di storiche compagnie come il London Festival Ballet, il Sadler's Wells Royal Ballet, lo Stuttgart Ballet e l'American Ballet Theatre. Ha inoltre interpretato ruoli intensi e iconici, come Giselle e Giulietta, che hanno contribuito a renderla famosa presso il grande pubblico.

Simona Atzori

Terminiamo il nostro tour nella galleria dei danzatori contemporanei più famosi con una storia di forza e determinazione: pur essendo nata priva degli arti superiori, Simona Atzori è una grande ballerina, molto conosciuta. Nel 2006 si è esibita per la cerimonia di apertura delle paralimpiadi di Torino, mentre il 17 febbraio 2012 ha aperto la quarta serata del Festival di Sanremo.

Dopo aver ammirato questi bravissimi ballerini, anche a voi è venuta voglia di… fare quattro salti?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.