Stai leggendo: Molly’s Game: la Circe del Poker raccontata da Aaron Sorkin

Letto: {{progress}}

Molly’s Game: la Circe del Poker raccontata da Aaron Sorkin

Lo sceneggiatore Aaron Sorkin debutta con successo dietro la macchina da presa per narrare al pubblico la parabola, da lui sceneggiata, di Molly Bloom nell’avvincente e psicologico film Molly’s Game.

Jessica Chastain in una scena di Molly's Game

1 condivisione 0 commenti

Aaron Sorkin ha più volte scritto trasposizioni per il grande schermo di vicende, spesso basate su biografie o autobiografie, che hanno portato al successo potenti e controversi personaggi della più recente storia americana. 

Dopo aver consegnato al pubblico le intense parabole di noti politici e geni contemporanei, come Charlie Wilson, Mark Zuckerberg e Steve Jobs, Sorkin è stato fortemente voluto dal produttore Mark Gordon per lavorare alla scrittura del lungometraggio che avrebbe raccontato la vita di Molly Bloom, basato sullo stesso memoir scritto dall’ex campionessa di sci, divenuta quasi per caso la multimilionaria organizzatrice di giri di poker clandestino a cui prendevano parte campioni dello sport, importanti uomini d’affari e dello spettacolo ma anche, suo malgrado, la mafia russa.

L'attrice Jessica ChastainHD01 Distribution

Molly’s Game, oltre ad essere l’ennesimo capolavoro di scrittura di Aroon Sorkin, è il film che ha segnato il suo debutto dietro la macchina da presa. Non a caso nel lungometraggio l’amore dello scrittore per i self-made men (o women), per i dialoghi serrati e per le parabole si ascesa e discesa dei personaggi che (ri)scrive è accentuato all’ennesima potenza. Tutto questo grazie soprattutto alla bravura dei due interpreti principali, Jessica Chastain nel ruolo di Molly (anche vice narrante della pellicola) e Idris Elba in quello del suo avvocato Charlie Jaffey, e a un montaggio serrato che dà dinamismo e aiuta, in salti temporali continui, a capire alla perfezione l’evoluzione psicologica della protagonista.

Ritratto di signora 

Quello che all’apparenza sembra essere un film che vuole “semplicemente” ripercorrere l’epopea, al limite del tragicomico, di Molly Bloom è in realtà un elegante e avvincente ritratto interiore di una donna perennemente il lotta contro l’anonimato che fin da giovanissima, complice un padre pretenzioso da incantare e sfortunati fallimenti sportivi a un passo dal podio, decide di emanciparsi a suo modo.

Una scena di Molly's GameHD01 Distribution

Figlia minore con due fratelli maggiori, entrambi professionisti dello sport e della vita, Molly opta per un'indipendenza, che si trasformerà presto in solitudine, cercando di trovare il proprio posto nel mondo a suon di intelligenza e astuzia, bruciandosi spesso ogni qualvolta arrivi a toccare le luce della (sua personale) ribalta senza però mai mettere in discussione la moralità che la contraddistingue.

Ed è proprio la capacità, al limite dell’autolesionismo, di Molly Bloom di rimanere sempre integra la chiave di lettura di Molly’s Game, film che trasforma (quasi) in un’icona, anche di stile dati gli splendidi abiti indossati dalla Chastain in funzione della sua caratterizzazione da 0 a 100, la Circe del Poker.

Jessica Chastain in Molly's GameHD01 Distribution

Molly’s Game, quindi, non fa altro che confermare la grande capacità, anche registica, che Sorkin ha nel ritrarre (noti) personaggi in cerca di altrove mettendone in evidenza tutti i chiaroscuri, senza tralasciare neanche una sfumatura del loro romanzato vissuto.

Molly's Game è nei cinema dal 19 aprile.

Voto7,5/10

L'esordio alla regia Aaron Sorkin non fa altro che confermare la grande capacità che lo sceneggiatore ha nel ritrarre suoi personaggi in cerca di altrove mettendo in evidenza tutti i loro chiaroscuri.

Sandra Martone

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.