Stai leggendo: Grey’s Anatomy 14: cosa è successo nell’episodio 15 diretto da Ellen Pompeo

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 14: cosa è successo nell’episodio 15 diretto da Ellen Pompeo

Ellen Pompeo torna alla regia nell’episodio 15 di Grey’s Anatomy 14, tra flashback e futuro.

3 condivisioni 0 commenti

L’episodio 15 di Grey’s Anatomy 14 riprende la narrazione esattamente da dove la serie si era interrotta una settimana fa ovvero dal momento in cui Meredith Grey, dopo le parole di Richard, cerca di scoprire il motivo per il quale l’amicizia tra Marie Cerone e sua madre si era bruscamente interrotta.

Una scena dell'episodio 15 di Grey's Anatomy 14HDABC

Mentre la Grey, per l’ennesima volta, è alle prese con il passato di Ellis, Maggie è visibilmente turbata dal bacio con Jackson e decide di non buttarsi immediatamente e a capofitto nella neonata relazione in quanto prima deve concentrarsi su un difficilissimo intervento.

Vecchie cicatrici, nuovi cuori

Ed è proprio l’operazione che Maggie dovrà fare sul giovane Charlie il fulcro della 15esima puntata di Grey’s Anatomy 14, dal titolo Vecchie cicatrici, nuovi cuori.

L’amore ”cavalleresco” tra Charlie e Henry dà il via ai ricordi di alcuni medici dei quali, attraverso una serie di flashback, riviviamo il loro primo amore. In particolare la prima ragazza di Alex era una compagna di liceo che, dopo aver assistito a una violenta crisi della madre, racconta durante una festa a tutti l’accaduto per poi lasciarlo; quello di Jo è un ragazzo leggermente più grande che la incontra nel periodo in cui la Wilson viveva in macchina e decide di volerla ospitare nella sua stanza del college, proposta che il futuro medico non accetta e dalla quale scappa. 

Infine scopriamo che il primo batticuore dell’impacciata Maggie era un suo compagno del corso di anatomia al quale, dopo aver seppellito con lui il cuore del cadavere su cui stavano studiando, lei decide di dedicare una bizzarra poesia.

Grey contro Cerone

Mentre scopriamo molti dettagli inediti sul passato amoroso di alcuni dei più amati medici del Grey Sloan Memorial, Meredith finalmente ha un faccia a faccia con “zia Marie” e scopre che la donna, anni prima, ha lasciato Seattle e a chiuso con Ellis perché in realtà la famosa tecnica Grey con il quale il geniale medico vinse il secondo Harper Avery era basata su uno studio a cui anche lei aveva partecipato. In cambio dell’ambito polimero la Cerone chiede a Meredith di fare una pubblica dichiarazione in cui viene cambiato il nome del metodo Grey in metodo Grey-Cerone.

Ellen PompeoABC

Dopo uno scambio di opinioni con Richard, il personaggio interpretato da Ellen Pompeo (che ha anche diretto questa avvincente e corale puntata del medical drama) decide di non accontentare Marie e di rinunciare al polimero nella consapevolezza che la donna si prenderà tutti i meriti del suo studio sui mini fegati:

Non spetta a te cancellare l’eredità di tua madre.

April e Tom

Intanto scopriamo, come prevedibile, che April alla fine della tormentata serata dei giochi è finita a letto con Koracick il quale, dopo tanto tempo, riesce ad aprire il cuore della dottoressa e a farle ammettere che il suo comportamento è frutto di una feroce litigata con Dio.

L’uomo, infatti, empatizza moltissimo con la Kepner che scopre che anche dietro al suo atteggiamento strafottente e apparentemente cinico in ogni situazione si nasconde un dolore enorme:

Anche io mi sono allontanato da Dio perché è morto mio figlio.

Jo e Alex

Oltre a un lieto fine in cui sembra che finalmente la storia tra Maggie e Jackson potrà prendere il via, l’episodio 15 di Grey’s Anatomy 14 si chiude con un nuovo tassello che corona la relazione tra Alex e Jo la quale, dopo aver preso in considerazione di lasciare Seattle ora che è libera di girare per il Paese dopo la morte di Paul, decide di restare e chiedere a Karev di sposarlo indossando l'anello di fidanzamento che per troppo tempo è rimasto nel cassetto:

Alex, tu sei la mia casa. 

Grey's Anatomy 14 va in onda ogni lunedì alle 21,05 in esclusiva su FoxLife.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.