Stai leggendo: Earth - Un giorno straordinario, al cinema dal 22 al 24 aprile

Letto: {{progress}}

Earth - Un giorno straordinario, al cinema dal 22 al 24 aprile

Ad oltre 11 anni da Earth - La nostra Terra, la BBC Earth Films ha realizzato un altro straordinario lungometraggio che celebra l'eccezionale potenza della natura, e che sarà visibile al cinema dal 22 al 24 aprile, in occasione della Giornata della Terra.

20 condivisioni 0 commenti

In occasione dell'Earth Day, la giornata dedicata alla Terra, che si celebra il 22 aprile, Koch Media offre per tre giorni (dal 22 al 24 aprile) l’imperdibile occasione di vedere Earth - Un giorno straordinario, il tanto atteso seguito del documentario della BBC Earth Films, Earth – La nostra terra: un viaggio stupefacente che rivela l’eccezionale potenza della natura, narrato da Diego Abatantuono.

Il film segue, nel corso di una sola giornata, il percorso del sole dalle montagne più alte alle isole più remote, dalle giungle esotiche a quelle urbane. Nell’arco delle 24 ore il documentario ci fa conoscere da vicino un cast di personaggi incredibili: un cucciolo di zebra che cerca disperatamente di attraversare un fiume in piena, un pinguino che sfida eroicamente la morte per sfamare la sua famiglia, un branco di capodogli a cui piace sonnecchiare in posizione verticale e un bradipo in cerca d’amore. Narrata con umorismo, intimità, emozione e superlative riprese cinematografiche, Earth - Un giorno straordinario è un’affascinante avventura sul grande schermo adatta alle famiglie che mostra in modo spettacolare drammi e meraviglie finora quasi sconosciute.

Il precedente lavoro della BBC Natural History Unit, ovvero il sensazionale lungometraggio Earth - La nostra terra, risale al 2007. Era una stupefacente celebrazione degli spettacoli naturali del mondo che seguiva le migrazioni di tre specie (l’orso polare, l’elefante africano e la megattera) nel corso di un anno. Pietra miliare nel genere del documentario naturalistico, il lungometraggio ebbe un enorme successo a livello di critica e botteghino, con un incasso mondiale di 112 milioni di dollari, uno dei più alti mai raggiunti da questo genere di produzione. Dopo diversi anni, la stessa produzione propone un seguito assolutamente all’altezza, che non si limita a presentare una serie di storie divertenti sugli animali.

Con Earth - Un giorno straordinario si è scelto infatti di strutturare il film su un ciclo naturale come già nel 2007, quando seguimmo il dipanarsi di varie vicende nel corso di un anno, ma stavolta la storia è stata costruita intorno al passaggio del sole nel corso di una giornata. Ed è proprio il ruolo essenziale della nostra stella il tema centrale del film, che così funge da promemoria promemoria convincente del fatto che, anche nelle più grandi città, siamo tutti accomunati da un legame e da una connessione profondi con il mondo naturale.

“Nel primo film c’era la natura senza l’uomo”, spiega il produttore Stephen McDonogh. “L’unica connessione col genere umano era la voce narrante che raccontava cosa stava succedendo al nostro pianeta. Questo film, invece, lo stiamo cercando di rendere più inclusivo. Non è la natura contro l’uomo. Facciamo tutti parte di questo mondo, ci siamo dentro insieme. Il passaggio del sole influisce su di noi tanto quanto sugli animali.” A differenza di molti documentari che seguono il viaggio di un solo personaggio o di un’unica famiglia, Earth - Un giorno straordinario è un’esplorazione a tappe di tutto il pianeta. Per Neil Nightingale, direttore creativo della BBC Earth, l’equilibrio tra le storie lungo il percorso del sole ha rappresentato la sfida più grande: “Le persone non si relazionano con il pianeta Terra come fanno con un personaggio singolo.

Dovevamo creare storie che avessero una vita propria ma contemporaneamente anche un valore per la Terra, e che fondessero questi due aspetti senza perdere la presa emotiva sul pubblico.

Queste storie sono drammatiche, come l’angoscioso tentativo di un piccolo di zebra di attraversare un fiume; ma anche ilari, come quella dell’adorabile orso bruno che si gratta contro un albero; ce ne sono alcune terrificanti - un barbagianni che vola in picchiata per catturare un ignaro topolino - ed altre fantastiche: i maestosi capodogli che dormono in verticale nel tardo pomeriggio.

Per contribuire a realizzare l’ambiziosa visione del film, il team ha messo da parte i talenti del documentario naturalistico per far entrare in gioco professionisti rinomati in grado di aggiungere nuovi colori alla tavolozza: il regista Richard Dale, vincitore dei BAFTA e degli Emmy Awards; Peter Webber, regista del film candidato agli Oscar La ragazza con l’orecchino di perla; e Frank Cottrell-Boyce, autore di libri per ragazzi e sceneggiatore candidato ai BAFTA che ha scritto per i registi Michael Winterbottom e Danny Boyle, oltre che per vere istituzioni televisive come Coronation Street e Doctor Who.

Molta della forza visiva è intrinsecamente collegata al viaggio del sole che sta alla base del film. “La luce che guida tutti i comportamenti degli animali dà un tono e uno stile molto potenti”, sottolinea McDonogh. “Il modo in cui il bagliore della luce colpisce l’obiettivo può trasformare quel momento in una scena teatrale. Quando il sole è sostituito dalla luna, il mondo diventa spaventoso, ma è un mondo che scopri subito essere anche incantevole e magico. Tutti questi strumenti cinematografici hanno donato al film uno stile e un tono da grande schermo.”

Inoltre, per dare musica a Earth - Un giorno straordinario, Webber si è rivolto al suo collaboratore abituale Alex Heffes. Heffes (La morte sospesa, L’ultimo re di Scozia, Queen Of Katwe), che ha registrato in Cina con un’orchestra di 120 elementi e un coro: è la prima colonna sonora di un film occidentale ad essere registrata in quel paese.

Con un incredibile team creativo ed artistico alle spalle, e grazie all’impiego di attrezzature all’avanguardia come le riprese in 4K ad 800 fotogrammi al secondo, l’utilizzo di un Octocopter per filmare dall’alto i primati langur per la prima volta, o di un dolly posizionato ad un soffio dal terreno per le complicate inquadrature dei leoni che dormono, Earth - Un giorno straordinario è un evento cinematografico unico ed imperdibile.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.