Stai leggendo: Arriva dal Regno Unito la nuova app di dating online per ricchi

Letto: {{progress}}

Arriva dal Regno Unito la nuova app di dating online per ricchi

Toffee è la nuova applicazione di dating destinata agli alunni di scuole private: scopri lo scopo dell'app e perché è stata bollata come classista e elitaria.

Toffee, app di dating

1 condivisione 0 commenti

I single inglesi alla ricerca di un partner potranno contare su una nuova app: Toffee. Attenzione, però, l’applicazione non è destinata a tutti ma solo agli ex alunni di scuole private.

L’app verrà lanciata in primavera e consentirà l’iscrizione solo a chi dichiarerà di aver frequentato una delle scuole private indicate in una lunga lista. Ovviamente, gli utenti sono responsabili di quanto affermano e possono essere rimossi in caso di dichiarazioni false. Al momento è possibile una sorta di pre-iscrizione, con inserimento in una lista di attesa come Founder Member.

Pur non essendo ancora attiva, Toffee ha già scatenato tantissime polemiche. C’è davvero bisogno di una applicazione di dating con una sorta di selezione all’ingresso?

A rispondere è Lydia Davis a cui si deve l’idea di Toffee. Lydia è una esperta in coppie e incontri tra single perché lavora proprio come “matchmaker”, vale da dire come organizzatrice di incontri presso l’agenzia Mutual Attraction. E lavora con clienti facoltosi che pagano la notevole cifra di 4,500 sterline per 6 mesi di incontri.

Lydia Davis, fondatrice ToffeeIndependent
Lydia Davis

Secondo Lydia, le persone preferiscono partner con cui condividere interessi e passioni:

Tante persone in cerca di un partner dicono di voler incontrare qualcuno che condivida gli stessi interessi e lo stesso background.

Lydia ha cioè tentato di colmare un vuoto. Dato che non esistevano app di dating con il filtro dell’educazione privata, ne ha creata una per favorire gli incontri tra persone simili. Gli utenti, inoltre, possono indicare le proprie preferenze e specificare l'importanza dei propri interessi nella vita di tutti i giorni.

Toffee, app di dating

Il punto è che in Gran Bretagna soltanto il 7% della popolazione frequenta gli istituti privati e l’applicazione è stata subito bollata come elitaria da molti utenti della rete. Certo, Toffee non è comunque per tutti perché a differenza della stragrande maggiore delle app di dating non è gratuita. Dopo i primi 6 mesi gratis, infatti, diventa a pagamento.

Tu cosa ne pensi: Lydia ha ragione? Oppure non è giusto lanciare una app che crea una barriera sociale?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.