Stai leggendo: Pino è. L'omaggio a Pino Daniele allo Stadio San Paolo di Napoli

Letto: {{progress}}

Pino è. L'omaggio a Pino Daniele allo Stadio San Paolo di Napoli

Jovanotti, Eros Ramazzotti, Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia: sono tantissimi gli artisti che hanno accettato con entusiasmo l'invito a partecipare al concerto per Pino Daniele.

Pino Daniele, davanti al microfono, indossa degli occhiali da sole

4 condivisioni 0 commenti

“L’idea di un concerto dedicato a Pino Daniele l’abbiamo avuta dieci minuti dopo il suo funerale. Perché farlo ora, a distanza di tre anni e mezzo dalla sua morte? Credo che il tempo sia servito a farci capire veramente quanto abbiamo perso quando se n’è andato, quindi credo che ora questo gesto abbia ancora più forza”. Ha usato queste parole Ferdinando Salzano, a.d. di F&P Group, per presentare il concerto in ricordo di Pino Daniele, in programma il 7 giugno allo Stadio San Paolo di Napoli.

“Ci suonò per l’ultima volta nel ’98. Ci sarebbe dovuto tornare anche nel 2008, ma all’ultimo momento lo costrinsero a uno spostamento in Piazza Plebiscito. Luogo meraviglioso, ma il San Paolo è un’altra cosa. È bello pensare che tornerà in quello stadio dopo quell’ultima esperienza”. A ricordare Pino, gli artisti che con lui hanno condiviso palco e vita. A cominciare da Eros Ramazzotti e Lorenzo Jovanotti, che insieme a lui girarono i principali stadi italiani nel ’94. “L’organizzazione fu difficilissima e l’intera tournée rischiò di saltare all’ultimo momento”, ricorda Maurizio Salvadori. “Ma il successo e la bellezza dei concerti, soprattutto quello al San Paolo, ci ripagarono di ogni fatica fatta. Non ho mai saputo quante persone vennero a Napoli. C’erano due mercati di vendita dei biglietti: uno ufficiale e l’altro no. Lo stadio era pieno come un uovo, non c’era un centimetro libero”.
Ricordiamo poi l'omaggio di Jovanotti e Ramazzotti all'amico, in un concerto al San Paolo.

E poi altri tre compagni di tour: Ron, Fiorella Mannoia (grande amica di Pino) e Francesco De Gregori. “Abbiamo accolto con favore chiunque si sia proposto. Ci sarebbe sembrato scortese rifiutare delle proposte. Così, se degli artisti vorranno chiamare dei colleghi per i loro set, saranno benaccetti”. Va da sé: tutti musicisti che hanno intrecciato la loro carriera con quella di Pino. Biagio Antonacci fu il suo ultimo duetto. Di Giorgia produsse l’album Mangio troppa cioccolata. E poi lavorò con Claudio Baglioni al suo disco Oltre. E, ancora, Emma, Giuliano Sangiorgi (artista che amava moltissimo e con cui cantò insieme), J-Ax, Alessandra Amoroso e Antonello Venditti. Ci sarà anche una contaminazione tra pop e musica classica: “Nel suo ultimissimo periodo di vita, era un ambito che lo appassionava molto. Abbiamo invitato Placido Domingo, da cui attendiamo ancora una conferma, per un duetto con Il Volo, in rappresentanza del pop italiano”.

A esprimere la propria volontà di salire sul palco (venendo accontentati), Francesco Renga, Ornella Vanoni, Loredana Berté. Si è pensato anche a un omaggio in grado di superare i confini nazionali, viste le tantissime collaborazioni internazionali di Pino Daniele: “Abbiamo contattato Pat Metheny, che però purtroppo in quel periodo sarà in tour. Marcus Miller ci ha già detto di sì, mentre Al di Meola deve verificare la sua disponibilità. Ci piacerebbe molto che si aggiungesse Jeff Beck, vista la stima che Pino nutriva per lui”. E poi “l’italiano internazionale”, Zucchero: “Erano grandissimi amici. Sicuramente ci sarà un suo omaggio, anche se ancora non sappiamo in che forma. Molti dei cantanti che abbiamo contattato erano in difficoltà proprio per questo: si sono chiesti quale fosse il modo migliore per ringraziare Pino. Tutti però hanno accettato il nostro invitato con entusiasmo”.

La locandina di Pino è, con Pino Daniele che suona la chitarra
Pino è. Il 7 giugno, allo Stadio San Paolo di Napoli

E poi ovviamente la scena napoletana. Ad alternarsi sul palco saranno tre band: una standard e poi i due gruppi di Nero a metà e Vai mo’: Gigi Di Rienzo, Rosario Jermano, Agostino Marangolo, Ernesto Vitolo. E tanta altra Napoli con James Senese, Enzo Avitabile, Enzo Gragnaniello, Tony Esposito, Clementino, Teresa De Sio e la Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Ma non solo musica, la serata al San Paolo (che inizierà alle 20) vedrà anche la partecipazione di altri personaggi del mondo dello spettacolo, inteso a 360 gradi. Ci saranno Alessandro Siani, grande amico di Pino negli ultimi tempi, e Giorgio Panariello, suo “compagno di cene”. E, ancora, Vincenzo Salemme (Pino Daniele compose la colonna sonora di un suo film), Pierfrancesco Favino, Edoardo Leo, Beppe Fiorello, Salvatore Esposito, Marco Giallini, Renzo Arbore, Enzo Decaro, Sabrina Impacciatore e Ciro Ferrara. È stata invitata la squadra del Napoli. Si vedrà…

Gli ospiti, ovviamente, si esibiranno gratuitamente e l’intero incasso del concerto sarà devoluto ai progetti benefici di Pino Daniele Forever Onlus, gemellata con Save the Children, e alla Pino Daniele Trust Onlus, gemellata con l’Associazione Oncologica Pediatrica e Neuroblastoma - OPEN Onlus. I prezzi dei biglietti vanno dai 30€ agli 80€ e sono acquistabili su TicketOne e nei punti vendita autorizzati. A oggi ne sono stati venduti circa 20mila, sui 40-45mila totali.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.