Stai leggendo: Il rapper Noyz Narcos pubblica il suo nuovo album: esce Enemy

Letto: {{progress}}

Il rapper Noyz Narcos pubblica il suo nuovo album: esce Enemy

Nuove leve del Rap e firme storiche si incontrano nel nuovo album di Noyz Narcos, Enemy, in uscita venerdì 13 aprile. Nel disco lo sfondo è quello di Roma anche con un omaggio a Gabriella Ferri. Ecco che cosa il rapper ci ha raccontato.

Enemy, Noyz Narcos

3 condivisioni 0 commenti

Rapper che ha segnato la musica italiana degli ultimi vent’anni ispirando anche le nuove leve dell’Hip Hop e della Trap, Noyz Narcos torna con un nuovo progetto, che potrebbe anche essere l’ultimo della sua carriera. L’album si intitola Enemy ed è disponibile da venerdì 13 aprile con tredici brani inediti e due bonus tracks.

Sono tante le dimensioni che Noyz Narcos traccia in questo lavoro: ci sono le esperienze di vita quotidiana che popolano i quartieri, lo sguardo rivolto al sé e al puzzle umano che ci circonda. Ma a fare da sfondo alle storie c’è sempre Roma, nei suoi anfratti più schietti e viscerali, messa in note con rime taglienti.

noyz narcos album enemy

A testimonianza di quanto Noyz sia rispettato come esponente di spicco della scena, l’album raccoglie una lunga sequenza di collaborazioni, che coinvolge giovani e meno giovani del genere. “Mi piaceva mettere in mezzo nuove leve molto attive, coinvolgere nuove persone per non ripetermi”, ci racconta il rapper parlando per esempio di Capo Plaza.

E in tracklist troviamo anche Salmo, Coez, Rkomi, Luchè, Carl Brave & Franco. Allo stesso modo sul versante della produzione, i nomi sono quelli dei producer più attivi del momento: da Night Skinny a Boss Doms passando per Sine.

Il rapper romano Noyz NarcosHD

Noyz rimane fedele a se stesso e insieme ipnotizza con un mix di suoni da sempre ancorato all’Hardcore e al Metal piuttosto che a certe velleità Pop-Rock. “Il genere Rap oggi ha un approccio molto Pop – riconosce l’artista – è un altro linguaggio ed è difficile competere. Io sono stato fortunato, la gente ha continuato a seguirmi e anche per questo mi piacerebbe andare via senza degenerare…”

E a differenza di certo Rap odierno, a muovere ogni barra – ieri come oggi – è un’istintività che sa di stomaco più che di portafoglio, che non (in)segue il profumo del dollaro fine a stesso.

Lo riconosce lo stesso Noyz: “Dico che i soldi sono il male vero, ne sono le radici ma purtroppo poi sono quello che, per qualche ragione, inseguiamo e sono importanti. A differenza dei nostri colleghi di oggi, noi abbiamo iniziato fare musica per sfogarci, non per fare soldi.”

Oggi certi ragazzini fanno musica solo per denaro e ci può anche stare; in fondo, è normale preferire una strada lastricata. Si deve vedere, però, quanto dura.

Fin dal titolo e dalla copertina il richiamo a un certo immaginario che fa della strada il proprio quartier generale è evidente: “ Sono fan del nome spigoloso nel titolo e, in questo, l’inglese suona più compatto anche graficamente.

In più, sono moto legato all’aspetto estetico e si vede fin dall’artwork di copertina per cui ho chiesto di lavorare su concetti specifici come teschio e violenza. La grafica è un altro lato creativo che dà alla musica uno spessore diverso e incentiva a comprare la copia fisica.”

Chi è Enemy? Nemico sono io, chi si mette contro di me o contro la mia corrente di pensiero.

A proposito, invece, della tracklist, Noyz Narcos spiega: “Cerco sempre di dare all’album una sequenza precisa, anche se oggi con lo streaming l’ascolto è molto cambiato. Per me deve essere tutto bilanciato al meglio, per questo parto con un brano che è un monito in cui cito un elenco di cose che aprono poi al disco.”

In linea con un approccio anti-random, il romano rivendica anche il peso della sua musica: “Ogni disco, se non fai solo canzonette, pesa e anche l’ascolto richiede impegno. Per questo non ho mai voluto ricorrere a TV e radio: voglio che sia tu ad andare a cercare la mia musica, non io a propinartela.”

Fra le tracce non può non spiccare Sinnò me moro, scelta per anticipare ufficialmente il progetto e omaggio alla voce romana per eccellenza, quella di Gabriella Ferri. “All’inizio della mia carreira, producevo molte basi e avevo campionato quel brano circa dieci anni fa senza farci mai un pezzo.

Sono cresciuto ascoltando Gabriella, i suoi dischi li avevo in casa e la sua è una musica che non si riduce alla canzone d’amore. D’altra parte, senza Roma il mio rap non sarebbe stato la stessa cosa. È una città che regala un sacco di ispirazione.”

Nelle canzoni di Gabriella Ferri ci sono la strada e tutto quello che trovi sotto casa: qualcosa di molto vicino al rap.

Oltremodo romano è anche il videoclip che accompagna il singolo, “partito dall’idea di un carrozzone che sfila per il centro di Roma” salvo poi dover ripiegare su Tor Vergata a causa della quantità di permessi cittadini che sarebbero stati necessari.

Noyz Narcos: appuntamenti instore e tour live

In occasione della pubblicazione di Enemy (esce anche in una speciale versione vinile), Noyz Narcos ha in programma una serie di appuntamenti instore. “Sono tanti: mi fa piacere incontrare tutti ma non è che il firmacopie sia un momento in cui condividi qualcosa con i ragazzi.

A loro piace perché è l’occasione per stringersi la mano; io vorrei poter fare qualche chiacchiera in più rispetto a una firma, foto e via.”

FRIDAY 13th APRILE

A post shared by ENEMY - 13.04.18 (@noyz79) on

Per tutta la stagione estiva, invece, Noyz Narcos promette un bel calendario di live a partire da fine maggio. Seguirà, poi, una pausa prima di ripartire con lo show invernale a oltranza per il quale sono previsti dj-set in apertura e in chiusura del live vero e proprio.

Anche sul palco, come nella musica in generale, il motto è non replicarsi: “Tanti rapper si ripetono molto in quello che fanno ed è difficile dare sempre qualcosa in più. Ma se nel 2018 sei uno che ancora spacca, i giovani te lo riconoscono.” Parola di Noyz.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.