Stai leggendo: Outlander 4 e #MeToo: nella nuova stagione un episodio sulla violenza

Letto: {{progress}}

Outlander 4 e #MeToo: nella nuova stagione un episodio sulla violenza

Anche Outlander affronterà la tematica delle molestie sessuali e la violenza sulle donne: l'occasione arriva con un episodio della quarta stagione.

3 condivisioni 0 commenti

Violenze sessuali e stupri: in Outlander abbiamo visto di tutto, perciò non stupisce che la serie TV voglia tornare su questo delicato argomento. Sulla scia del movimento femminista #MeToo, dopo Scandal anche lo show tratto dai romanzi di Diana Gabaldon avrà il suo episodio dedicato alla violenza sulle donne.

Questa notizia, riportata dall'Hollywood Reporter, non dovrebbe perciò causare grande scalpore. 

Attenzione! Possibili spoiler!

Nel quarto libro della saga da cui è tratta la serie, Brianna, figlia di Claire e Jamie, viene aggredita e violentata. L'assalto segna una svolta fondamentale non solo nei romanzi, ma anche nell'intera serie. Infatti, Bree rimane incinta e il padre sembra essere proprio il suo assalitore. 

I produttori esecutivi Ron D. Moore e Matt B. Roberts hanno spiegato al magazine il perché abbia scelto di trattare questo argomento proprio nella prossima stagione.

La violenza in Outlander

Mentre altre serie TV vengono criticate per l'uso eccessivo della violenza (soprattutto ai danni delle donne), Outlander ha sempre rappresentato scene di stupro in maniera responsabile, senza urtare la sensibilità dello spettatore. La serie fantasy ha infatti saputo esplorare il trauma psicologico della vittima, che sia un uomo o una donna. In altre parole, nel portare in scena lo stupro, Outlander cerca di raccontare la cruda realtà del periodo storico, evitando di cadere nel dramma politico. Ecco cosa ha rivelato Roberts:

"I personaggi devono essere veritieri per se stessi e le loro storie."

I movimenti #MeToo e Time's Up

Alla luce degli scandali sessuali a Hollywood, e la diffusione dei movimenti femministi #MeToo e Time's Up, anche la televisione decide di dare il proprio contributo, esplorando storie che raccontano di violenze e molestie. L'attenzione al periodo storico è comunque fondamentale, nonostante durante le prime stagioni, Outlander abbia ricevuto molte critiche sul comportamento di Jamie nei confronti di Claire.

Roberts racconta una delle più grandi sfide nel trasportare il libro sullo schermo:

"Se prestate attenzione, nella prima stagione quando Jamie schiaffeggia Claire, c'è stato molto criticismo sulla violenza domestica e sull'abuso. Quando un pubblico moderno vede Outlander, potrebbero esserci dei problemi, ma dovete mettervi in quell'epoca storica. Non diciamo che lo stupro sia accettabile, ma i personaggi lo vedono in questo modo. Noi ve lo mostriamo attraverso i loro occhi."

Probabilmente, la scena della violenza nella quarta stagione verrà rappresentata seguendo questa ottica, come anticipato dai produttori esecutivi.

Siete d'accordo con le loro parole o vi trovate a disagio con queste tematiche?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.