Stai leggendo: Pamela Anderson: 'Dopo aver subito violenza, Playboy mi ha salvata'

Letto: {{progress}}

Pamela Anderson: 'Dopo aver subito violenza, Playboy mi ha salvata'

Lavorare per Playboy è stata una grande occasione per Pamela Anderson, e non solo per la sua carriera. L'ex playmate, a distanza di anni, pensa che l'iconica rivista di Hugh Hefner le abbia insegnato a essere più forte, dopo un'adolescenza molto dura.

Pamela Anderson

1 condivisione 0 commenti

Pamela Anderson è apparsa sulla copertina di Playboy ben 14 volte, un autentico record. Il suo debutto sulla rivista maschile fondata da Hugh Hefner - scomparso lo scorso anno - risale al 1989, quando era poco più che una ragazzina.

Posare per Playboy non è stato solo un trampolino di lancio incredibile per la Anderson (oggi splendida 50enne), ma una vera e propria terapia per ritrovare se stessa dopo un'infanzia e un'adolescenza tutt'altro che facili. A raccontarlo è stata proprio lei, nel corso di un'accorata intervista rilasciata a UsWeekly.

Pamela ha svelato i suoi burrascosi trascorsi solo nel 2014. Quando era bambina è stata molestata da una babysitter e i suoi primi rapporti sessuali non sono stati consensuali, ma abusi.

Ero terribilmente timida. Da ragazzina, Playboy mi ha resa più forte. Mi ha davvero salvato la vita. Mi sentivo come intrappolata, bloccata dentro, e avevo bisogno di liberarmi. È stata una svolta per me, e grazie a Playboy ho incontrato artisti, attivisti e molti gentiluomini. È stata una vita divertente e selvaggia.

Pamela Anderson su PlayboyHD
Pamela Anderson su Playboy

Consacrata nell'Olimpo delle star da Baywatch durante gli anni '90, Pamela Anderson oggi conduce una vita piuttosto defilata, lontana dai clamori di Hollywood. L'attrice attualmente vive in Francia, con il compagno Adil Rami.

Hollywood è difficile. Non è il mio posto preferito, ma è un affare: se è quella la vita che vuoi, fai il tuo gioco. Io sono felice di vivere in Francia ora. Hollywood è troppo per me, preferisco usare la mia energia in altri modi.

Pamela Anderson nel corso di un evento PETAHD
Pamela Anderson nel corso di un evento PETA

Pamela si dedica da alcuni anni all'attivismo animalista e ne è assolutamente soddisfatta:

L'attivismo è sexy. Incoraggio tutti a uscire dalla propria comfort zone. È un trampolino verso l'ignoto. E quando ti lanci, puoi davvero vivere.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.