Stai leggendo: Dieci cose che dovresti sempre dire al tuo ginecologo

Letto: {{progress}}

Dieci cose che dovresti sempre dire al tuo ginecologo

Nessuna vergogna, il ginecologo è uno specialista. Come durante qualsiasi altra visita medica, è bene fornirgli informazioni dettagliate. Ecco le dieci da non dimenticarsi di dire.

Dottoressa e paziente durante visita medica

1 condivisione 0 commenti

Non c’è vergogna che tiene, l’imbarazzo in certi casi non deve esistere nemmeno come parola sul vocabolario. Quando si va dal proprio ginecologo, ad esempio, è bene non nascondergli tutte quelle informazioni che, non dette, rischierebbero di vanificare la visita. Le risposte 'da brava ragazza' non esistono, il giudizio è prettamente medico. Altro che morale, quindi: rivelare i propri segreti più intimi serve esclusivamente a prevenire o a curare. Come davanti a qualsiasi altro specialista, l'unica regola da seguire è dire tutta (ma proprio tutta!) la verità. In maniera esaustiva e dettagliata.

Il rischio, oltre a quello di tornare a casa insoddisfatte per le poche delucidazioni ricevute, è sottovalutare fastidi o anomalie che potrebbero rappresentare il sintomo di qualche disturbo. Non serve una preparazione da esame universitario e nemmeno acquisire chissà quale nozione di medicina. Sono appena dieci gli aspetti da far presente al proprio ginecologo durante la visita. Senza alcuna vergogna né imbarazzo. Eccoli di seguito: 

Quanti partner sessuali hai avuto

Donna che rifletteHD

Non sentirti giudicata, il tuo ginecologo non è interessato al numero, ma al modo migliore per curarti. Se nell’ultimo anno la tua vita sessuale è stata particolarmente intensa e hai cambiato più partner, è giusto che lui lo sappia. Anche se ti senti in imbarazzo, dagli quanti più dettagli possibile. È una visita specialistica e come tale deve essere trattata.

Se ultimamente hai avuto rapporti non protetti

Letto disfattoHD

Far mettere il preservativo al proprio uomo è il primo modo per evitare infezioni sessualmente trasmissibili. Ogni ginecologo, dunque, ti consiglierà di usarlo sempre e sempre quando il partner è nuovo. Se ultimamente hai avuto un rapporto protetto, è bene che tu lo dica. Alcune malattie veneree possono essere in atto senza che si manifestino sintomi evidenti.

Se non riesci a raggiungere l’orgasmo

Mani che si tengonoHD

Dimentica la vergogna, dal ginecologo non esiste argomento che possa rimanere segreto. Hai difficoltà a raggiungere l’orgasmo? È bene parlarne con lui per capire cosa ti impedisce di raggiungere l’apice del piacere. Magari sei solo stressata, oppure si parla di una disfunzione sessuale. La visita ti aiuterà a sbloccarti.  

Se hai perdite strane

Donna che tiene un taglio di slipHD

Se hai notato delle perdite ematiche strane, parlane in maniera chiara al tuo ginecologo e illustra tutti i sintomi. Spesso si tratta di una banale infezione alle vie urinarie, ma potrebbe essere anche qualcosa di più serio. Una spiegazione dettagliate consentirà al tuo medico di fornirti la corretta diagnosi e una cura farmacologica efficace. 

Se il ciclo è irregolare

Un numero cerchiato su un calendario

Il ciclo non è più puntuale, a volte ritarda o, addirittura, non arriva. Per non parlare di quando viene due volte in un mese. È questo il momento giusto per renderne conto al tuo ginecologo. È un'anomalia e, in quanto tale, deve essere posta all’attenzione di uno specialista. Il tempismo aiuta a capire la situazione e a risolverla.

Se provi dolore durante il rapporto

Donna che prova dolore

Prima regola: è un rapporto di piacere, se diventa un supplizio c’è qualcosa che non va. Avverti il tuo ginecologo se, nel bel mezzo di una performance, avverti dolori o fastidi. Nella maggior parte dei casi tutto è riconducibile a un problema di lubrificazione, ma sarà lui a spiegarti con dovizia di particolari i motivi e, ovviamente, la soluzione.

Quali contraccettivi stai usando

Donna che tiene pillolaHD

Stai prendendo la pillola? L’hai interrotta di tua sponte? Parlane con il ginecologo. Così come se, per la prima volta, stai pensando di utilizzare un contraccettivo: ti indicherà il più adatto per le tue esigenze e per la tua età. Non dimenticare di fornire il quadro completo: di qualsiasi altra terapia farmacologica in corso, anche non riguardante l''apparato sessuale, metti al corrente il tuo medico.

Se hai notato un odore e un prurito strano

Donna vestita di blu con mani sul basso ventre HD

Uno dei primissimi modi attraverso cui si manifestano infezioni alle vie urinarie o alterazioni del ph, è il cattivo odore. Fai caso anche al prurito: quando fastidioso, è un campanello d’allarme a cui porre attenzione. Niente ansia, probabilmente è necessario un semplice prodotto per l’igiene intima per dimenticarti di questo inconveniente.

Se hai progetti di gravidanza 

Un test di gravidanzaHD

Vuoi allargare la famiglia e hai in programma un figlio: non c’è nulla di più bello. Il ginecologo potrà darti dritte su come si rimane incinta. Esistono farmaci in grado di facilitare il concepimento e periodi, a seconda del proprio ciclo e del periodo di ovulazione, più fertili. 

Se hai dolore al seno

Donna che si tocca il seno

Troppe volte si pensa che il ginecologo si occupi solamente di apparati genitali. Nulla di più sbagliato. Se provi dolori al seno o, durante manovre di autopalpitazione, hai sentito qualche nodulo sospetto, avverti il tuo specialista. Dopo averti ascoltato, ti indirizzerà verso esami e controlli più approfonditi.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.