Stai leggendo: Camere da letto da cinema

Letto: {{progress}}

Camere da letto da cinema

C'è chi la vuole fantasy, chi gotica, chi inquietante come un film di Dario Argento... Se vuoi trasformare la tua stanza ispirandoti all'estetica dei cineasti, ecco da dove partire!

2 condivisioni 0 commenti

A volte, rinnovare la propria camera da letto può essere una vera mission impossible.

Quale stile si addice meglio a uno degli ambienti più vissuti della casa? Il grande artista Van Gogh aveva la sua camera con le pareti celesti e il letto giallo; il regista Tim Burton, invece, la disegnerebbe associando le tonalità crepuscolari all'immancabile stile gotico. 

Se state pensando di riprogettare la vostra camera ma non avete ancora la più pallida idea delle modifiche da apportare, tranquilli: i cineasti più famosi possono correre in vostro soccorso. HomeAdvisor ha selezionato sette camere ispirate alle opere di sette famosi registi: pronti a rubare con gli occhi e prendere appunti? Ecco tanti spunti cinematografici per rendere bellissima la vostra stanza!

Peter Jackson

Accogliente e confortevole: i colori sono quelli naturali, le luci sono soffuse. Legno, legno e ancora legno: i toni utilizzati nel Signore degli Anelli e nello Hobbit sono quelli della terra. E, qualora tu volessi osare, potresti spingerti ancora più in là, apportando alla tua stanza anche alcune modifiche strutturali.

Peter JacksonHD

Per esempio? Beh, se si potesse accedere all'ambiente attraverso un arco piuttosto che la solita porta...

Guillermo Del Toro

Parola d'ordine: osare. Nelle ambientazioni di Guillermo del Toro, l'architettura vittoriana e le scelte cromatiche decisamente audaci prevalgono. Hellboy e Il Labirinto del Fauno rivelano un'attenzione rivolta all'esoterico, a cui risponde ovviamente anche l'uso di tonalità audaci di rosso, giallo e blu.

Guillermo del ToroHD

Insomma, rievocare l'altro mondo è il diktat. E aggiungere vecchi orologi, ingranaggi e carrucole, il tocco finale per rendere la vostra camera ancora più suggestiva. 

Sofia Coppola

Sognate una camera come quella di Maria Antonietta nell'omonimo film della regista statunitense? Come darvi torto. In questo caso, a differenza della camera precedente, i colori devono necessariamente essere quelli pastello. Soluzioni principesche e dettagli regali, rubati dalle preziose atmosfere di Versailles - ma declinati in una versione onirica, con toni decisamente soft. Occhio alla luce: deve essere naturale, ma che illumini bene la stanza (per esaltarla, gli specchi sono perfetti).

Sofia CoppolaHD

Ricordatevi, poi, i dettagli pop: la cosa meno complicata sarà sicuramente lasciare un paio di converse sul pavimento, tra un paio e l'altro di calzature rococò! 

Dario Argento

Dimenticate le atmosfere sognanti suggerite dalla camera di Marie Antoinette: la stanza ispirata a Suspiria è tutt'altro che rassicurante. Affascinante e al tempo stesso inquietante, la camera da letto ispirata al film del cineasta horror è arricchita dai dettagli art nouveau e da un conturbante uso della luce.

Dario ArgentoHD

I contrasti tra luce e ombra sono netti, ed è possibile ricreare questo effetto giocando con quelle artificiali colorate di blu, rosso e giallo. Non la stanza più rasserenante della selezione, ma sicuramente molto d'effetto. 

Hayao Miyazaki  

I suoi film sono immediatamente riconoscibili, così come le immagini fantastiche e surreali. La camera da letto si ispira alle atmosfere de La città incantata e, come nel film d'animazione, anche questa stanza dà l'impressione che qualsiasi cosa possa prendere vita da un momento all'altro. 

Hayao MiyazakiHD

Cambiate la carta da parati o, se avete intenzione di modificare radicalmente l'ambiente, optate per un disegno murale: riprodurre la nave volante di Laputa - Castello nel Cielo lo renderebbe perfetto!

Tim Burton

Se nutrite una profonda passione per lo stile e le ambientazioni gotiche che permeano i film di Tim Burton, questa stanza è fatta apposta per voi! I colori rievocano la notte, il design sembra uscito direttamente da Nightmare Before Christmas. La parola d'ordine, qui, è esagerare.

Tim BurtonHD

Abbondate con i dettagli a righe o a scacchi, mixateli con altri più fumettistici. E non dimenticate le candele, la vostra stanza deve essere anche un po'... spettrale!

Wes Anderson

Contrasti cromatici, colori brillanti. Ma, soprattutto, simmetria: l'attenzione per il posto in cui collocare gli oggetti deve essere maniacale, nulla va lasciato al caso. Non mancano, poi, i dettagli rétro e romantici: abbondate con le cornici, scovate nei negozietti di antiquariato o nei mercatini vintage quell'elemento d'arredo in grado di rendere unica la vostra stanza.

Wes AndersonHD

Largo anche a immagini fantastiche - che rievochino Moonrise Kingdom - elementi nostalgici e reminiscenze infantili: insomma, copiate con gli occhi, i Tenenbaum e Grand Budapest Hotel sono pieni di spunti per voi.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.