Stai leggendo: Ellen da Ellen: la star di Grey's Anatomy parla di nuovo dei compensi

Letto: {{progress}}

Ellen da Ellen: la star di Grey's Anatomy parla di nuovo dei compensi

L'enorme compenso di Ellen Pompeo ha influito sull'addio di Sarah Drew e Jessica Capshaw in Grey's Anatomy? La star del medical drama ha chiarito, una volta per tutte, come stanno le cose, parlandone al The Ellen Show.

11 condivisioni 0 commenti

Basta puntare il dito contro Ellen Pompeo.

La protagonista di Grey's Anatomy, "aggredita" verbalmente su Twitter dai fan di Sarah Drew e Jessica Capshaw, che l'accusavano di aver contribuito all'uscita di scena delle due attrici, ha chiarito, una volta per tutte, la questione sui compensi nel longevo e amatissimo medical drama.

April e Arizona diranno addio all'ospedale più famoso del piccolo schermo al termine della quattordicesima stagione. L'annuncio shock del licenziamento della Drew e della Capshaw è giunto a una manciata di mesi dal colpo grosso della Pompeo, la quale ha stretto un accordo milionario con ABC che la terrà legata a Grey's Anatomy per altri due anni. La Pompeo è tornata a parlare di questa delicata situazione, anche alla luce dei chiacchierati compensi delle attrici nello star system.

Ellen sul licenziamento di Sarah e Jessica

Ellen Pompeo torna a parlare dei compensi di Grey's AnatomyHDGetty

La Drew e la Capshaw lasciano Grey's Anatomy per ragioni creative: questa è la risposta che Krista Vernoff, sceneggiatrice della serie, ha dato ai suoi fan, accorsi numerosi chiedendo spiegazioni sull'addio delle due. Chiariamo le cose: Ellen non centra nulla con il loro licenziamento.

"Non sono coinvolta in questo genere di decisioni".

Così si è difesa la Pompeo, quando Ellen DeGeneres ha sollevato la questione. L'attrice ha continuato spiegando:

"Gli scrittori hanno davvero faticato, creativamente parlando, per pensare a nuove storie da destinare a questi personaggi. Abbiamo sedici membri del cast regolari. È sempre triste quando perdiamo le persone e, per qualsiasi ragione, o sono loro ad andarsene oppure no."

In questo caso, la seconda opzione sembra la più sensata, dato che Sarah e Jessica hanno pubblicato un lungo post sui loro rispettivi account Twitter, dove hanno ringraziato calorosamente i fan per il loro supporto in tutti questi anni.

Ellen sulla lotta per l'equal pay

Le accuse alla Pompeo non sussistono, dato che la nostra Meredith ha combattuto duramente per affermare il suo valore come protagonista di Grey's Anatomy. Sempre in prima linea sulle questioni sociali, Ellen supporta l'equal pay, cioè l'uguaglianza retributiva tra uomo e donna nel mondo dello spettacolo. 

Questa triste realtà è ancora presente nello star system, e lo dimostra l'ultimo clamoroso caso riguardante la protagonista di The Crown, Claire Foy, pagata meno del suo co-star Matt Smith. In questo contesto di disuguaglianza, la Pompeo ha ricordato la sua lunga lotta per arrivare ad ottenere lo stesso salario di Patrick Dempsey, che per undici stagioni è stato suo co-star in Grey's Anatomy. E, anche in questo caso, una donna, pur essendo protagonista di una serie, è stata pagata meno rispetto a un suo collega.

La strada per l'uguaglianza dei sessi è ancora dura, come ha spiegato Ellen:

"Come donne abbiamo paura di chiedere, di alzare la voce. Non ci hanno insegnato questo. Ci adorano quando siamo in silenzio. È davvero importante incoraggiarsi da tra noi donne. Alzarsi, essere forti e sapere che staremo bene perché avremo sempre qualcuno a coprirci le spalle."

La Pompeo crede fermamente nella solidarietà femminile, argomento centrale dell'episodio di Grey's Anatomy 14 sulla violenza domestica:

"Noi non siamo nemiche. Ci solleviamo e ci supportiamo, e non siamo vittime. Siamo molto forti, e capaci di fare moltissime cose."

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.