Stai leggendo: Uno studio prova che meditare migliora la vita sessuale delle donne

Letto: {{progress}}

Uno studio prova che meditare migliora la vita sessuale delle donne

Lo studio ha provato che il benessere generato dalla meditazione mindfulness contribuisce ad avere una vita sessuale migliore e più appagante.

4 condivisioni 0 commenti

Esiste un tipo di meditazione, chiamata Mindfulness Meditation o meditazione di consapevolezza, che è molto in voga negli Stati Uniti e può essere praticata anche in coppia, e che ora, grazie ai risultati di un nuovo studio, potrebbe diventare di moda ovunque. Infatti, una ricerca pubblicata nel Journal of Sex & Marital Therapy riporta che le donne che hanno praticato meditazione tendono ad avere migliori rapporti sessuali e livelli di desiderio più alti.

Nel nostro paese esiste un’associazione chiamata Mindfulness Italia, che diffonde la pratica di questo tipo di meditazione con corsi e seminari a Milano ed altrove, e che nel suo sito ufficiale spiega come questa pratica meditativa sia un’antica tradizione del buddhismo classico, “e consiste proprio nel proporre un livello introduttivo, iniziale di pratica di meditazione che sia adeguato e adatto a contesti quotidiani, all’esperienza di vita normale che sperimentiamo tutti i giorni” Si tratta cioè di una meditazione che aiuta a “metterci in una diversa relazione col disagio, che prima o dopo, in un modo o nell’altro, tutti sperimentiamo”.

"Da tempo la letteratura scientifica ha stabilito che la meditazione di consapevolezza (mindfulness meditation) è applicabile alla salute sessuale della donna. La nostra ricerca ha mostrato, nel corso di una dozzina di studi, che delle brevi terapie di meditazione di consapevolezza, costituite di 4 o 8 sessioni ciascuna, aumentano significativamente l’attività e l’appagamento sessuale”, ha spiegato l’autrice dello studio Lori A. Brotto, professoressa della University of British Columbia ed autrice anche del libro Better Sex Through Mindfulness (“Sesso migliore grazie alla meditazione mindfulness”) che sarà pubblicato il 21 aprile prossimo

“Ciò che rimane incognito, comunque, è stabilire se ci siano benefici sessuali associati alla meditazione a lungo termine”, chiarisce la Brotto, che ha firmato la ricerca insieme a Iulia Dascalu. “Nel nostro studio, abbiamo ipotizzato che le donne con un’esperienza lunga e regolare di meditazione alle spalle avrebbero riferito di godere di una migliore esperienza sessuale e maggior soddisfazione di quelle che invece non vi si erano mai dedicate”. Ed i risultati lo hanno confermato. Lo studio condotto dalla dottoressa Brotto e dai suoi colleghi ha infatti interessato 451 donne, di età compresa tra i 19 ed i 70 anni, interessandosi della loro storia personale con la meditazione e la loro vita sessuale. Il team ha così scoperto che 193 donne che avevano praticato meditazione tendevano a riportare di avere un’attività sessuale più soddisfacente rispetto alle 457 che invece non avevano mai provato tale pratica.

In media, le donne che hanno praticato meditazione avevano un punteggio più alto delle altre quanto ad attività sessuale, desiderio sessuale, interocezione (ovvero la consapevolezza delle sensazioni corporee interne) e consapevolezza personale.

I love that there are more and more mindfulness businesses out there that are bringing meditation to people. Shoutout to @mndflmeditation in NYC. Breathing, getting back to center, getting back to this moment is an important step. The mindfulness revolution starts with meditation and then moves into knowing your self and your intent, being conscious of your words and actions and how they affect you and those around you, and becoming mindful of our impact on the world around us . . Some other great people and businesses who work to bring people and the world to a better place: @leeharrisenergy @lewishowes @mindfulmagazine #meditate #meditatedaily #meditation #mindfulness #mindfulnessmeditation #mindfulliving #bemindful #awareness #yoga #namaste #meditationstudio #breathing #qi #prana #mindfulnessminute

A post shared by The Exceptional Life Institute (@exceptionallifeinstitute) on

Questo il commento della professoressa al magazine Psypost, cui ha anche rivelato: “In particolare, i risultati ci hanno indicato che le donne con esperienza di meditazione hanno mostrato livelli più alti di eccitazione, lubrificazione, orgasmo e desiderio di quelle che non hanno mai meditato” anche se, specifica, questi esiti non sono correlati con la quantità o la frequenza di pratica di esperienza meditativa. Altrettanto significativo è stato notare come a volte la migliore esperienza sessuale fosse derivata dall’umore più positivo che avevano le donne che praticano meditazione. E poiché però lo studio non è stato formulato in maniera da poter provare i benefici della meditazione praticata regolarmente e a lungo termine, ciò che si è evinto dagli esiti della ricerca è che certamente il benessere mentale complessivo prodotto da questa pratica sia un fattore che contribuisce sensibilmente a vivere una migliore vita sessuale. 

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.