Stai leggendo: Le cinque cose che probabilmente ancora non sai su Melania Trump

Letto: {{progress}}

Le cinque cose che probabilmente ancora non sai su Melania Trump

Dall'ex Jugoslavia alla Casa Bianca, con un passato da modella e ben cinque lingue parlate. E tu quanto conosci l'attuale first lady?

1 condivisione 0 commenti

Riservata e lontana dai riflettori: una first lady dal basso profilo che però, al momento, sembra essere molto più popolare del marito. Melania Trump, in un anno e mezzo, è riuscita a rendersi meno algida agli occhi degli americani, pur non avendo il carisma di Michelle Obama; pur trincerandosi spesso e volentieri dietro un muro di silenzio.  

Primo piano Melania Trump

Bellissima, dall'outfit sempre impeccabile e lo sguardo serio, a volte quasi cupo. Dall'infanzia nella Jugoslavia comunista e la carriera di modella fino alla Casa Bianca - pur rimpiangendo, come lei stessa ha confessato, una vita ordinaria -, dove veste i nuovi panni di first lady: siete sicuri di sapere tutto su Melania Trump? Ecco qui cinque curiosità che potreste non conoscere.

Dalla Slovenia comunista alla Casa Bianca

Figlia di Viktor Knavs - rigorosamente iscritto al Partito Comunista - e di sua moglie Amalija, Melania nasce nel 1970 a Novo Mesto, in Slovenia, allora parte della Jugoslavia comunista. Si trasferisce in adolescenza, insieme alla sua famiglia, a Sevnica - città prevalentemente industriale nella parte orientale del Paese. Melania si sposterà poi a Ljubljana per studiare design e architettura: proprio qui, verrà scoperta dal fotografo Stane Jerkoe.

Melania Trump giovanissima

Cresciuta in un palazzone sovietico, Melania è la seconda first lady della storia americana proveniente da un Paese straniero dopo Louisa Adams, la consorte inglese di John Quincy, sesto presidente americano. Anche per questo, la FLOTUS parla ben cinque lingue: sloveno, inglese, francese, serbo e tedesco.

Il primo "no" a Trump

Sembrerebbe proprio che Melania abbia dato filo da torcere a Trump e che, per Donald, conquistarla non sia stato affatto una cosa semplice. I due si sono conosciuti durante una festa della Fashion Week di New York, a cui il ricco magnate si presentò accompagnato. 

La fama da playboy di Donald lo aveva preceduto e, per questo, inizialmente Melania aveva rifiutato le sue avances. Quando l'attuale presidente le chiese di lasciargli il suo numero, in un momento in cui era riuscito a seminare la propria accompagnatrice, la donna rifiutò. Rilanciando: "Gli dissi: "Non ti darò il mio numero. Tu puoi darmi il tuo e io ti richiamerò". Volevo vedere quale contatto mi avrebbe lasciato".

Donald e Melania TrumpHD

Secondo Melania, si può capire molto di un uomo dal numero che decide di lasciare a una ragazza, specialmente se preferisce farsi chiamare sul telefono dell'ufficio piuttosto che su quello personale: "Perché dovresti lasciarmi quel contatto? Non stiamo facendo affari", spiegava a Harper’s Bazaar.

Di certo, non si aspettava che lui, invece, le lasciasse tutti, ma proprio tutti, i suoi contatti: dal numero dell'ufficio, a quello della proprietà a Mar-a-Lago passando per la sua residenza newyorkese. Non abbastanza, però, per convincere definitivamente Melania, che lo avrebbe lasciato ancora un po' sulle spine, facendosi viva solo dopo una settimana. 

Un matrimonio in grande

Sette anni dopo, i due sono convolati a nozze. Un matrimonio in grande - a cui parteciparono, tra l'altro anche i coniugi Clinton - in cui Melania sfoggiò un bellissimo e costosissimo abito di Dior. 

Melania trump vogueHD

Non un abito qualsiasi, sia ben chiaro: disegnato per lei da John Galliano, il vestito era impreziosito da 1500 cristalli e per confezionarlo erano servite 550 ore di lavoro. Per un valore di 200 mila dollari. Un look talmente perfetto da guadagnarsi la copertina di Vogue. 

La prima first lady senza veli

Nonostante la vicenda fosse stata trattata con toni scandalistici in America, durante la campagna elettorale, a pensarci bene non dovrebbe suscitare particolare clamore che un'ex modella abbia posato anche senza veli.

Melania Trump su GQHD

Era il 1995, Melania Trump aveva 25 anni e si faceva immortalare nuda in alcuni shooting fotografici. Con il suo approdo alla Casa Bianca, diventa la prima first lady ad aver posato senza veli.

Una cattolica alla Casa Bianca

Non proprio una novità, nella dimora presidenziale, ma nemmeno un fatto così abituale. D'altronde, una cattolica alla Casa Bianca non si vedeva dai tempi di John e Jacqueline Kennedy.

Melania e Papa FrancescoHD

La fede cattolica della FLOTUS è emersa durante la visita a Roma in cui, durante l'incontro con il Papa, aveva chiesto al pontefice di benedire il suo rosario. Una voce diffusa durante l'incontro in Vaticano e confermata poi dallo staff di Melania: la consorte di Trump - presbiteriano - è battezzata. Ed è la prima first lady cattolica dopo Jackie. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.