Stai leggendo: Il commovente discorso sull’endometriosi di Halsey

Letto: {{progress}}

Il commovente discorso sull’endometriosi di Halsey

La cantante Halsey, ospite d’onore dell’annuale Blossom Ball della Endometriosis Foundation of America, ha parlato della sua esperienza e di come convive con l’endometriosi.

La cantante Halsey al Blossom Ball

21 condivisioni 0 commenti

Halsey, la cantante americana il cui vero nome è Ashley Nicolette Frangipane, è stata l’ospite d’onore del Blossom Ball, evento di beneficenza che l’Endometriosis Foundation of America organizza annualmente a New York. La pop star, infatti, è una delle tantissime donne in tutto il mondo affetta da endometriosi, una delle più subdole patologie croniche femminili.

Durante la serata Halsey ha tenuto un sentito discorso in cui ha raccontato senza mezzi termini cosa vuol dire per una giovane donna come lei avere l'endometriosi, partendo dal momento in cui le è stata diagnosticata la malattia in seguito a un aborto spontaneo avvenuto poco prima di un importante concerto al The Vic Theatre di Chicago.

“Non sapevo nemmeno di essere incinta” ha raccontato Halsey “ero raggomitolata sul letto con un asciugamano tra le gambe e i miei manager, maschi, non capivano cosa stesse succedendo… Pensavano al concerto. Sono salita sul palco indossando un pannolino per l’incontinenza e una lunga maglietta che lo copriva. Mi sono esibita davanti a circa 1200 ragazzine urlanti”.

Quell’esperienza traumatica ha fatto capire a Halsey che spesso e volentieri i problemi fisici, soprattutto se prettamente femminili, non vengono compresi fino in fondo, vengono sottovalutati. Anche se, come lei stessa ha pubblicamente spiegato, essere affetta da una malattia come l’endometriosi è davvero invalidante: “all’inizio mi sentivo insicura, una donna a metà perché non potevo avere un’intimità con il mio ragazzo, non potevo uscire con i miei amici quando mi cercavano,  avevo problemi di digestione, problemi di sanguinamento e continui svenimenti oltre a tutte le altre complicazioni proprie di questa patologia”.

Halsey ha concluso il suo racconto, intenso e commovente, con un appello:

Parla con i tuoi amici, continua a supportare i tuoi cari, le donne della tua vita, assicurati che non si vergognino a parlare dei problemi fisici, di condividere le loro esperienze, perché l’unica via per mantenerne il controllo è parlarne. Io sono onorata di essere qui a sostenere le mie sorelle.

Che ne pensate delle toccanti parole di Halsey?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.