Stai leggendo: I 5 motivi per cui Melania Trump non sarà mai Michelle Obama

Letto: {{progress}}

I 5 motivi per cui Melania Trump non sarà mai Michelle Obama

Michelle Obama è carismatica, una vera trascinatrice: la ex first lady continua a essere tra le donne più amate degli Stati Uniti, battendo Melania. Che però rimonta sul marito...

1 condivisione 0 commenti

Melania Trump è la first lady americana da più di un anno: eppure, quanto a popolarità, Michelle Obama continua a precederla.

Secondo un'analisi di Gallup pubblicata a fine 2017, la moglie di Barack Obama è seconda solo a Hillary Clinton nell'indice di gradimento degli americani.

Ma se Michelle Obama continua a conquistare l'argento nella classifica delle donne più ammirate degli States, anche Melania Trump gode di una buona fetta di ammiratori e ammiratrici.

La consorte del tycoon è all'ottava posizione, con una consistente rimonta sul marito, che invece continua a perdere consensi.

Ma perché Melania non ha ancora raggiunto Michelle? Abbiamo provato a spiegarlo in cinque motivi.

1. Melania Trump VS Michelle Obama: conquistare la folla

Melania Trump e Michelle ObamaHD

Carismatica, empatica, solare. Michelle Obama è riuscita a rompere con la figura ingessata della first lady, parlando alle persone - soprattutto alle donne - da pari a pari.

Sciocco pensare che abbia scritto di suo pugno i discorsi che ha pronunciato con spontaneità e convinzione durante la sua permanenza alla Casa Bianca, ma anche questo modo di porsi parlando al pubblico ha contribuito a conquistare il popolo americano - compreso lo staff di Melania, dato che alcuni stralci di un suo discorso del 2008 comparsero in un altro dell'attuale first lady nel 2016, costandole figuraccia e accusa di plagio. 

Al di fuori dell'immagine istituzionale, c'è la Michelle donna che ammette nel 2015 a Ellen DeGeneres di sentire la mancanza di una vita normale.

C'è la Michelle Obama cordiale, dall'abbraccio contagioso persino con un tipetto impettito come la Regina Elisabetta, in barba al severo protocollo vigente a Buckingham Palace.

Soprattutto, c'è la Michelle simpatica ed estroversa. Spesso e volentieri, coniugando questo temperamento a un'ottima causa, come quella della lotta all'obesità: l'ex first lady ha ballato come una forsennata nel talk show di Jimmy Fallon per promuovere uno stile di vita sano, con una dieta equilibrata e attività fisica.

Per non parlare del memorabile "Carpool Karaoke" con Lames Corden. In cui canta Single Ladies di Beyoncé come avrebbe fatto una qualsiasi di noi.

2. Michelle vs Melania: Il sogno americano al femminile

Melania Trump e Michelle Obama carrieraHD

Volete dare un volto al sogno americano? Ecco Michelle Obama. La prima donna afroamericana a diventare first lady, cresciuta in un contesto umile e riuscita a raggiungere  propri obiettivi con tenacia e determinazione.

Si laurea in una delle più prestigiose università americane, si specializza in legge a Harvard, diventa un avvocato di spicco a Chicago e poi si prepara a un'importante ascesa nel settore pubblico.

Il volto di una donna indipendente e realizzata, madre e lavoratrice (non a caso, è stata questa una delle cause che più ha avuto a cuore). La parabola di Michelle Obama è stata presa a modello perché veicolo di speranze realizzabili.

La sua ascesa ha suggerito alle persone - a tutte le persone - di poter determinare da soli, con le proprie capacità, quale fosse il proprio posto nel mondo. Ed è diventata d'ispirazione.

Tutt'altra storia quella di Melania Trump: nata in Slovenia da un venditore d'auto e da una disegnatrice di moda, Melania inizia giovanissima una fiorente carriera di modella, firmando accordi con le più importanti agenzie (anche a Milano).

Si trasferirà a 26 anni nella Grande Mela, da quella che all'epoca era ancora parte della Jugoslavia: passeranno solo un paio d'anni prima dell'incontro con con Donald Trump.

Si sposeranno nel 2005, a 35 anni (non ancora compiuti) lei, 59 lui. 

La sua vita diventa da quel momento in poi viene definita al seguito del potente magnate, continuando a fare delle apparizioni TV in qualità di presentatrice. 8 anni fa ha lanciato una sua collezione di orologi e gioielli e una linea di creme per la pelle.

3. Icone di stile: Melania Trump o Michelle Obama?

Melania Trump e Michelle Obama icone di stileHD

Anche l'occhio vale la sua parte e questo lo sanno bene sia Melania Trump che Michelle Obama.

Non si può certo dire che l'attuale first lady abbia fatto parlare di sé per cadute di stile: finora ha alternato outfit impeccabili e un'eleganza sempre attenta al dettaglio, per uno stile classico mai sopra le righe.

A far discutere, semmai, è il prezzo del cartellino di molti dei vestiti indossati da Melania Trump, giudicati da alcuni bacchettoni come esageratamente costosi e distanti dalle possibilità della gente comune.

In questo, Michelle si è distinta per scelte più accattivanti: dall'indossare abiti di giovani stilisti emergenti americani, all'abbinare capi di grandi catene low cost ad altri più ricercati.

La Ex First Lady USA nell'orto di casa

Per esempio, negli States sono state celebrate le tenute di Michelle Obama nell'orto della Casa Bianca, in occasione della campagna Let's Move. Molto più casual di Melania, che nella stessa situazione ha sfoggiato un look solo apparentemente molto cheap.

Nella sua prima visita ufficiale al giardino della Casa Bianca, la FLOTUS ha sfoggiato una costosissima camicia scozzese di Balmain. Una scelta che ha fatto discutere e che ha suscitato le ironie della rete, che si è chiesta se davvero Melania avesse intenzione di fare giardinaggio con addosso una camicia da più di mille dollari. 

Di Michelle, poi, abbiamo apprezzato anche le scelte più "audaci": i colori decisi che spiccano tra i monotòni degli ambienti istituzionali o le braccia toniche lasciate in vista dagli abiti smanicati. Una sua cifra unica e personalissima, che ha suggerito spontaneità anche in questo e che ha decisamente rotto - con eleganza - con il passato.

4. Compagni di vita: Barack Obama VS Donald Trump

Melania Trump e Michelle Obama con i mariti HD

Dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna? Sbagliato: Michelle Obama ha sempre preferito sedere accanto al suo uomo.

L'affiatamento della coppia Obama e l'atteggiamento di Michelle nei confronti del marito - di sostegno senza mai retrocedere in punta di piedi - hanno reso i due sicuramente più simpatici agli occhi del pubblico. 

Una coppia nata e cresciuta nella normalità, lontana dagli ambienti dello spettacolo, che racconterà successivamente nelle interviste quel tipo di aneddoti simpatici e ordinari che possono davvero accadere in un qualsiasi matrimonio.

Michelle e Barack Obama ballano abbracciatiHD

Non scatta solo il meccanismo di identificazione, ma anche qualche lacrima di commozione di fronte alle dichiarazioni piene di ammirazione che spesso e volentieri Barack ha dedicato a sua moglie, quella donna compagna di una vita ma anche migliore amica.

A differenza della serenità della relazione tra i coniugi Obama, quella dei Trump è stata messa spesso in dubbio, influendo sulla popolarità di entrambi (più del marito, a dirla tutta).

Donald e Melania Trump ballano insiemeHD

I due, infatti, non sono apparsi sempre molto affiatati: dalla ritrosia di lei nel concedergli la mano, alla ben poca galanteria dimostrata da Donald quella volta che, salendo sull'Air Force, ha ben pensato di tenere solo per sé l'ombrello senza coprire anche la consorte. 

Gli ex Presidente e First Lady USA Obama con i nuovi Donald e Melania TrumpHD

Al di là dei più banali pettegolezzi, però, a Melania è stato spesso rinfacciato di non aver assunto una posizione netta e inequivocabile nei confronti delle sparate sessiste del marito. L'averle derubricate a "chiacchiere da maschi", pur ritenendole inappropriate, non è affatto piaciuto a molti.

5. First ladies impegnate: Michelle Obama e Melania Trump

Non avrà raggiunto la popolarità di Michelle, ma MelaniaTrump  ha di sicuro superato quella del marito. Attualmente alla Casa Bianca è lei a godere di più numerosi consensi, battendo anche Ivanka. 

Silenziosa e discreta, ma non meno impegnata di Michelle Obama: sarà anche più carismatica lady Obama, ma Melania ha cercato comunque di portare avanti le proprie cause.

 Se Michelle aveva deciso di ingaggiare una battaglia contro obesità e a favore del diritto all'istruzione femminile, Melania invece ha scelto di mobilitarsi attivamente contro il bullismo. 

Probabilmente non un caso, dato le pesanti derisioni subite dal figlio Barron, cui prime apparizioni scatenarono il peggio del peggio dai media e dai social network, impegnati nel dare prova di una feroce irrisione che non risparmiava nemmeno un ragazzino di dieci anni.

La sua "carrambata" per sensibilizzare i ragazzi al tema, in una scuola del Michigan, ha raccolto applausi, ma anche perplessità: "Si tiene un bullo misogino come Donald in casa e poi condanna il bullismo?!?".

Obiezioni prontamente respinte dalle affermazioni della sua portavoce, Stephanie Grisham ("La first lady è indipendente e agisce indipendentemente da suo marito"), che rappresentano anche una non troppo implicita presa di distanze dalle intemperanze verbali del signor Trump.

Non sarà trascinante e carismatica come Michelle, ma di sicuro ha già battuto Donald.

Vota anche tu!

E voi chi preferite?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.