Stai leggendo: Pillola anticoncezionale maschile: esiti positivi per i primi test

Letto: {{progress}}

Pillola anticoncezionale maschile: esiti positivi per i primi test

Si chiama DMAU e potrebbe presto essere disponibile in tutte le farmacie. La prima fase di sperimentazione del farmaco è andata a buon fine: la pillola anticoncezionale per lui non ha effetti collaterali ed è efficace contro le gravidanze indesiderate.

Pillola anticoncezionale

9 condivisioni 0 commenti

La contraccezione è stata reputata sin dagli anni '60 - periodo di lancio delle prime pillole anticoncezionali - una pratica prettamente femminile. La donna è stata educata alle varie misure contraccettive più dell'uomo - a lui, in fondo, è sempre spettato solo l'uso del preservativo - come se l'evenienza di una gravidanza indesiderata all'altra metà del cielo non competesse affatto.

Negli ultimi anni, però, qualcosa è cambiato. Già nel 2017 si era parlato della possibilità di lanciare sul mercato una pillola anticoncezionale maschile, ma sembrava che gli effetti collaterali - in particolar modo quelli legati alla funzionalità del fegato - fossero troppo importanti per poter pensare a un farmaco di questo tipo.

È notizia di queste ore che la pillola anticoncezionale per lui potrebbe effettivamente diventare nel giro di poco tempo una nuova realtà farmacologica. Lo studio sullo sviluppo del DMAU (dimetandrolone undecanoato) è stato presentato nel corso dell'ultimo congresso per l'endocrinologia degli Stati Uniti, Endo 2018, dal National Institutes of Health e l'Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, che ne ha finanziato la sperimentazione.

Esisterà davvero una pillola anticoncezionale maschile?HD
Esisterà davvero una pillola anticoncezionale maschile?

Come riportato da Science Daily, il farmaco è stato testato su 83 uomini americani e ha superato egregiamente i test preliminari per la sicurezza e l'efficacia. L'autrice dello studio Stephanie Page ha descritto con termini entusiasti la prima fase di sperimentazione: il campione ha assunto 3 dosaggi di DMAU - da 100, 200 e 400 mg in capsule - e alla dose massima di 400 mg somministrata dopo i pasti per 28 giorni consecutivi il farmaco ha provocato una decisa soppressione dei livelli di testosterone e di due ormoni necessari alla produzione di sperma nel breve termine.

Solo pochi pazienti trattati con DMAU hanno riportato sintomi legati a carenza o eccesso di ormone. Il farmaco, inoltre, si è rivelato sicuro per quanto riguarda la funzionalità epatica e renale, mentre sono stati riscontrati un lieve aumento di peso e una riduzione di quello che viene comunemente definito il colesterolo buono, l'HDL.

Attualmente sono in corso studi sul lungo periodo per verificare che il prototipo della prima pillola anticoncezionale maschile sia in grado di funzionare nel tempo. Se così fosse, gli uomini (finalmente) si troverebbero ad avere responsabilità in merito a un tema, quello della contraccezione, che finora è stato esclusivo appannaggio delle donne.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.