Stai leggendo: Grey's Anatomy 14: recensione dell'episodio su Miranda

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy 14: recensione dell'episodio su Miranda

Il Capo Miranda Bailey è stata la protagonista assoluta dell’episodio 11 di Grey’s Anatomy 14 dal titolo (Don't Fear) The Reaper.

2 condivisioni 0 commenti

Come annunciato da tempo, l’episodio 14 di Grey’s Anatomy è stato tutto dedicato a uno degli storici personaggi del medical drama creato da Shonda Rhimes: Miranda Bailey.

La puntata si apre con un flashback in cui facciamo conoscenza con una Bailey bambina, occhialuta, e con la sua iper-protettiva madre che, forse inconsapevolmente, segnerà la vita della figlia inculcandole la paura di non rischiare. Il viaggio nel vissuto della Bailey continua, sempre attraverso brevissime “gite” nel tempo, per tutto l’arco dell’episodio in cui nella giovane Miranda riconosciamo già la tempra di quel dottore audace e preparatissimo che tutti ammiriamo da anni. Da quando, nei primi episodi di Grey’s Anatomy, era capo degli specializzandi.

Nel presente la puntata di Grey’s Anatomy 14 dal titolo (Don't Fear) The Reaper inizia in una mattina solo all’apparenza qualunque. Miranda, Ben, ormai alle prese con la sua nuova vita da vigile del fuoco, e Tucker sono in macchina insieme.  Dopo aver lasciato il figlio a scuola, la Bailey chiede al marito di fermarsi davanti al Presbyterian Hospital dove ha una riunione ma, una volta entrata nell’ospedale, capiamo subito che c ‘è qualcosa che non va.

Dal momento in cui il personaggio interpretato da Chandra Wilson varca le porte del pronto soccorso del Presbyterian Hospital di Seattle, l’episodio si trasforma in qualcosa di più che una semplice puntata Miranda-centrica: la Bailey, infatti, è convinta che il suo perpetuo bruciore di stomaco sia sintomo di un infarto imminente, viene ricoverata ma, nessuno le crede, nessuno le fa i giusti accertamenti, tutti i medici (uomini) sono convinti che lei sia semplicemente stressata.

Miranda, grazie a questa puntata scritta egregiamente da Elisabeth R. Finch, diventa simbolo di tutte quelle donne che, seppur realmente bisognose di cure, non vengono prese sul serio… fino alla morte:

Non prendere quella strada in cui una donna si presenta al pronto soccorso con dei sintomi fisici e tu decidi che semplicemente non è capace di gestire i suoi sentimenti.

Miranda, più che convinta del suo malessere, fortunatamente riesce a contattare Maggie Pierce la quale, quasi troppo tardi, la salva per un pelo dopo due forti crisi cardiace che avrebbero potuto ucciderla. La brutta avventura della Bailey, in cui riviviamo con lei tutte le tappe fondamentali della sua vita, finisce del migliore dei modi e la paura di morire paradossalmente la avvicina nuovamente a Ben del quale appoggerà, da ora in poi, le scelte:

La vita è troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non ti renda felice.

La stagione 14 di Grey’s Anatomy va in onda ogni lunedì alle 21,05 su FoxLife.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.