Stai leggendo: Animali strani e dove trovarli: dieci esemplari da mozzare il fiato

Letto: {{progress}}

Animali strani e dove trovarli: dieci esemplari da mozzare il fiato

Dalla tartaruga alligatore al granchio gigante del Giappone: ce n'è per tutti i gusti. Perché quando la natura ci si mette sa creare spettacoli davvero... strani!

Il pesce blobfish in una scena di X Files

6 condivisioni 0 commenti

Animali strani e dove trovarli. No, questa volta Rowling non c’entra nulla: in giro per il mondo esistono meraviglie della natura molto più spettacolari di quelle che si possono ammirare sulle poltrone di un cinema. Partendo da una chiarificazione fondamentale: stranezza non è da intendersi come 'diverso' nel senso dispregiativo a cui ormai siamo abituati, ma 'fuori dal comune'. E, per questo, fantastico: da tenere gli occhi sgranati e sintetizzare lo stupore nella semplicità di tre lettere. W-O-W.

Perché quando la natura vuol divertirsi, sa come fare. Un esempio? Prende un coccodrillo, pensa ad una tartaruga ed… ecco la tartaruga alligatore, con caratteristiche davvero peculiari. Per non parlare del Blobfish, più simile a un Pokemon che a un pesce vero e proprio. Bellezza opinabile, unicità impossibile da mettere in discussione. Quando si dice distinguersi dalla massa…

Ma questi sono solo due dei dieci animali più strani del mondo che abbiamo selezionato per voi. Da mozzare il fiato e non crederci, anche se è tutta realtà! Eccoli riportati di seguito:

Blobfish

BlobfishHD

Noto come Blobfish, lo Psychrolutes marcidus è un pesce davvero… brutto. Tanto da conquistarsi la palma di "animale più brutto del mondo". Vive nell’Oceano Pacifico ed è caratterizzato da un corpo flaccido con testa ed occhi grandi. Interamente colorato di grigio rosato, ha la maggior parte della carne costituita da una massa gelatinosa. Misura al massimo 30 centimetri e si trova tra i 600 e i 1200 metri di profondità. Qualcuno lo ricorderà come la curiosa creatura offerta in pasto a Fox Mulder nell'episodio IA dell'undicesima stagione di X-Files.

Axolotl

AxolotlHD

Sembra un essere mitologico, ma esiste davvero nel lago di Xochimilco, vicino Città del Messico. L’ Ambystoma mexicanum, o axolotl, è una salamandra dalle capacità straordinarie: sa rigenerare parti del proprio corpo e compiere una metamorfosi completa (ma piuttosto rara!) per vivere indistintamente o in acqua o sulla terra. Ma non è finita qui: possiede la particolare prerogativa di compiere il suo intero ciclo vitale allo stadio di larva.

Dragone Foglia 

Dragone Foglia

Il Phycoduruseques (dragone foglia) è un pesce che abita le acque di Australia e Tasmania. Presenta delle dimensioni molto minute, arrivando ad un massimo di 35 cm. Avvistarlo è tutt'altro che un'impresa facile: si muove principalmente in solitaria e questo gli consente di sfuggire all'occhio meno attento. Non solo: grazie alle lunghe protrusioni a forma di foglia che ne caratterizzano il corpo - e da cui prende il nome - riesce a camuffarsi senza problemi con l'ambiente che lo circonda.

Eterocefalo Glabro

Eterocefalo GlabroHD

Per capire il nome dell’ Heterocephalus glaber o talpa senza pelo, basta guardarlo: glabro dalla testa alla coda. Questo particolare roditore tipico dell’Africa orientale vive sottoterra e fa parte di una categoria particolare di mammiferi: quelli a sangue freddo, e costretti dunque a prediligere zone con almeno 30°. Ma c’è una curiosità ancora più interessante: privo dei comuni recettori del dolore, non prova nulla se ferito, graffiato o addirittura bruciato. In ogni caso, non provate assolutamente a fargli del male.

Glaucus Atlanticus

Glaucus AtlanticusHD

Di bellezza rara, il Glaucus atlanticus è conosciuto anche come Blue Dragon (soprattutto nei paesi anglosassoni) per la sua colorazione blu e bianca. Arriva ad avere una lunghezza massima di 3 cm ed il peso esiguo lo fa muovere spinto dalle correnti marine o dal vento. Abita le zone tropicali degli oceani Atlantico, Pacifico ed Indiano.  

Granchio gigante del Giappone

Granchio gigante del Giappone

Partiamo dai record: il Macrocheira kaempferi, o granchio gigante del Giappone, è il più grande artropode vivente. I numeri non lasciano spazio alla fantasia: le zampe possono estendersi per 4 metri, con il peso che supera anche i 20 kg. E poi ci sono gli artigli, capaci di allungarsi di 3 metri. Meglio non incontrarlo, se si è deboli di cuore o si ha paura dei ragni, visto che a molti lo ricorda. Diffuso nelle profondità dell'oceano Pacifico, arriva a vivere anche per 100 anni.

Lamprede

LampredeHD

Il nome scientifico sembra uno scioglilingua: Petromyzontiformes. Per questo, ai più, è noto come lamprede. Privo di mandibola, presenta un corpo lungo e cilindrico, che ricorda quello di un’anguilla, rivestito da una pelle viscida. Ma a renderlo uno degli animali più strani del mondo è la sua bocca dalla forma circolare e con tanti denti appuntiti. Questa creatura è ospite anche di alcuni episodi della serie Magicians. 

Macropinna microstoma

Macropinna microstomaHD

Il macropinna microstoma è un pesce marino che popola il fondo dell’Oceano Pacifico: per scorgerlo, serve scendere anche di 800 metri. Basta guardarlo per capire perché parliamo di uno degli animali più strani e belli del mondo: la capsula semisferica incolore che gli ricopre gli occhi, dà l’impressione di un cranio trasparente. È stato avvistato per la prima meno di 80 anni fa: nel 1939.

Talpa dal muso stellato

Talpa dal muso stellatoHD

Pesa 50 grammi e per mangiare impiega un quinto di secondo. Già, avete capito bene: pasti davvero da… primato. Parliamo della talpa dal muso stellato, o Condylura cristata, un piccolo talpide diffuso in Canada e negli Stati Uniti. Il nome deriva proprio dallo stranissimo naso: a forma di stella, presenta 22 raggi corpulenti che si muovono come minuscole dita. Non certo bello, ma di sicuro efficace.

Tartaruga alligatore

Tartaruga alligatoreHD

Un po’ tartaruga e un po’ coccodrillo. In sostanza, un cacciatore dal morso potentissimo e dalla velocità micidiale. La taratura alligatore (Macrochelys temminckii) è da considerarsi tra gli animali più pericolosi per l’uomo: vive in acque dolci, pesa anche i 100 kg e può misurare un metro di lunghezza. Grazie a una particolare appendice a forma di verme sulla lingua riesce ad attirare senza problemi le proprie prede.  

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.