Stai leggendo: Cirque du Soleil: performer perde la vita sul palco in Florida

Letto: {{progress}}

Cirque du Soleil: performer perde la vita sul palco in Florida

Il trapezista Yann Arnaud è morto durante uno spettacolo del Cirque du Soleil a Tampa: il giovane performer ha mancato la presa ed è deceduto a causa della caduta.

Yann Arnaud, Cirque du Soleil

37 condivisioni 0 commenti

Sabato 17 marzo, Yann Arnaud stava volteggiando in aria quando ha mancato la presa della sua corda ed è finito al suolo. Il Cirque du Soleil ha annunciato ufficialmente il decesso del giovane trapezista francese di appena 38 anni.

Il comunicato chiarisce che il ginnasta è stato subito trasportato nel vicino General Hospital di Tampa, ma la tempestività dei soccorsi non è stata sufficiente a salvargli la vita. Le ferite riportate a causa della caduta sono risultate mortali e il povero Yann ha lasciato sua moglie Inna e le loro due bimbe

Il CEO del Cirque ha cancellato le due repliche previste a Tampa per lo spettacolo Volta e si è messo a disposizione delle autorità per fare luce sull'incidente. Un giornalista della CNN presente allo spettacolo e testimone dell'incidente ha dichiarato che prima della caduta è stato visibile il tentativo infruttuoso del trapezista di agguantare la corda. Ovviamente, gli spettatori si sono subito resi conto della gravità della situazione e dopo pochissimi minuti hanno lasciato i loro posti su invito dello speaker. 

Purtroppo la morte di Yann non è un caso isolato. Si tratta, infatti, del secondo incidente mortale che coinvolge uno degli artisti del Cirque. Nel giugno del 2013, la giovane trapezista 31enne Sarah Guillot-Guyard cadde da 15 metri, perdendo la vita durante uno spettacolo a Las Vegas e sollevando una serie di dubbi sulla sicurezza degli spettacoli. 

Intanto, la famiglia del circo si è stretta intorno ai parenti e piange la perdita dello straordinario trapezista: 

L’intera famiglia del Cirque du Soleil è scioccata e distrutta.

Yann lavorava nel circo da 15 anni, facendo quello che più amava. Il trapezio era la sua vera grande passione, coltivata in anni di prove pericolose e faticose. Ricordiamo la sua bravura con un eccezionale video delle sue performance.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.