Stai leggendo: Grey's Anatomy: la drammatica morte di George "007" O' Malley

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: la drammatica morte di George "007" O' Malley

La morte di George O' Malley, che chiude la quinta stagione di Grey's Anatomy, è forse uno degli eventi più strazianti del medical drama. Ripercorriamo insieme l'episodio che ha visto morire uno dei personaggi più amati dal pubblico.

3 condivisioni 0 commenti

Drammatico e a suo modo crudele, Grey's Anatomy è forse il medical drama che ha visto più morti nel corso di tutta la sua storia.

In ben quattordici stagioni, Shonda Rhimes ha scosso migliaia di telespettatori con drammatici addii di pazienti e dottori stessi, che hanno salutato i colleghi del Seattle Grace Hospital tra lacrime e silenzi dolorosi. 

Come non ricordare la morte di George O' Malley allora? O la tragica morte di Derek Shepherd, che ha segnato in maniera indelebile i fans della serie? Oppure ancora lo straziante addio tra Lexie e Mark? Insomma, quanto a drammi strappalacrime, Shonda Rhimes sembra aver dato il meglio di sè in Grey's Anatomy, costringendo il pubblico ad affezionarsi ai protagonisti prima e a piangerne l'assenza poi. 

Ma tra tutti i drammi che costellano la serie, è innegabile che la morte di George sia da annoverare tra le scene più toccanti dell'intero medical drama. Con una combinazione perfetta di angoscia, dolore, malinconia ed affetto, il personaggio interpretato da T.R. Knight abbandona i telespettatori nell'ultima puntata della quinta stagione, in cui è vittima di un incidente che lo porterà indiscutibilmente alla morte. 

Grey's Anatomy: La morte di George, un drammatico finale di stagione

Tenero e forte al tempo stesso, George O' Malley è senza dubbio uno tra i personaggi più amati dell'intera storia di Grey's Anatomy.

L'aspetto da bravo ragazzo e l'attitudine da nerd forse non lo hanno mai aiutato nelle sue vicende personali e sentimentali, ma gli hanno sicuramente permesso di conquistare il cuore di migliaia di telespettatori in tutto il mondo.

T. R. Knight è George O'Malley in Grey's Anatomy HD

Sin dal primo episodio della serie, George si dimostra subito il "cucciolo" del gruppo di specializzandi del Seattle Grace, timido ed impacciato nel momento in cui Burke lo chiama ad intervenire ad un'operazione a cui sta partecipando, durante la quale un errore gli costerà il nomignolo di "007, Licenza di uccidere". Al tempo stesso, nel corso delle stagioni, O' Malley si dimostra più volte un uomo di polso, perfettamente in grado di affrontare situazioni difficili quali un'operazione a cuore aperto in ascensore o il difficile parto della Bailey, che darà a suo figlio proprio il nome del medico che l'ha aiutata a partorire, George per l'appunto. 

Impossibile non affezionarsi ad un personaggio di questo calibro, dal cuore pure e dai sentimenti sinceri. Il personaggio di T.R. Knight è un unicum e non stupisce affatto che sia riuscito a conquistare - a suo modo - tutte le donne dell'ospedale: Olivia, Callie Torres, Izzie Stevens e persino la stessa Meredith cedono tutte al fascino di un uomo sentimentale ed altruista. Non stupisce affatto che la morte di George sia stato allora un evento così tanto drammatico nel bilancio delle prime stagioni del medical drama. E Shonda Rhimes è stata bravissima nel costruire un episodio (5x24) che si muove sui sottili equilibri tra gioia e dolore, stupore e malinconia, tragedia e speranza.

L'ultima puntata della quinta stagione si muove infatti sul doppio binario delle vicende di Izzie, malata e in attesa di subire un'operazione, e di George, che ha poco deciso di lasciare la carriera di chirurgo per arruolarsi nell'esercito.

Ma è proprio quando sembra che il giovane abbia trovato la sua strada, che la Rhimes ci mette lo zampino e stravolge completamente i piani. Nel tentativo di salvare una ragazza ferita in un incidente stradale, George viene completamente travolto da un autobus, che lo trascina per qualche metro e lo fa arrivare al Seattle Grace Hospital completamente sfigurato, tanto da non essere riconosciuto dai suoi colleghi.

Quasi in fin di vita, assistito da Meredith, lo sconosciuto riesce a svelare la sua identità quando oramai è troppo tardi: completamente intubato, sdraiato su di una barella, riesce a disegnare i numeri "007" sul palmo della mano della collega. Ed è questa una delle scene più strazianti dell'intera stagione, quando gli occhi della Grey si riempiono di lacrime nel momento esatto in cui prende coscienza che sta perdendo uno dei suoi più cari amici.

T. R. Knight è George O'Malley in Grey's Anatomy HD
Ciao George

Nell'equilibrio perfetto creato da Shonda Rhimes per questo episodio, non poteva mancare neppure un bilanciamento tra la vita e la morte. La scena finale vede infatti Izzie e George uno di fronte l'altra, in un limbo ideale con l'aldilà. Le porte dell'ascensore dell'ospedale si aprono e i due amici si guardano negli occhi, uno nella divisa militare e l'altra nel vestito della notte del ballo in cui è morto Denny, lasciando intuire ai telespettatori che soltanto uno dei due rimarrà in vita.

Ed è chiaro che sarà Izzie, che di lì a poco si risveglierà dopo l'operazione. George, invece, lascerà colleghi e telespettatori in lacrime, per aver assistito - forse - ad una delle morti più drammatiche e ingiuste dell'intero medical drama.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.