Stai leggendo: Grey’s Anatomy: la recensione dell'episodio 10

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy: la recensione dell'episodio 10

La rinascita di Jo e la crisi di fede di April al centro dell’episodio 10 di Grey’s Anatomy 14.

5 condivisioni 0 commenti

La scorsa settimana l’episodio di Grey’s Anatomy dal titolo Quattro stagioni in un giorno si era concluso con un cliffhanger in cui Paul, l’ex marito di Jo, veniva ricoverato al Grey Sloan Memorial dopo un incidente stradale.

La decima puntata della stagione 14 del medical drama, Personal Jesus, ricomincia esattamente da quel momento: ritroviamo Meredith preoccupata per la Wilson e per Alex che, dati i recenti scontri con Stadler, potrebbero essere accusati di tentato omicidio.

Mentre lo staff medico, capitanato da April, cerca di salvare Paul, la nuova fidanzata/vittima dell’uomo, Jenny, si avvicina a Jo: le due trovano conforto l’una nell’altra e siamo spettatori di una sorta di risveglio dalla tenebre di Jenny che, finalmente, si rende conto di dover lasciare l’uomo che per anni le ha fatto violenza fisica e psicologica:

Sono una scienziata, sono una femminista… eppure quando ha iniziato a picchiarmi mi sembrava quasi normale.

Nel momento in cui Jenny annuncia a Paul, ormai fuori pericolo, di voler porre fine alla loro malata relazione, il medico in uno scatto d’ira cade a terra e la sua testa non regge un secondo trauma cerebrale.

La morte di Paul, oltre a liberare Jenny e Jo dal mostro, sprona la Wilson - ancora legalmente sposata con lui - a donare i suoi organi per salvare altre vite e trovare una nuova serenità nell’idea che l’uomo che le ha rovinato la vita sia quantomeno stato in grado di salvarne molte altre.

Black and white: i pregiudizi razziali americani

Oltre a chiudere la storyline del passato di Jo con la morte di Paul, l’episodio 10 di Grey’s Anatomy 14, attraverso il caso di un 12enne, ci ha anche regalato una splendida riflessione sui pregiudizi di cui ancora oggi gli afroamericani sono vittime.

Il giovane paziente, infatti, viene ricoverato d’urgenza in ospedale per una ferita di arma da fuoco infertagli da un poliziotto convinto che il ragazzino stesse tentando di rubare in casa di alcune persone in un quartiere benestante, quando invece stava solo cercando di entrare a casa sua.

April e Jackson Grey's AnatomyHDABC

Jackson e la Bailey sono estremamente turbati dall’accaduto, tanto che Avery ricorda tutte le volte che è stato vittima di pregiudizi da ragazzo e Miranda si trova costretta a spiegare a suo figlio di non reagire come farebbero i suoi amici bianchi, qualora si trovasse faccia a faccia con le forze dell’ordine.

Il pregiudizio è umano ma voi siete armati.

La crisi di fede di April

Nonostante sia gestito, come sempre, estremamente corale, l’episodio 10 di Grey’s Anatomy 14 vede al centro della narrazione April la quale si ritrova per una beffa del destino a far nascere la bambina della moglie del suo ex Matthew, il paramedico che aveva lasciato all’altare anni prima, nella decima stagione del medical drama, per scappare via con Jackson.

April Grey's AnatomyABC

Dopo alcune complicazioni post parto Karima, questo il nome della donna, muore e il suo decesso, quello di Paul e quello del giovane paziente vittima del pregiudizio della polizia mette in seria crisi April la quale sembra perdere d'improvviso la sua granitica fede in Dio:

Dov’è Dio con tutta l’ingiustizia e l’iniquità del mondo? Dov’è Dio ora?

La stagione 14 di Grey’s Anatomy va in onda ogni lunedì alle 21,00 in esclusiva su FoxLife.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.